ico terraico mareico ariaico facebookico twitterico instagram
ico instagramico twitterico facebookico ariaico mareico terra
ico terraico mareico ariaico cercaico facebookico twitterico instagram
logo
logo
logo

Roma 30 novembre - "Due terribili incidenti nel giro di due mesi, di questi una morte bianca, che hanno coinvolto due lavoratori della montagna". E' quanto dichiarano unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti ricordando che “sul ghiacciaio Presena, in Alto Adige, ha perso la vita solo due mesi fa un operaio che lavorava alla cabinovia. Nella giornata di ieri a Valtournenche in Valle d’Aosta, travolto da una slavina, versa in gravissime condizioni un pister secouriste (operatore addetto al recupero e al primo intervento di soccorso ai primi infortunati sulle piste da sci)”.

"Due tragedie - sottolineano le tre organizzazioni sindacali - che rendono ancora più attuale la richiesta nella prossima Legge di Bilancio di inserire dentro la categoria dei lavori gravosi molte attività lavorative dei trasporti e tra queste quelle della montagna e di riaprire presto il tavolo con le associazioni di categoria sul tema della sicurezza sul lavoro".

"Ci stringiamo - affermano infine le organizzazioni sindacali - ai familiari dei due lavoratori ed esprimiamo vicinanza e solidarietà alle nostre strutture regionali della Valle D’Aosta e del Trentino Alto Adige".