news

Fs: Camusso, unico senso privatizzazione è fare cassa

cammusso_frentani

Roma 9 novembre – La privatizzazione di Ferrovie dello Stato “non ha nessun senso dal punto di vista della funzione per il Paese, se non quello di seguire ancora una volta una logica di cassa”. A dirlo è il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, in occasione dell’assemblea dei candidati Filt-Cgil per le prossime elezioni delle Rsu del gruppo Fs. “C’è una grande preoccupazione sulle modalità con cui si sta approcciando il tema della privatizzazione” ha aggiunto Camusso, sottolineando il timore che “ancora una volta tornino le tentazioni di fare spezzatini invece che riconoscere l’integrazione e l’integrità del gruppo Fs nel suo complesso”. Quell’integrità che secondo il segretario generale dalla Cgil ha permesso a Fs “di fare altissimi investimenti in innovazione tecnologica e capacità di connessione tra la rete e i mezzi di viaggio. C’è bisogno di continuare questo processo e innanzitutto di collegare il Mezzogiorno del Paese che è sempre più separato dai vettori principali, ma anche di migliorare il rapporto tra alta velocità e periferia delle Regioni”, ha concluso Camusso.

Elezioni RSU/RLS Gruppo FS