news

INCIDENTI LAVORO: Sindacati, più controlli e attuazione norme sicurezza nei porti

gaf_barletta2

Roma 6 ottobre – “Controlli più pressanti da parte degli organi di vigilanza e la necessità di armonizzare le normative in ordine alla sicurezza del lavoro”. E’ quanto chiedono unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti a seguito dell’incidente mortale che ha coinvolto un lavoratore marittimo durante le operazioni di dragaggio al porto di Taranto chiedendo che “le istituzioni competenti facciano piena luce sull’ennesimo gravissimo episodio”.
Secondo le organizzazioni sindacali dei trasporti “non sono più rinviabili i decreti di attuazione delle norme su salute e sicurezza relative al lavoro in porto e sulle navi. Vanno riformate le normative vigenti ed effettuate tutte le verifiche ed tutti controlli per evitare che eventi drammatici continuino ad accadere nei porti del nostro paese ed altri lutti colpiscano i lavoratori e le loro famiglie. Spetta al Ministero dei Trasporti, spesso sensibile su queste tematiche, – sostengono infine Filt, Fit e Uiltrasporti – finalmente predisporre nuove e più incisive norme che prevengano il ripetersi di troppi incidenti mortali”.