ico terraico mareico ariaico facebookico twitterico instagram
ico instagramico twitterico facebookico ariaico mareico terra
ico terraico mareico ariaico cercaico facebookico twitterico instagram
logo
logo
logo

Roma 28 agosto - “Una vera e propria escalation di aggressioni che sta caratterizzando anche la stagione estiva di macchinisti e capitreno dei convogli dell’alta velocità e regionali”. A denunciarlo unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Ferrovieri, Fast Confsal e Orsa, sottolineando che “questi episodi non si possono più tollerare e serve un intervento non più rinviabile da parte di tutti i soggetti, aziende ed istituzioni, preposti a garantire la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro”.

“Dall’inizio di agosto - ricordano le organizzazioni sindacali - sono decine gli episodi che, da nord a sud, hanno visto come vittime di aggressioni violente con pugni e sputi il personale in servizio sui nostri treni, a seguito della richiesta di presentare il titolo di viaggio o di rispettare le regole che prevedono l’obbligo a bordo dei treni di indossare la mascherina”.

“Senza una risposta efficace, volta a trovare soluzioni per fermare il fenomeno delle aggressioni - sostengono infine Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Ferrovieri, Fast Confsal e Orsa - siamo pronti a ricorrere alla mobilitazione nazionale a tutela di lavoratori ma anche dei passeggeri”.