ico terraico mareico ariaico facebookico twitterico instagram
ico instagramico twitterico facebookico ariaico mareico terra
ico terraico mareico ariaico cercaico facebookico twitterico instagram
logo
logo
logo

Roma 19 luglio - “Siglata nella notte ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale dei lavoratori e delle lavoratrici degli impianti a fune”. A riferirlo unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Savt sull’intesa sottoscritta con l’associazione datoriale Anef e che interessa circa 15 mila lavoratori addetti alle funivie.

“Il contratto, scaduto il 30 aprile 2022 e che avrà decorrenza dal 1 maggio 2022 al 30 aprile 2025 - spiegano le organizzazioni sindacali - prevede un aumento economico, erogato in tre tranche, al livello medio di 100 euro a cui vanno aggiunti 100 euro sul welfare. Per la parte normativa viene prevista la regolamentazione dello smart working, una campagna straordinaria di formazione e informazione sulla salute e sicurezza, l’attivazione di progetti di innovazione tecnologica e la tutela per le donne vittime di violenza. L’ipotesi di accordo per sciogliere la riserva sarà sottoposta alla consultazione nei luoghi di lavoro entro il 12 agosto”.

“Un rinnovo importante – commentano Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Savt - sottoscritto praticamente alla scadenza contrattuale che garantisce ai lavoratori condizioni economiche e normative dignitose, trattando temi centrali nel settore come l’innovazione tecnologica e la salute e sicurezza”.