news

Italo-Ntv: sindacati, non approvata ipotesi di rinnovo del contratto

Italo_train_at_Bologna_railway_station

Roma, 26 luglio – “L’ipotesi di rinnovo contrattuale, firmata il 13 luglio scorso, non è stata approvata, tramite referendum, dalle lavoratrici e lavoratori di Italo-Ntv”. Ne danno notizia le Segreterie nazionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Fast-Confsal spiegando che “il risultato è certamente influenzato dal quadro generale del Paese che alimenta un clima lavorativo fortemente deteriorato”.
“È chiaro – sottolineano le tre organizzazioni sindacali – che le azioni messe in atto dall’azienda, fino a qualche mese fa, nella gestione del personale hanno lasciato un segno profondo tra i lavoratori e, senza una netta inversione di tendenza, continueranno a produrre disagio”.
Concludono i sindacati: “da domani per tutti i dipendenti di Italo-Ntv, ai quali non faremo mancare il nostro sostegno, si apre una nuova stagione che avevamo ritenuto opportuno affrontare con l’accordo di confluenza nel contratto nazionale della Mobilità, area attività ferroviarie”.

Italo: Sindacati, siglata ipotesi accordo per rinnovo contratto per 1100 addetti
Roma 13 luglio – “Siglata, nell’ambito del contratto nazionale della Mobilità, area attività ferroviarie, l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto del personale di Italo Treno, scaduto a fine 2014”. Lo riferiscono unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Ugl AF e Fast Confsal aggiungendo che “il nuovo contratto con durata fino al 31 dicembre 2020, interessa 1100 lavoratori tra personale viaggiante, di stazione e degli impianti”.
“Il nuovo contratto che prevede un aumento medio di circa 120 euro – aggiungono le organizzazioni sindacali – conferma, in una fase di crescita dell’azienda che coincide con l’acquisizione da parte del Fondo Gip, un modello di relazioni industriali, avviato con l’inizio della trattativa lo scorso febbraio ed orientato alla partecipazione ed al rispetto dei diritti dei lavoratori nell’ambito degli assetti contrattuali”.
“Con il riconoscimento da parte di Italo del contratto nel perimetro del Ccnl della Mobilità area attività ferroviarie – spiegano Filt Cgil, Fit Cisl, Ugl AF e Fast Confsal – ora la concorrenza nel settore sarà sulla qualità del servizio con pari dignità per i lavoratori”.
“L’ipotesi di accordo – riferiscono infine le organizzazioni sindacali – la prossima settimana sarà illustrata a tutto il personale nelle assemblee che si terranno nelle principali città dove staziona come base Italo e successivamente sottoposta per la validazione ad un referendum nei giorni 24, 25 e 26 luglio”.

IMG-20180713-WA0003