ico terraico mareico ariaico facebookico twitterico instagram
ico instagramico twitterico facebookico ariaico mareico terra
ico terraico mareico ariaico cercaico facebookico twitterico instagram
logo
logo
logo

Roma 6 agosto - “Sottoscritto tra Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Anas, commissario straordinario della tratta autostradale A24 e A25 e le organizzazioni sindacali dei trasporti e dell’edilizia, un importante protocollo, finalizzato a garantire la continuità occupazionale e le tutele economico, normative e contrattuali del personale della società concessionaria e di quelle affidatarie di contratti di lavori, servizi e forniture con la sola esclusione del personale inquadrato come dirigente”. A riferirlo unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, FenealUil, Filca Cisl, Fillea Cgil, Cisal Trasporti e Ugl Viabilità e Logistica, spiegando che “nell’apprezzare il risultato conseguito, teso a salvaguardare sia i livelli occupazionali complessivi, sia le condizioni economico-normative, manterremo le necessarie interlocuzioni, finalizzate a gestire il passaggio dei dipendenti in Anas, nonché il successivo passaggio alla Newco, sulla quale ci sarà un confronto successivo”.

"Il passaggio dei dipendenti ad Anas, entro sessanta giorni - precisano le organizzazioni sindacali - sarà temporaneo, in attesa che diventi operativa la Newco creata, nell’ambito del Mims, per gestire concessioni autostradali ex Anas. Newco non ancora operativa dove transiteranno tutti i dipendenti. L’intesa prevede il passaggio senza soluzione di continuità ad Anas, ai sensi dell’articolo 2112 del codice civile, di tutti i dipendenti di Parchi Global Service e Infraengineering impegnati direttamente nella gestione autostradale, in forza all’8 luglio 2022, I i quali continueranno a mantenere le condizioni contrattuali acquisite alla data del passaggio".

“Rispetto ai dipendenti di Toto Costruzioni - spiegano infine le organizzazioni sindacali dei trasporti e dell’edilizia - impiegati nelle attività di manutenzione ordinaria, straordinaria o di ripristino infrastrutturale delle autostrade A24 e A25, all’atto della scadenza dei contratti di appalto, che saranno mantenuti da Anas nella fase transitoria, verranno garantite specifiche clausole sociali di salvaguardia che saranno opportunamente inserite nei nuovi bandi di gara, al fine di garantire con continuità l’occupazione e salvaguardare le condizioni contrattuali e normative”.