news

TIRRENIA: Sindacati, per azienda nessun marittimo rischia posto di lavoro

traghetto_tirrenia

Roma 10 aprile – “L’azienda ha ribadito fortemente che nessun marittimo rischia il posto di lavoro”. E’ quanto precisano unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, in merito alla situazione occupazionale di Tirrenia spiegando che “oggetto dell’incontro sindacale di ieri, in conformità a quanto previsto dall’accordo del 6 febbraio scorso, è stata la determinazione dei criteri da seguire per le promozioni del personale navigante della Tirrenia Cin che saranno effettuate nelle qualifiche dove oggi ci sono gravi carenze”.
Secondo quanto riferiscono le tre organizzazioni sindacali “in alcune qualifiche iniziali l’organico è già completo, quindi va identificato con l’azienda un percorso di crescita delle persone non strettamente legato allorganico”.
“In termini generali – riferiscono Filt, Fit e Uilt – non sono emersi esuberi nell’organico del personale navigante dell’azienda, neppure nelle qualifiche iniziali, se non ai fini delle previste promozioni alle superiori qualifiche. E’ inoltre nostro grande interesse – sostengono infine le tre sigle sindacali – la definizione urgente di un percorso per gli allievi che possa venire incontro sia alle aspettative di giovani marittimi che alle necessità future di Tirrenia”.

Roma 9 aprile – I sindacati esprimono “forte preoccupazione” per gli esuberi in Tirrenia. Lo affermano le segreterie nazionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti al termine dell’incontro che si è tenuto oggi presso la sede di Fedarlinea tra Tirrenia Cin e Sindacati, facendo seguito a quanto previsto dall’accordo del 6 febbraio scorso, sull’organico aziendale, le promozioni e l’eventuale immissione di personale marittimo in continuità di rapporto di lavoro (c.r.l.) e turno.particolate (t.p.) nelle quote previste dal ccnl. “L’azienda – spiegano i sindacati – ci ha fornito i dati sull’attuale organico e ci ha informato circa le carenze e gli esuberi attualmente presenti. Da parte nostra abbiamo espresso a Tirrenia forte preoccupazione per l’elevato esubero nelle qualifiche più basse”. Le organizzazioni sindacali hanno chiesto di affrontare “un altro annoso problema dalla vecchia gestione Tirrenia in Amministrazione straordinaria che è quello dei cosiddetti vincitori di causa”. “Abbiamo anche fatto presente all’azienda – proseguono – la necessità di firmare al più presto un accordo per l’impiego degli allievi ufficiali, commissari, elettricisti, frigoristi e così via”. Le parti si sono date appuntamento al 29 aprile per riprendere la discussione sulle promozioni all’interno del personale navigante di Tirrenia Cin.