news

Treno deragliato: Sindacati, da Fs disponibilità a confronto su sicurezza

WhatsApp Image 2020-02-06 at 16.37.59

Roma 7 febbraio – “Abbiamo richiesto e ottenuto a livello unitario la donazione alle famiglie delle vittime della paga per le due ore di sciopero di oggi, un confronto serrato nell’ambito di un tavolo permanente sulla sicurezza sul lavoro, a seguito degli sviluppi dell’indagine e l’analisi a posteriori, rispetto a correttivi da mettere in campo per evitare che simili tragedie possano ripetersi”. E’ quanto riferiscono Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Fast Ferrovie, UGL AF e Orsa sull’incontro con i vertici del Gruppo Fs Italiane a seguito dell’incidente ferroviario di Lodi.
“Abbiamo anche chiesto – proseguono le organizzazioni sindacali – un nuovo confronto della cosiddetta sede di partecipazione per gli aggiornamenti sul piano industriale, in relazione agli investimenti in tecnologie e sicurezza oltre che in risorse umane comprendendo i temi della formazione e dei nuovi apporti di personale. C’è l’impegno dell’azienda – affermano infine Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Fast Ferrovie, UGL AF e Orsa – a riconvocarci per avviare il confronto richiesto”.

Treno deragliato: Sindacati, inaccettabile quanto successo
Roma, 6 febbraio – “La notizia della perdita di due macchinisti e del ferimento di due membri dell’equipaggio e di 25 passeggeri ci addolora profondamente. Esprimiamo vicinanza e cordoglio alle famiglie dei due macchinisti deceduti e auguriamo pronta guarigione ai membri dell’equipaggio e ai passeggeri feriti”, così dichiarano Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Fast-Confsal, Ugl Taf e Orsa in merito al deragliamento avvenuto stamattina alle 5.30 del treno ad alta velocità 9595 partito alle 5.10 da Milano e diretto a Salerno.
“È terribile – proseguono le organizzazioni sindacali – che facendo correttamente, diligentemente e con professionalità e passione il proprio lavoro si possa perdere la vita ed è ancor di più inaccettabile quando questi eventi si verificano in un sistema tra i più avanzati a livello mondiale dal punto di vista della sicurezza. Siamo stati già convocati dal gruppo Fs domani alle 12 e vogliamo capire, per quanto sarà possibile, la dinamica dell’incidente, dopodiché avvieremo tutte le iniziative del caso”.
Concludono Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Fast-Confsal, Ugl Taf e Orsa: “in considerazione dell’estrema gravità dell’incidente e nel rispetto delle vite umane domani ci sarà uno sciopero di due ore di tutti i ferrovieri dipendenti da tutte le aziende di settore operanti sulla rete nazionale e locale a partire dalle 12 ai sensi della vigente normativa in materia”.