22 febbraio

ENAV. Quasi 70 rappresentanti sindacali di tutta Europa affiliati al Coordinamento sindacale dei controllori del traffico aereo (ATCEUC) e alla Federazione europea dei lavoratori dei trasporti (ETF) si sono riuniti oggi a Bruxelles per discutere ulteriori passi nella loro campagna “Our Rights – Your Safety”, la difesa del diritto di sciopero del personale di gestione del traffico aereo europeo (ATM). La Commissione europea ha pubblicato nel 2017 la comunicazione "Aviation: Open and Connected Europe (COM 2017) 286 final", raccomandando che gli Stati membri introducano politiche che limitano il diritto di sciopero del personale ATM. La comunicazione viola in modo significativo la sovranità nazionale degli Stati membri, contraddice i trattati dell'UE e viola i diritti fondamentali dei lavoratori del settore in Europa. In risposta, ATCEUC ed ETF hanno lanciato congiuntamente una campagna che invita la Commissione a rispettare i diritti dei lavoratori sanciti dai trattati dell'UE e dalla Carta dei diritti fondamentali e ad astenersi da qualsiasi azione che limiti tali diritti. A sostegno di questa campagna, è stata lanciata una petizione online su www.atcorights.org. Ai partecipanti alla riunione odierna si sono rivolti: Esther Lynch, il Segretario confederale della Confederazione europea dei sindacati (CES), Klaus Heeger, Segretario generale della Confederazione europea dei sindacati indipendenti (CESI) e Georges Bach, Membro della commissione per i trasporti e il turismo (TRAN) del Parlamento europeo. Tutti i relatori hanno insistito sul fatto che il diritto di sciopero è un diritto fondamentale e non può essere limitato dalla Commissione in alcun modo. Charles-André Quesnel, presidente del comitato di gestione del traffico aereo dell'ETF, ha commentato: "A nessuno piacciono i ritardi e le cancellazioni, ma gli scioperi non sono il problema. L'azione industriale da parte del personale di gestione del traffico aereo causa meno dell'1% dei ritardi dei voli in Europa mentre le compagnie aeree sono responsabili di oltre il 50%. Le proposte della Commissione non sono proporzionali alla portata del problema." Volker Dick, Presidente di ATCEUC, ha aggiunto: "Il ruolo della Commissione è quello di anticipare i cambiamenti provocati dal numero crescente di voli e passeggeri. Dovrebbero costruire un futuro sicuro e stabile per il settore. Attaccando il diritto di sciopero non si ottiene nulla di tutto ciò." François Ballestero, segretario politico del Trasporto Aereo dell'ETF, ha concluso: "Contrariamente al servizio minimo della Commissione, vogliamo un servizio di massima sicurezza. Ciò significa lavoro dignitoso e stabile, dialogo sociale funzionante e diritti collettivi garantiti dei lavoratori. Tutto ciò contribuirà a un'aviazione europea affidabile e sicura ". I sindacati affiliati ad ATCEUC e all'ETF, che rappresentano migliaia di lavoratori nel settore europeo della gestione del traffico aereo, sono determinati a difendere il loro diritto di sciopero con tutti i mezzi disponibili. Pur continuando gli sforzi a livello UE, hanno deciso congiuntamente di passare alla fase successiva, avviando azioni a livello nazionale e comunitario.
16 gennaio
Ata Airport. Sottoscritto in data odierna il verbale di incontro con la Società Ata Airport spa (ex WFS GI srl).
29 dicembre
Ata Airport. Verbale di riunione sottoscritto nella riunione svoltasi in data odierna
28 dicembre
Ryanair. Pubblichiamo le due procedure di raffreddamento inviate alla società Ryanair il 13 ed il 28 dicembre 2017.
9 novembre
Ryanair. Inoltrata in data odierna una richiesta di incontro alla Società (versione italiana, versione inglese), relativamente alle tematiche del lavoro.

17 ottobre


Ryanair. La FILT Cgil ha depositato un ricorso presso il Tribunale di Bergamo per violazione del D. Lgs. 216/2013 in attuazione della Direttiva Europea 2000/78/CE, cui ne seguiranno altri analoghi, oltre ad una causa per attività antisindacale ex art. 28 L. 300/1970 (Statuto dei lavoratori), con l’obiettivo di porre fine ad una azione ostativa del libero esercizio della libera adesione e dell’attività sindacale dei suoi dipendenti.
Nel rendere pubblico il ricorso intendiamo non solo mettere in trasparenza le motivazioni della FILT Cgil, ma avanzare alla stampa ed alla opinione pubblica, la domanda su come sia tollerabile che una impresa eserciti un dominio totale ed incontrollato sul proprio personale, tale a nostro parere da porsi al di fuori di quanto previsto nei principi costituzionali e nell’ordinamento europeo e nazionale.
 La recente sentenza della Corte di Giustizia Europea stabilisce inoltre che il personale di Ryanair, assunto ed operante in via continuativa presso uno scalo, possa ricorrere alla Magistratura di quel paese per ogni controversia legale. Questa novità modifica radicalmente quanto avveniva sin oggi e che vedeva Ryanair spostare la sede dell’eventuale contenzioso in Irlanda o in altri stati ove aveva sede la società interinale di intermediazione di manodopera.
Se il rapporto di lavoro che viene fatto sottoscrivere ad ogni lavoratore è subordinato alla sottoscrizione del seguente testo "Questo accordo rimarrà in vigore per tutto il tempo che il personale di cabina di Ryanair contratti direttamente con il datore di lavoro e non effettui interruzioni di lavoro (work stoppages) o qualunque altra azione di natura sindacale. Se Ryanair o le società di mediazione di lavoro saranno obbligate a riconoscere qualunque sindacato del personale di cabina o se vi sarà qualunque azione collettiva di qualsiasi tipo, in questo caso il contratto dovrà intendersi annullato e inefficace e qualunque incremento retributivo o indennitario (allowance) o cambio di turno concessi sotto la vigenza del presente contratto sarà ritirato" ci chiediamo: come sia possibile che nessun soggetto ispettivo governativo non sia ad oggi intervenuto? quale idea di paese e di dignità delle persone avremmo se tutte le imprese agissero come Ryanair?

13 ottobre


Assohandlers. Nota unitaria dei Dipartimenti Nazionali in merito alla diffusione di proposte datoriali, a dir poco ambigue, finalizzate alla sottoscrizione dei protocolli di sito in alcuni scali.

6 ottobre


Ryanair. Il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha convocato le Organizzazioni Sindacali in relazione alla vicenda Ryanair.

3 ottobre


Settore Trasporto Aereo. Le Segreterie Nazionali hanno inviato ai Ministri del Lavoro, dei Trasporti, dello Sviluppo Economico e della Salute, una richiesta di confronto sui contratti di lavoro e sull'applicazione delle norme nazionali ed internazionali al personale navigante operante sul territorio italiano per conto di società estere.

27 settembre


Ryanair. Inviata una lettera unitaria ai Segretari Generali di Itf, Stephen Cotton ed Etf, Eduardo Chagas per un’azione di protesta unitaria a livello continentale contro la Ryanair, coordinata e sotto l’egida del Sindacato mondiale ed europeo dei Trasporti.

19 settembre


Ryanair. Nota Filt-Cgil inviata al Presidente dell'Enac ed al Ministro dei Trasporti per richiedere un incontro immediato per la verifica dell'applicazione normativa FTL.

14 settembre


Ryanair. Sentenza della Corte di Giustizia Europea che sancisce finalmente una vittoria dei lavoratori e una sconfitta nella battaglia contro il social dumping nell'aviazione civile. Pubblichiamo inoltre una nota ITF-ETF.

28 agosto


WFS GI. Sottoscritto l'accordo nazionale sul contratto di solidarietà dell'azienda WFS GI. Pubblichiamo inoltre il comunicato ai lavoratori e alle lavoratrici.

19 luglio


Blupanorama. Documento relativo alla chiusura negativa seconda fase procedura di raffreddamento per Blu Panorama Airline S.P.A. successivo alla riunione odierna presso il Ministero del Lavoro.

12 luglio


Assohandlers. Nota unitaria delle Segreterie Nazionali sull'incontro svolto il 10 luglio al Ministero dei Trasporti per la crisi del settore handling aereoportuale.

30 maggio


Settore Trasporto Aereo. Le Segreterie Nazionali hanno inviato ai Presidenti della IX e X Commissione della Camera una richiesta di audizione urgente per la crisi in atto nel Settore del Trasporto Aereo.

29 maggio


Ryanair. Comunicazione trasmessa in data odierna  a Ryanair, anche in versione inglese, per sollecito convocazione incontro e avvio del confronto sindacale a seguito della segnalazione di condotte antisindacali.

2 maggio


Fallimento ATA Italia srl. Sottoscritto l'accordo per il trasferimento dell’asset aziendale e dell’intero organico dal Fallimento Ata Italia srl in Liquidazione alla Società Process Control. Comunicato unitario nazionale.

28 aprile


Gruppo GH. Comunicazione, giunta oggi dal Gruppo GH, relativa alle gravi conseguenze derivanti dalla crisi Alitalia.
Assohandlers. Lettera relativa ai rapporti tra la crisi Alitalia e gli handlers.

20 aprile


Fallimento ATA. La Process Control, società acquirente tramite gara del Fallimento ATA, ha inviato comunicazione formale di apertura della procedura di Legge 428/90. Al termine dell'incontro le Segreterie Nazionali hanno diffuso un comunicato unitario.

11 aprile


ENAV. Protocollo di intesa “Regole su rappresentanza, relazioni industriali, contrattazione collettiva” sottoscritto presso la Sede Centrale di ENAV in data odierna.

27 febbraio


Fairo. Sottoscritto il 22 febbraio l'accordo che da' seguito agli impegni sottoscritti nel CCNL Parte specifica Fairo. In  particolare, istituzione di una polizza sanitaria obbligatoria per tutti i dipendenti delle Compagnie Aeree associate Fairo, fatte salve le condizioni di miglior favore.

20 febbraio


Settore Trasporto Aereo. Volantino delle Segreterie Nazionali sullo sciopero generale del trasporto aereo del 23 febbraio prossimo

17 febbraio


Settore Trasporto Aereo. Comunicato delle Segreterie Nazionali sugli scioperi del 23 febbraio prossimo.

10 febbraio


Blue Panorama. Siglato in data odierna un accordo per la tutela, applicabile in caso di malattie gravi e oncologiche.

12 gennaio 2017


Blue Panorama. Verbale di accordo, sottoscritto in data odierna, con la Società Blue Panorama spa, che avvia il percorso negoziale di definizione del contratto nazionale aziendale con la newco, conferitaria dalla ex Blue Panorama in amministrazione straordinaria, per il personale dipendente delle attività di terra.

10 gennaio 2017


Blue Panorama. Siglato in sede aziendale il primo accordo tra le Organizzazioni Sindacali e la nuova compagnia aerea Bluepanorama Airlines S.p.A, dopo l'uscita della stessa dall'amministrazione straordinaria ed il riconoscimento delle rappresentanze dei lavoratori. Dal prossimo 12 gennaio inizierà la trattativa per la stipula del primo Contratto collettivo per i dipendenti dell'azienda.

7 dicembre


Handling. Nota della riunione ETF, Sezione Ground Handling, tenutasi la scorsa settimana a Berlino.

23 novembre


Settore Trasporto Aereo. Precisazione della Commissione, in caso di concentrazione di scioperi, sui servizi minimi di assistenza al volo e Personale Navigante emessa a seguito dell'audizione del 20 ottobre scorso. L'audizione era stata richiesta unitariamente al fine di avere chiarezza in merito alle prestazioni indispensabili in caso di concentrazione di scioperi, riguardanti il servizio di assistenza al volo (ENAV) e il Personale Navigante, dipendente dei vettori, sul medesimo bacino. La precisazione accoglie pienamente le istanze delle Organizzazioni Sindacali di chiarimento sui voli da garantire, in caso di tale concentrazione di scioperi. Da ora in poi essi saranno esposti in una lista unica, emessa da ENAC, con evidenza del garantito specifico del vettore. In passato, non operando ENAC alcuna distinzione, il diritto di sciopero dei lavoratori naviganti ne risultava pesantamente ridotto da un eccesso di comandati in servizio.

21 novembre


Settore Trasporto Aereo. Proclamata, una prima azione di sciopero, unitaria e nazionale, per il giorno 20 gennaio 2017 di tutto il personale dipendente delle aziende/compagnie, associate ad Assaereo, Assaeroporti, Assohandlers e Fairo, per la mancata erogazione del biennio aggiuntivo di mobilità, determinato dall'art. 5 del decreto interministeriale di istituzione del Fondo.

7 ottobre


Blue Panorama. Nota dell'Azienda con la quale comunica la firma a posteriori e per adesione della Cisl e Ugl all’accordo per l’avvio della nuova società Blue Panorama Airlines s.p.a. già sottoscritto dalla Filt Cgil e da altre sigle in data 16 settembre 2016.

30 settembre


Settore Trasporto Aereo. Al termine dell'incontro del 29 settembre è stato siglato un verbale ministeriale di rinvio per la seconda fase di procedura di raffreddamento. Pubblichiamo inoltre una nota unitaria che ne spiega sinteticamente i motivi.
Ata Italia. Al termine dell'incontro svolto in data odierna con l'avvocato incaricato dal Tribunale del Fallimento dell'Azienda e la WFSGI, attuale affittuario della Società, le Segreterie Nazionali hanno diffuso una nota informativa.

26 settembre


Settore Trasporto Aereo. Le Segreterie Nazionali sono state convocate per il giorno 29 settembre presso il Ministero del Lavoro per l'espletamento della procedura di conciliazione.

20 settembre


Blue Panorama. Firmato presso la sede del Ministero dello Sviluppo Economico il verbale di accordo per il trasferimento di azienda della Blue Panorama Airlines.
Settore Trasporto Aereo. Richiesto l'avvio della II fase della procedura di raffreddamento, con comunicazione inviata alla Presidenza dei Ministri, ai Ministri Poletti e Delrio, alle Associazioni Datoriali del settore e in copia ad INPS, presidente del Fondo, Commissione di Garanzia e Osservatorio sui conflitti sociali. La lettera, firmata dalle Segreterie Nazionali del settore, avvia la II fase di procedura di raffreddamento ed è tesa ad un'azione di vertenza nei confronti del pesante ritardo nell'erogazione delle prestazioni del Fondo di Solidarietà del settore Trasporto Aereo, che sta causando gravi disagi sociali ed economici a migliaia di lavoratori del settore e alle loro famiglie. La prima fase si è chiusa con esito negativo ai sensi del comma 4 dell'art. 30 della regolamentazione del settore per mancata convocazione dei soggetti in indirizzo, a dimostrazione della scarsa attenzione delle istituzioni sul tema Fondo/biennio aggiuntivo.

8 settembre


Settore Trasporto Aereo. Avviata la prima fase della procedura di raffreddamento, con lettera inviata ai Ministri Poletti e Delrio, alle Associazioni Datoriali del settore e in copia ad INPS, presidente del Fondo, Commissione di Garanzia e Osservatorio sui conflitti sociali. La lettera, firmata dalle Segreterie Nazionali del settore, è tesa ad un'azione di vertenza nei confronti del pesante ritardo nell'erogazione delle prestazioni del Fondo di Solidarietà del settore Trasporto Aereo, che sta causando gravi disagi sociali ed economici a migliaia di lavoratori del settore e alle loro famiglie.

11 agosto


ENAV. Verbali di accordo siglati in sede ministeriale al termine dell'incontro svolto in data odierna sul nuovo modello di relazioni industriali:
protocollo di intesa enav filt fit uilt uglta
protocollo di intesa enav ooss confederali
verbale di accordo enav filt fit uilt uglta
verbale di accordo enav unica

10 agosto


ENAV. Convocato un  incontro il giorno 11 agosto 2016 alle ore 11.30 al Ministero Infrastrutture e dei Trasporti sul nuovo modello relazioni industriali Enav.

21 luglio


Settore Trasporto Aereo. Ordinanza Ministeriale n. 186 T. per il differimento degli scioperi nel settore trasporto aereo e successiva risposta della Filt-Cgil contenente la conferma dell'osservanza delle disposizioni contenute.

17 giugno


Settore Trasporto Aereo. A seguito di richiesta di verifica sulle condizioni di accesso alla mobilità per i lavoratori Wind Jet, attualmente in Cigs ed entro pochi giorni messi in mobilità per cessazione di attività dell'impresa. E' emerso il caso di alcuni nostri iscritti il cui trattamento di Cigs è sospeso, in quanto loro sono stagionalmente impiegati presso altro datore di lavoro. La questione acquista, in questo periodo, una notevole rilevanza, in quanto abbiamo la scadenza dell'iscrizione nelle liste di mobilità delanza, in quanto abbiamo la scadenza dell'iscrizione nelle liste di mobilità del 30 giugno 2016, legata alla fruizione della prestazione del biennio aggiuntivo di mobilità, recentemente confermata del Decreto Interministeriale del 21 maggio 2016 sul nuovo Fondo di Solidarietà del settore Trasporto Aereo. Abbiamo preferito fare chiarezza sul tema, anche in merito alle procedure di iscrizione in questo caso specifico, e con il prezioso supporto dell'INCA Cgil nazionale, abbiamo informalmente consultato i vertici dell'INPS centrale, che curato queste materie. Ricevuto conferma scritta in modo tempestivo, vi confermiamo e/o ricordiamo le seguenti indicazioni: con messaggio INPS n. 16771 del 16 ottobre 2012, l'Istituto ha precisato che i lavoratori in CIGS che, al momento della data di licenziamento, hanno in corso un rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato anche parziale con una società diversa da quella di appartenenza, possono presentare la domanda di indennità di mobilità ordinaria, entro 68 giorni dalla data del licenziamento, dichiarando nella stessa (nel campo note) di avere in corso il rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato o parziale. Le indicazioni fornite riguardavano, in particolare, le ipotesi di licenziamento dalle società Alitalia, ma rappresentano un principio generale applicabile a tutte le fattispecie concrete che vi rientrino. Pertanto, i lavoratori della WIND Jet potranno presentare domanda di indennità di mobilità attraverso i consueti canali entro il termine decadenziale di 68 giorni dal licenziamento, avendo cura di inserire nelle note che sono rioccupati a tempo determinato. L'operatore della Struttura INPS, accertata la situazione dichiarata, indicherà nella sezione sospensioni della procedura detto rapporto di lavoro (cfr. art. 8 comma 7 Legge n.223/1991). Consigliamo, proprio per la complessità del tema e la generale mancanza di conoscenza diffusa all'esterno del nostro mondo CGIL sul tema, di far recare i lavoratori per assistenza, presso i nostri uffici INCA Cgil territoriali.

14 giugno


ENAV. Comunicato stampa della Filt-Cgil Nazionale sulla privatizzazione Enav.

1 giugno


Settore Trasporto Aereo. Nota unitaria inviata in data odierna alle Associazioni Datoriali, per responsabilizzare in merito alla procedura di attivazione del biennio aggiuntivo di mobilità, riconosciuto dal decreto interministeriale del nuovo Fondo. Ricordiamo che la procedura prevede al momento che, entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto (21/05/2016), i datori di lavoro debbano attivarsi per inviare la documentazione ai fini del riconoscimento di suddetta prestazione aggiuntiva per tutti gli aventi diritto.

17 maggio


Settore Trasporto Aereo. Nota del Presidente Luigi De Montis di comunicazione alle parti interessate della costituzione di Federcatgering, la nuova associazione delle imprese di catering aereo che aderisce a Federturismo e Confindustria.

14 aprile


Air Italy. In data odierna Air Italy ha inviato la comunicazione relativa alle procedure di licenziamento collettivo e di collocazione in mobilità.

8 aprile


ENAV. Pubblichiamo la locandina per le elezioni della Rappresentanza Sindacale Aziendale che si svolgeranno nei giorni 12, 13 e 14 aprile prossimi.

6 aprile


ENAV. Verbale di incontro presso il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti tenutosi il giorno 5 aprile.
Trasporto Aereo. Pubblichiamo due modelli di manifestazione di volontà individuale, che ciascun lavoratore, che vanti un contratto a termine/stagionale presso una Società da almeno 6 mesi, potrà una volta dimesso inviare alla stessa ai fini del riconoscimento del diritto di precedenza sia su ulteriori assunzioni a tempo sia sulle stabilizzazioni a tempo indeterminato, ai sensi dell'art. 24 del Dlgs. 81/2015. Sono modelli standard, che molti avranno già preparato autonomamente a livello territoriale. Auspichiamo siano comunque utili nell'ottica del riconoscimento di un diritto di continuità occupazionale, seppur precaria, spesso negato, in un settore così complesso e dalle logiche aziendali non sempre trasparenti.

1 aprile


ENAV. Il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha convocato le Organizzazioni Sindacali per il prossimo 5 aprile, in relazione alle problematiche Enav.

17 marzo


ENAV. Le Segreterie Nazionali hanno inviato ad Enav una richiesta di incontro urgente.

16 febbraio


ENAV. Comunicato della Segreteria Nazionale Filt-Cgil sulle elezioni delle RSA che si svolgeranno dal 12 al 14 aprile 2016.

2 febbraio


Blue Panorama. Si è tenuto in data odierna un incontro, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, in merito alla situazione dell' Azienda Blue Panorama nel secondo anno di Amministrazione Straordinaria, al termine del quale è stato redatto un verbale di incontro.

22 dicembre


Assocatering. Comunicazione odierna di scioglimento dell'Associazione stessa.

18 dicembre


Assaeroporti. Verbale di accordo sottoscritto con Assaeroporti sui congedi parentali ex art.32 Dlgs 151/2001 . L'accordo contiene un abbassamento del preavviso per la fruizione dei permessi a giornate, modificando la previsione contrattuale della sezione specifica e riducendo da 30 giorni a 20 giorni di preavviso, salvo casi di giustificato impedimento. Per quanto concerne la fruizione ad ore, primo accordo fatto nel settore a livello nazionale, consente la fruizione dei permessi fino al minimo di un'ora al giorno in entrata o in uscita con un preavviso di 7 giorni, salvo casi di oggettivo impedimento. La fruizione ad ore dovrà essere comunque richiesta per una complessiva giornata mese o multipli di essa, in quanto unico escamotage possibile realizzato nell'accordo per superare il non adeguamento dell'INPS sul pagamento indennità oraria del congedo. Una carenza strutturale, che la norma porta con sé fin dalla Legge 228/2012 e che a tutt'oggi dopo il decreto 80/2015 che ne stabilisce la fruizione a mezze giornate in assenza di contrattazione, non viene sanata e risolta dall'INPS, se non per via temporanea e in modo raffazzonato con la circolare 152/2015. Con questo accordo si riconosce al lavoratore e alla lavoratrice il diritto di fruizione anche ad ore, di percezione certa della giusta indennità fino ai sei anni di vita del figlio/a entro il 31/12 e fino ai 3 anni di vita dello stesso/a, nel caso in cui la norma non venga prorogata. Sono fatte salve intese di miglio favore già realizzate o da realizzare a livello locale. Ricordiamo, inoltre, che la fruizione ad ore permette di conservare, laddove previsto dalla contrattazione, ticket e/o indennità legate alla presenza continuativa delle 6 ore lavorative giornaliere. Si è anche sottoscritta, come nella sezione specifica degli Handlers, la possibilità di estendere PrevAer ai figli.

25 novembre


Settore Trasporto Aereo Inviata in data odierna alle Commissioni Lavoro di Camera e Senato e al Presidente Inps, la richiesta di incontro unitaria su Naspi e lavoratori stagionali del Trasporto Aereo.
Nella stessa giornata è stata inoltre inviata ai Ministeri del Lavoro, dell'Economia e dei Trasporti e ad Enav una lettera unitaria relativa al regime pensionistico del personale di Enav S.p.A.
Mistral Air. Lettera di sollecito, inviata dalla Segreteria Nazionale all'azienda per il riconoscimento della RSA Filt-Cgil.

5 novembre


Pubblichiamo un riepilogo dell'evoluzione della normativa in tema di ammortizzatori sociali e Fondo Speciale Trasporto Aereo, che si è avuto modo di illustrare e discutere nell'ultima riunione del settore, sperando di fornire uno strumento utile di sintesi, alla luce delle novità introdotte dal D.Lgs. 148/2015 del Job Act.

29 ottobre


Mistral Air. Lettera inviata dalla Segreteria Nazionale all'azienda in relazione alla rappresentanza sindacale Filt-Cgil in Mistral Air per il personale navigante.

7 ottobre


Blue Panorama. Presso il Ministero dello Sviluppo Economico si è svolto un incontro di verifica riguardante la società Blue Panorama in Amministrazione Straordinaria. Al termine della riunione è stato redatto un verbale di riunione.

22 settembre


Handlers. Nota della Segreteria Nazionale sulla situazione delle attività di handling aeroportuale nella Regione Puglia.

22 settembre


Assaeroporti. In questo primo incontro sul tema dei congedi parentali, come era prevedibile, si è discusso delle nuove norme introdotte dal Dlgs 80/2015 del Job Act e delle previsioni del CCNL vigente e di quale di queste due fonti normative bisogna tenere conto nelle more di un accordo sul tema. Ovviamente, le posizioni tra le Organizzazioni Sindacali e l'Associazione nel merito sono divergenti. Si è poi cercato di ragionare sui possibili livelli di contrattazione per regolamentare la fruizione dei congedi e su questo tema si è condiviso di trovare, almeno in questa prima fase, una sintesi nazionale, in quanto una contrattazione decentrata rischierebbe di diversificare troppo e non sempre al rialzo, stante le condizioni oggettive di difficoltà economica e/o di rappresentanza sindacale di alcuni siti. Si dovrà tenere conto, in questo caso, di eventuali accordi aziendali/ territoriali di miglior favore, se esistenti. La riunione è stata aggiornata, in quanto Assoaeroporti, recepite le posizioni delle OO.SS., necessita di un passaggio ulteriore con le proprie associate, prima di formalizzare un proposta.
WFS Ground Italy. WFS Ground Italy ha inviato una lettera relativamente alle assunzioni del personale licenziato a giugno dall'azienda ATA Italia, assunzioni legate al verbale di accordo nazionale di luglio 2015, a cui abbiamo dato una risposta unitaria.

15 settembre


Assaeroporti. Pubblichiamo la convocazione, pervenuta in questi giorni, con oggetto "modalità di fruizione dei congedi parentali". Visti gli interventi in materia prodotti dal D.Lgs. 80/2015 e non solo del Job Act, non sorprende l'interesse espresso dall'associazione sul tema. Faremo seguito con opportuna informativa.

8 settembre


Ata-Italia. Le Segreterie Nazionali hanno inviato una lettera unitaria alla Società ATA Italia srl in merito al mancato pagamento del TFR e dell'indennità di preavviso di licenziamento per i lavoratori espulsi dall'Azienda nel mese di giugno 2015.

4 settembre


Blue Panorama. Si è svolta, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, la riunione convocata dal Commissario Straordinario della società Blue Panorama Airlines con le Organizzazioni Sindacali. Il Commissario Straordinario ha dapprima illustrato i dati relativi alla chiusura annuale del bilancio, che è stata positiva e con un risultato di cassa anch’esso largamente positivo, a testimonianza della corretta gestione aziendale durante il periodo del commissariamento e della consistenza sul difficile mercato del trasporto aereo, si di lungo raggio, charter e di medio raggio, di una realtà consolidata come Blue Panorama. Per quanto riguarda il processo di vendita, lo scorso 23 luglio, nonostante l’interesse di più soggetti tra i quali un tour operator italiano e a causa di noti fatti legati a turbolenze internazionali che hanno interessato il settore turistico in quel periodo, è stata presentata formalmente una sola proposta di acquisto.Si tratta di una “newco” creata appositamente per l’acquisto della Blue Panorama con un capitale sociale considerato insufficiente dalla valutazione fatta dall’Amministrazione Straordinaria. Una nuova data per la presentazione delle proposte di acquisto è stata fissata per il giorno 16 settembre 2015 data entro la quale si attendono, oltre alla ripresentazione della stessa fatta dalla newco a luglio con maggiori garanzie finanziarie, anche altre proposte, considerando che diversi soggetti, italiani e stranieri hanno manifestato interesse all’acquisto, pur non presentando una formale proposta In questo quadro abbiamo espresso forti perplessità in merito alla credibilità di proposte nebulose, che non hanno adeguate garanzie sia in termini finanziari, che di mantenimento degli attuali posti di lavoro. Senza dimenticare che la Blue Panorama Airlines è oggi un azienda produttiva, che non presenta rischi di perdita di posti di lavoro, che non ha ancora mai usufruito di ammortizzatori sociali e che non può e non deve essere svenduta o affidata a mani inesperte che la condurrebbero ad un sicuro fallimento dopo essere stata risanata durante il regime di amministrazione straordinaria.

29 luglio


Prevaer. Comunicazione sul rinnovo degli organismi del Fondo. Gli organi sono stati approvati dalla neo insediata assemblea dei delegati il giorno 23 luglio scorso. Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre designato il Presidente ed il Vice Presidente del Fondo.

15 luglio


Easy jet. Siglato in data odierna un accordo sulla ricollocazione degli aeromobili con base a Roma Fiumicino.

14 luglio


ENAV. Nota della Segreteria Nazionale Filt sulla mancata firma del'Accordo sul PDR 2014.

24 giugno


Blue Panorama. In data odierna si è svolta, presso il Ministero delle Sviluppo Economico, una riunione di aggiornamento sullo stato della società Blue Panaroma in amministrazione straordinaria da un anno. In apertura dell'incontro, il commissario Dott. Leogrande ha riferito in merito all'andamento finanziario del primo trimestre 2015, che, pur essendo un periodo di non altissima stagione, sebbene in regime di amministrazione straordinaria e di contrazione forzosa dei costi, ha visto un risultato di profittabilità netta di due milioni di euro. In sostanza, durante questo anno di gestione straordinaria, l'Azienda ha realizzato un complessivo risultato positivo, che fa ben sperare sulla futura acquisizione.
Il Dott. Leogrande ha poi relazionato nello specifico sulle fasi dell'offerta di acquisto. Durante le prime due pubblicazioni di gara, la prima con scadenza 30 aprile e la seconda con scadenza 20 giugno, sono pervenute manifestazioni di interesse da parte di una pluralità di soggetti, tanto che è emersa la necessità di omogeneizzare le proposte di acquisto, almeno sotto un profilo quantitativo.
Così dal 1 luglio per l'ultimo lancio di offerta, che si chiuderà in maniera definitiva il 23 luglio prossimo, la proposta prevederà un contratto per il futuro acquirente con condizioni pregiudiziali sull'acquisizione, ossia come prerequisiti di ammissibilità alla gara: l'offerta economica deve essere fissata almeno fino al 30 settembre; il futuro acquirente deve depositare presso Banca italiana almeno il 20% del valore di acquisto per certificare la sua affidabilità e stabilità finanziaria; nella proposta deve essere prevista l'acquisizione dell'intero organico aziendale (474 lavoratori).
Stante questi prerequisiti, il Commissario procederà ad una valutazione qualitativa dell'acquirente (validità finanziaria, affidabilità...) e del piano industriale biennale per la gestione della società. Il Dott. Leogrande dichiara che solo a parità di requisiti tra più proposte si procederà ad una competizione sull'offerta economica di acquisto. A breve verrà pubblicato il verbale del Ministero dello Sviluppo Economico.
La prossima riunione presso il MISE si terrà verosimilmente tra la fine di luglio e i primi giorni di agosto, ossia alla chiusura dell'ultima offerta di acquisto del 23 luglio e dopo le opportune valutazioni, fatte dall'amministrazione straordinaria per la designazione dell'acquirente.

16 aprile


New Livingston. Oggi si è svolto l'incontro presso il Ministero del Lavoro per la Società New Livingston SpA in Concordato Preventivo Liquidatorio, presente il Curatore, incaricato dal Tribunale, Dr Tessera e la dirigenza della Società, che ha relazionato, su richiesta del Ministero, in merito alle prospettive di possibili manifestazioni di interesse per l'acquisto della Società.
E' stato sottoscritto un verbale di accordo per istanza di erogazione di Cigs ex articolo 3 comma 1 Legge 223/91, che avrà validità ai fini dell'erogazione dal 19 marzo scorso, ossia dalla Sentenza de Concordato Liquidatorio. Il Ministero ha fatto presente già da ora che non sarà possibile, stante la situazione della società, procedere dopo questi 12 mesi ad un ulteriore periodo di CIGS.
In merito alla precedente istanza di cassa, il cui verbale ministeriale risale al 30 ottobre 2014, la Società ha fatto presente che avrebbe fornito in data odierna la documentazione aggiuntiva richiesta direttamente all'ufficio decretazione del Ministero. Abbiamo ricevuto conferma dal Ministero della ricezione dei documenti e se alla verifica risultassero consoni l'autorizzazione all'emissione di Cassa dovrebbe proseguire l'iter procedurale. Nel Verbale odierno è stata anche inserita la possibilità dell'apertura di una procedura di mobilità con unico criterio la non opposizione, per la quale il Curatore si è dichiarato disponibile, sempre al fine di agevolare possibili ricollocazioni anche all'esterno del personale.

25 marzo


Erogazione mobilità e TFR. Lettera della Filt-Cgil inviata a Governo, Inps e Alitalia su licenziamenti anno 2014.

18 marzo


Blue Panorama. Verbale della riunione svolta in data odierna presso il MiSE. richiesta di incontro per la ripresa del confronto

4 marzo


Easy jet. Comunicato delle Segreterie Nazionali sulla firma del Contratto Collettivo Assistenti di Volo.

28 gennaio


ENAV. Comunicato unitario delle Segreterie Nazionali a seguito dell'incontro del 27 gennaio con l'azienda.

5 dicembre


Cargolux. Lettera inviata dalle Segreterie Nazionali al Presidente dell'Enac ed ai Ministri del Lavoro e delle Infrastrutture e Trasporti sulle intenzioni di modifica del CCNL applicato da parte della società Cargolux, operante nel settore delle merci aeree.

26 novembre


Tunisair. Siglato, in data odierna, l'accordo di mobilità volontaria

19 novembre


Nuova sede Filt-Cgil. Martedì 25 novembre, ore 11.00, a Fiumicino (CBC) verrà inaugurata la nuova sede della Filt-Cgil dedicata al personale di volo.

17 novembre


United Airlines. Verbale di esame congiunto nell'ambito della procedura di mobilità avviata da United Airlines.

della seduta daremo informazione delle decisioni assunte.

5 novembre


Air Dolomiti. Sottoscritto, nella giornata di ieri, il verbale di accordo che chiude positivamente la procedura di raffreddamento aperta dalla Filt-Cgil in data 31 ottobre. Pubblichiamo inoltre una nota informativa della Filt-Cgil.

31 ottobre


Trasporto Aereo Nella seduta del 13 ottobre 2014, la Commissione di Garanzia per l’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali (CGSSE) ha deliberato (Del. n. 14/387) la nuova “Regolamentazione Provvisoria del settore Trasporto Aereo". La delibera è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 250 del 27.10.2014. Con la Delibera n. 14/387 la CGSSE ha convertito in “Regolamentazione Provvisoria” la precedente Delibera n. 14/125, con la quale aveva presentato alle parti, sindacato e associazioni datoriali, alcune “Proposte di modifica” delle disposizioni contenute nella Regolamentazione Provvisoria allora vigente (Del. n. 01/92) e che era stata emanata il 19 luglio 2001.
Alle “Proposte di modifica” presentate dalla CGSSE, la nostra Segreteria Nazionale, d’intesa con la Cgil, congiuntamente alle Segreterie Nazionali degli altri sindacati di categoria, ha prodotto delle osservazioni specifiche, presentate alla Commissione di garanzia nell’audizione del 3 giugno 2014. Le osservazioni sindacali di merito sono state recepite solo in minima parte. In questi giorni stiamo ulteriormente analizzando la nuova “Regolamentazione Provvisoria” comparandola con quella sino ad ora vigente per individuare i più adeguati strumenti da attivare per contrastare i vincoli sempre più stringenti imposti dalla Commissione di Garanzia al diritto di sciopero dei lavoratori del settore.

30 ottobre


New Livingston. Come richiesto nell'incontro con l'azienda del 9 ottobre, si è svolto in data odierna, presso il Ministero del Lavoro, una riunione per l'esame della situazione occupazionale aziendale.

28 ottobre


Blue Panorama. Si è svolto oggi un incontro delle Organizzazioni Sindacali presso il MISE con il Commissario Straordinario della Compagnia aerea Blue Panorama in amministrazione straordinaria, che si trova in situazione di miglioramento della propria situazione contabile e sta cercando sul mercato nuovi proprietari. Nel corso dell’incontro la Filt Cgil ha chiesto l’avvio imprescindibile di relazioni industriali con una azienda che ha da sempre negato ogni riconoscimento e osteggiato qualunque tipo di relazione sindacale, contribuendo di fatto ad acuire il proprio stato di crisi influenzato anche da altri fattori esterni.

20 ottobre


Personale Navigante. Rischio Epidemiologico EBOLA: cronologia delle azioni effettuate a tutela del personale navigante a rischio di esposizione proposte e sollecitate dagli RLS naviganti Alitalia.

9 ottobre


New Livingston. Si è svolto in data odierna un incontro relativo alla crisi aziendale di New Livingston. La società ha sospeso tutte le attività di volo a partire dal 7 ottobre scorso. E' stato convenuto di richiedere un incontro congiunto (Impresa/Organizzazioni Sindacali) al Ministero del Lavoro al fine di ottenere la CIGS per tutto il personale coinvolto, pari a 160 dipendenti.
Easyjet. L'azienda ha incontrato le Organizzazioni Sindacali in merito alla ripresa del confronto per il rinnovo del CCNL aziendale. Nella nota della Segreteria Nazionale l'esito dell'incontro.
Sportello INCA Aeroporto di Fiumicino. Per venire incontro alle numerose richieste di informazioni relative alla situazione Cai/Alitalia, la Filt Lazio ha aperto uno sportello con operatori dell'Inca Cgil. Sul volantino trovate ogni riferimento utile.

19 maggio


Handling. In data odierna le Segreterie Nazionali hanno inviato ad Enac, alle aziende interessate ed alle istituzioni competenti, la richiesta dell'insediamento di un tavolo di crisi.

14 maggio


Aerolineas Argentinas. Verbale di accordo di mobilità siglato in data odierna presso Aerolineas Argentinas.
Syrian Arab Airlines. Verbale di accordo di rinnovo Cigs a zero ore siglato presso l'Assessorato al Lavoro della Regione Lazio

20 febbraio


Saudian Arabian Airlines. Verbale di accordo, siglato presso il Ministero del Lavoro, tra le Organizzazioni Sindacali e la Società per l'espletamento della fase amministrativa della procedura di licenziamento collettivo ai sensi della legge 223/91.

22 gennaio


Alitalia. L'incontro convocato oggi da Alitalia sul Piano si è rivelato un focus di approfondimento di primo dettaglio sui numeri del piano già presentato nei mesi scorsi.
Si tratta di una manovra di riduzione di costi per complessivi 300 mln di € circa, di cui 128 ricercati nel fattore lavoro. il Piano si prefigge l'obiettivo di garantire la continuità aziendale vista la nota situazione di mancanza di ricavi e di risultato dell'azienda. Gli ordini di grandezza di riduzione costi sono confermati e riassunti impropriamente con un costo pari a circa 1.900 addetti ( forza media retribuita).
Il Piano continua a prevedere inoltre interventi altri sul costo lavoro riconducibili a deroghe contrattuali. L'azienda ha proposto di proseguire la propria illustrazione di dettaglio del piano nei prossimi giorni per spiegare la natura tecnica e la razio degli interventi di riduzione costo da loro ipotizzati.
Da parte sindacale è stata ribadita la assoluta indisponibilità a discutere di licenziamenti e riduzioni strutturali. Disponibili quindi, condivisa questa pregiudiziale, a proseguire gli incontri per permettere il completamento della presentazione di dettaglio dell'ipotesi aziendale per poter procedere, al termine della presentazione, ad una analisi unitaria delle strutture sindacali con relativa controproposta.
Non sfugge a nessuno la gravità della situazione aziendale e la necessità di mantenerne la continuità, in attesa della definizione di una intesa con il partner industriale, senza la quale sarebbe impossibile poter garantire un qualsiasi futuro. Riteniamo però impercorribile la strada della riduzione di occupazione strutturale come riteniamo imprescindibile legare un qualsiasi eventuale contributo ulteriore del fattore lavoro ad un Piano Industriale che traguardi il ruolo di Alitalia nella nuova alleanza industriale.
I lavori al momento proseguono nella giornata di venerdì con un ulteriore approfondimento area personale navigante e lunedì con l'area personale di terra.

21 gennaio


Trasporto Aereo. Nota di sintesi dell’incontro con il Ministro dei Trasporti.
 All’incontro hanno partecipato, su convocazione del Ministro, le Segreterie Nazionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Uglt, le Associazioni Datoriali Assaereo, Assaeroporti, Assohandlers, Assocatering, Confetra, Enac ed Enav.
La prima parte dell’incontro è stata dedicata alla verifica degli effetti del confronto sul tavolo del Trasporto Aereo avviato da alcuni mesi con particolare riferimento al DL 145 in fase ora di riconversione alla Camera dei Deputati. Ribadita al Ministro la posizione sindacale sulla assoluta esigenza che nell’iter di conversione in legge non vengano modificati i contenuti del DL 145 relativi al Fondo Speciale del Trasporto Aereo. Il Ministro ha garantito massima attenzione al riguardo. Abbiamo ribadito inoltre l'importanza di perseguire prima possibile l'obiettivo indicato dal principio contenuto nello stesso DL 145 sulle "concorrenze e trasparenze" con riferimento alle pratiche di finanziamento alle low coast. Il decreto attuativo dovrà infatti rendere immediatamente esigibile il principio, giungendo finalmente alla regolazione rivendicata da molti anni. Il Ministro ha richiesto ai partecipanti di fornire contributi nei prossimi giorni utili a definire i contenuti puntuali dei decreti attuativi. La seconda parte della riunione è stata dedicata alla presentazione, da parte del Ministro, del documento contenente le linee guida del Piano Nazionale Aeroporti. In un veloce dibattito è emersa, da parte nostra, qualche perplessità su numeri e caratteristiche degli aeroporti definiti di interesse nazionale. Anche su questo tema si è convenuto di fornire al Ministro contributi e punti di vista da parte dei partecipanti.
Il giudizio sul percorso del tavolo Trasporto Aereo, necessariamente condizionato dalla sintesi, è comunque positivo. Di positivo prima di tutto c'è l'esistenza di un confronto tecnico e politico. I primi atti legislativi concreti che vanno in una direzione condivisa ed il mantenimento del metodo: il tavolo dove Governo, Associazioni Datoriali e Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil e Uglt si confrontano rimane insediato e può contribuire all'evoluzione del sistema trasporto aereo italiano, a cominciare dalla definizione conclusiva del Piano Aeroporti.
Atitech. Il Ministero dello sviluppo Economico ha convocato le Segreterie Nazionali per il giorno 27 gennaio 2014.

11 dicembre


Alitalia. Il giorno 10 dicembre si è svolto l'incontro delle Segreterie nazionali con l’Amministratore Delegato Alitalia. Scopo dell'incontro è la presentazione del “piano Alitalia 2014 – 2016”. Nota della Filt-Cgil sull'andamento della riunione.

5 dicembre


Trasporto Aereo. Si è svolto in data odierna l’incontro presso il Ministero dei Trasporti a seguito del prosieguo del “tavolo trasporto aereo”. All’incontro hanno partecipato il Sottosegretario ai Trasporti On. D’Angelis e lo staff tecnico, tutte le Associazioni Datoriali e le Organizzazioni Sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporti.
A inizio lavori si è discusso del tema, diventato prioritario, considerata la scadenza del 31 dicembre prossimo, della continuità del Fondo di integrazione al reddito del settore trasporto aereo. Su tale tema delicato e urgente si è riusciti finalmente a concretizzare un impegno del Ministero a inserire nella Legge di Stabilità un apposito decreto contenente una norma che proroghi la legge 291/2004, condizione indispensabile per assicurare continuità delle prestazioni del fondo, l’autorizzazione all’utilizzo delle risorse finanziarie e la possibilità, prima del 31.12.2015, di individuare le risorse necessarie a copertura del prosieguo.
Inoltre, il Ministero ha illustrato alcune ipotesi di adempimenti in fase di realizzazione che sintetizziamo:

Come richiesto da tutti, il Ministero dei Trasporti si è inoltre impegnato a coinvolgere, nei prossimi incontri, anche il Ministero del Lavoro per i temi di competenza.

27 novembre


Trasporto Aereo. La prevista riunione del 28 novembre, presso il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, è stata rinviata al prossimo 5 dicembre.
Aeroporto Venezia. A seguito dell'incontro svoltosi presso la Prefettura di Venezia, le parti hanno sottoscritto i verbali di accordo (26 novembre e 27 novembre 2013) che hanno consentito il superamento della difficile situazione degli handler dell'aeroporto Marco Polo.

25 novembre


Trasporto Aereo. Proseguono gli incontri presso il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

22 novembre


Trasporto Aereo. Protocollo di intesa per l'istituzione di un tavolo informativo relativo al processo di armonizzazione della normativa nazionale con la normativa internazionale e comunitaria nel settore del trasporto aereo, siglato in data odierna presso l'Enac

20 novembre


Trasporto Aereo. A seguito dell'incontro svoltosi in data odierna presso il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, presieduto dal Ministro Maurizio Lupi e alla presenza del Sottosegretario D'Angelis, le Segreterie Nazionali hanno sospeso lo sciopero previsto per il giorno 22 novembre 2013. Il Ministero ha inoltre diffuso un comunicato stampa sull'esito dell'incontro.

15 novembre


Trasporto Aereo. Il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture ha convocato le Segreterie Nazionali e le Associazioni datoriali per il giorno 20 novembre 2013.

14 novembre


Trasporto Aereo. Sciopero Generale Nazionale di 4 ore delle lavoratrici e dei lavoratori dell'intera industria del Trasporto aereo.
Alitalia. Le Segreterie Nazionali hanno richiesto alla dirigenza Alitalia una convocazione per verificare possibili punti di condivisione dell’analisi sulla crisi aziendale ma, soprattutto, ipotizzare elementi di soluzione, in grado di garantire la tenuta occupazionale di Alitalia e dell’intera industria italiana del trasporto aereo.

31 ottobre


Air Dolomiti SpA. Siglato il verbale di accordo con Air Dolomiti SpA, che chiude positivamente la procedura di raffreddamento e conciliazione aperta il 29 ottobre 2013.

28 ottobre


Aviation Services. Verbale di accordo siglato in data odierna presso il Ministero del Lavoro per la concessione di Cigs.

25 ottobre


Trasporto Aereo. Nella giornata del 24 ottobre si sono concluse, con esito negativo, le procedure di raffreddamento con le Associazioni datoriali, previste dalla legge 83/2000, relativamente alla vertenza nazionale Trasporto Aereo. Le Segreterie Nazionali hanno proclamato una prima azione di sciopero nazionale 22  novembre 2013 per tutti gli addetti del trasporto aereo.

24 ottobre


Trasporto Aereo. L'incontro di oggi al Ministero del Lavoro ha concluso l'espletamento della seconda fase della procedura di raffreddamento.

22 ottobre


Trasporto Aereo. Il Ministero del Lavoro ci ha convocato per il 24 ottobre per l'espletamento della seconda fase della procedura di raffreddamento.

21 ottobre


Assaeroporti. A seguito della nostra richiesta di convocazione del 18 ottobre 2013, Assaeroporti ci ha comunicato la sua disponibilità.

18 ottobre


Trasporto Aereo. Le Segreterie Nazionali hanno richiesto alle Associazioni datoriali ed al Governo la convocazione per l'espletamento della seconda fase della procedura di raffreddamento ex art. 2 - legge 83/2000.

15 ottobre


Trasporto Aereo. Si è conclusa, con un verbale di incontro, la procedura di raffreddamento richiesta dalle Segreterie Nazionali alle Associazioni datoriali.

10 ottobre


Crisi Alitalia. Al termine dell'incontro, nella serata del 9 ottobre, con l'amministratore delegato di Alitalia le Segreterie Nazionali con un comunicato unitario esprimono tutta la loro preoccupazione per la gravità della situazione della società.
Trasporto Aereo. A seguito della richiesta delle Segreterie Nazionali del 1° ottobre di apertura del tavolo di confronto sulla crisi del Trasporto Aereo, Le Associazioni Datoriali hanno risposto con la convocazione per il giorno 15 ottobre 2013.

8 ottobre


Trasporto Aereo. Dopo mesi di denunce inevase, assenza di competenza e sensibilità verso i problemi dell’industria italiana del trasporto aereo da parte della politica nazionale e locale aggiunte alla spaventosa crisi economica stanno per portare l’intero trasporto aereo italiano al fallimento. Le Segreterie Nazionali si vedono costrette ad intraprendere un percorso di mobilitazione straordinaria che coinvolgerà tutti gli addetti del trasporto aereo italiano.

2 ottobre


Trasporto Aereo. Si è svolto un incontro con Alitalia su Re hubbing e sulla riorganizzazione dell'area tecnica di linea sui seguenti scali:
1. Brindisi, Reggio Calabria e Lamezia Terme: Alitalia cessa l’attività e la stessa, molto ridimensionata, passa ad Atitech;
2. Milano Malpensa: meno 4 unità da ricollocare 2 su Linate e 2 su Venezia;
3. Torino: meno 4 unità da ricollocare 3 verso Linate e 1 su Roma FCO;
4. Potenziamento del nucleo tecnico di linea su Roma FCO e riorganizzazione del lavoro e turni;
5. Secondo le previsioni del Summer 2014 a seguito potenziamento su PMO, se confermato, rientro delle 5 unità oggi trasferite su Milano Linate.
Nel corso dell’incontro le Organizzazioni Sindacali hanno richiesto che l’azienda programmi incontri specifici con le strutture sindacali aziendali/territoriali, al fine di ricercare soluzioni condivise e non traumatiche.

1 ottobre


Trasporto Aereo. Le Segreterie Nazionali, a seguito della richiesta di apertura del tavolo di confronto sulla crisi del Trasporto Aereo, hanno aperto la prima fase della procedura di raffreddamento con la richiesta di convocazione alle Associazioni Datoriali.

30 settembre


Personale Navigante. Grazie all'impegno della Filt-Cgil il Parlamento Europeo vota a favore della “Mozione di rigetto” della proposta della Commissione Europea sul peggioramento FTL

19 settembre


Trasporto Aereo. Le Segreterie Nazionali, con una lettera unitaria, inviata ai Ministeri dello Sviluppo e dei Trasporti, alla Presidenza del Consiglio, all'Enac e alle Associazioni datoriali del Trasporto Aereo chiedono la convocazione del tavolo di confronto sulla crisi strutturale del Trasporto Aereo Italiano.

2 agosto


Parte generale. Dopo 7 mesi di trattativa, nelle ultime 20 ore, è stata definita e siglata l'intesa sulla Parte generale del CCNL del trasporto aereo. Nella parte generale sono delineati i temi che riguardano in particolare i diritti e le tutele, demandati alla contrattazione collettiva. Il testo contrattuale uniforma trattamenti finora diversi e talvolta discriminatori, applicati nella miriade di contratti aziendali e regolamenti che hanno costituito finora lo standard del settore. Completerà il percorso contrattuale la trattativa sulla definizione delle parti specifiche del CCNL che riprenderà a settembre. Nota unitaria delle Segreterie Nazionali.

1 agosto


British Arways. Siglato al Ministero del lavoro il Verbale di accordo per l’esame della situazione aziendale della Società British Arways PLC, per l’espletamento della fase amministrativa della procedura di mobilità ai sensi degli artt. 4 e 24 della L. 223/91.

2 luglio


Easy Jet. Sottoscritto l’accordo ponte per il CCAL del Personale Navigante di Cabina

5 giugno


Alitalia CAI. Sottoscritto un accordo che tutela l’occupazione, scongiurando espulsioni strutturali dal ciclo produttivo e mantenendo integro il perimetro aziendale. Si sono inoltre gettate le basi per proseguire il confronto sui temi delle regole e del profilo industriale dell’impresa. Da un lato il contratto unico di settore di tutti i lavoratori del trasporto aereo, dall’altro l’impegno al confronto per la revisione del piano industriale di Alitalia che ponga rimedio agli errori che hanno fin qui determinato i risultati negativi registrati. Abbiamo condiviso con la nuova guida aziendale l’esigenza di proseguire il raggiungimento di quote di ricavi in linea con i competitors, attraverso lo sviluppo delle attività sia dirette che indirette volte al rilancio dell’impresa. Si apre ora una nuova fase progettuale che deve però essere accompagnata da una iniziativa di governo per il riordino dell’intera industria del trasporto aereo. Accordo Ground Accordo solidarietà

4 giugno


Cyprus Airways. Verbale di accordo al Ministero del Lavoro

21 maggio


Aerolinas Argentinas. Verbale di accordo Cigs

16 aprile


Assocatering. Verbale di Accordo per i Contratti a Termine

28 marzo


Assohandlers. Verbale di Accordo per i Contratti a Termine.