news

Ferrovie: Filt Cgil, con Rfi accordo su potenziamento della manutenzione

INFRASTRUTTURA_linea_rotaia_6

Roma 28 settembre – “In modo da poter garantire ulteriori miglioramenti degli standard manutentivi e della circolazione, Rete Ferroviaria Italiana conferma la scelta di investire sulle figure professionali legate alla manutenzione ed alla circolazione”. È quanto affermano il segretario nazionale della Filt Cgil Michele De Rose ed il responsabile nazionale Franco Scafetti, in merito all’accordo con la direzione del personale di Rfi sulle assunzioni del biennio 2019-2020 e sulla riapertura del fondo straordinario, evidenziando che “abbiamo concordato di anticipare, entro il 31 dicembre 2018, 400 assunzioni, riguardanti il pacchetto 2019-2020, nella manutenzione di RFI, per un totale di 537 con 137 residue da un accordo precedente, di cui 100 capostazione”.
“Ulteriori 700 assunzioni, per un totale di 1.100 – aggiungono i due dirigenti sindacali – verranno realizzato in buona parte nel 2019. Inoltre nell’ambito dell’accordo nel fondo straordinario verranno collocati 700 lavoratori, di cui 400 tra gli inidonei e 300 tra gli impiegati degli uffici amministrativi. Auspichiamo – affermano infine i due sindacalisti della Filt – che il nuovo AD del Gruppo Fs Italiane adotti la linea del potenziamento occupazionale delle società operative a partire da Rfi e Trenitalia e contestualmente il dimagrimento della Capogruppo”.