16 novembre


Sezione Assohandlers. Nota Filt-Cgil sulla conferma dello sciopero del 21 novembre 2017.

14 novembre


Sezione Assohandlers. Le Segreterie Nazionali hanno indetto uno sciopero per il giorno 21 novembre 2017 per la mancata applicazione del CCNL del Trasporto Aereo Sezione Specifica Handlers. Comunicato unitario alle lavoratrici ed ai lavoratori dell'Handling.

11 settembre


Sezione Assohandlers. Inoltrata oggi la richiesta di incontro, ai sensi dell’art.4 parte comune CCNL Trasporto Aereo 2 agosto 2013 “Procedura generale di conciliazione delle vertenze inerenti l’applicazione del CCNL".

25 luglio


Sezione Fairo. Fairo ha inviato la seguente comunicazione: "Vi informiamo che con effetto dal 01 luglio 2017 il valore del Contributo Spese Refezione viene aggiornato ad €9,82 per ogni giorno di effettiva presenza al lavoro, in accordo con le variazioni IPCAT/ISTAT del costo della vita dell'1,2% maturato al 30 giugno 2017 vs il valore del 30 giugno 2016. Quanto precede è in linea con la previsione dell'art. 15.3 del testo del Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro sezione specifica FAIRO".

1 marzo


Sezione Catering. Lettera inviata da Federcatering ai Ministeri ad oggetto Crisi Alitalia e Settore Catering Aereo.

2 febbraio


CCNL Trasporto Aereo. Le Segreterie Nazionali sono convocate per il giorno 16 febbraio per l'illustrazione della piattaforma di rinnovo del CCNL del trasporto aereo.

25 gennaio 2017


Assohandlers. Ricordiamo ai responsabili e delegati sindacali Filt Cgil, che si occupano del settore handling, che è in pagamento in questo mese la terza tranche di aumento minimo contrattuale (riferito al 4° livello parametrale), come a sensi dell’articolo H15 dell’accordo di stesura della sezione specifica Assohandlers, sottoscritto in data 11 dicembre 2015, secondo il seguente schema:
dal 1 Febbraio 2016 € 35,00 lordi
dal 1 Novembre 2016 € 35,00 lordi
dal 1 Gennaio 2017 € 47,00 lordi

19 gennaio 2017


Assohandlers. Verbale di accordo del 18 gennaio 2017 che, provvisoriamente, riconosce la proroga delle disposizioni relative ai contratti di assunzione stagionale ex art. 2 Dlgs 368/2001, abrogato per disposizione del Dlgs 81/2015 (comma 2, art. 55), in attesa del rinnovo del CCNL e/o comunque entro e non oltre il 30 settembre 2017. Nel comunicato unitario il dettaglio dell'intesa.

3 gennaio 2017


Assohandlers. Pubblichiamo le comunicazioni scambiate in questi giorni con l'Associazione, dalle quali si evince l'intento datoriale di scavalcare la negoziazione sul tema della stagionalità, necessaria visto l'abrogazione dell'art. 2 del D.lgs. 368/2001 ai sensi del comma 2 dell'art. 55 del D.lgs. 81/2015 a far data dal 1 gennaio 2017 e visto quanto sottoscritto con l'accordo di stesura dell'11 dicembre 2015. Tuttavia, sia nel breve incontro avvenuto il 27 dicembre scorso in Assohandlers sia nella comunicazione del 29 dicembre emerge chiaramente l'intento di ridurre il tema a mero refuso di stesura del testo contrattuale, cosa che abbiamo ampliamente contestato sia all'incontro dei giorni scorsi sia nella comunicazione di risposta.
20 dicembre
CCNL Trasporto Aereo. Pubblichiamo la comunicazione di Assaereo in merito al rinnovo del CCNL del Trasporto Aereo e la risposta delle Segreterie Nazionali.

6 dicembre


CCNL Trasporto Aereo. Pubblichiamo l'ipotesi delle linee programmatiche della Piattaforma di rinnovo del CCNL Trasporto Aereo ed una specifica dichiarazione delle Segreterie Nazionali per la Sezione Assocontrol.

11 ottobre


Assohandlers. Comunicazione di Assolavoro e la nota di risposta dei dipartimenti nazionali sia ad Assolavoro che ad Assohandlers sulla questione dell'utilizzo della tipologia contrattuale somministrazione Monte Ore Garantito all'interno del settore dell'handling.

4 ottobre


Assaeroporti. Siglato in data odierna il verbale di accordo sulla stagionalita' nel settore.

12 settembre


CCNL Trasporto Aereo. Nota della Segreteria Nazionale, che descrive ed elenca le fasi preparatorie della stesura della piattaforma di rinnovo del CCNL Trasporto Aereo.

22 giugno


CCNL Trasporto Aereo. Inviata in data odierna alle Associazioni Datoriali la lettera unitaria di disdetta del CCNL Trasporto Aereo e proposte di rinnovo.

22 giugno


Sezione specifica Catering. Sottoscritto in data odierna il verbale di accordo su contratti a termine e stagionalità.

20 giugno


Sezione specifica Catering. Le Organizzazioni Sindacali e Federcatering hanno sottoscritto in data odierna il Verbale di accordo sulla rappresentanza imprenditoriale del comparto.

24 maggio


CCNL Trasporto Aereo. Verbale di accordo dell'Osservatorio Nazionale del CCNL del trasporto Aereo, sottoscritto con tutte le Associazioni datoriali del settore e nota unitaria relativa alla costituzione dell'Osservatorio Nazionale Trasporto Aereo.

1 aprile


Sezione specifica Assohandlers. Inviata in data odierna una nota unitaria su "Linee guida per la sottoscrizione tra le Parti di un protocollo di sito inclusivo, di piena salvaguardia occupazionale e in applicazione del contenuto del CCNL di settore".

4 marzo


Comparto Trasporto Aereo. Le Segreterie Nazionali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti ed Ugl Trasporto Aereo hanno firmato con Assaereo, Alitalia Sai ed Alitalia Cityliner un verbale di accordo relativo a Cassa Assistenza sanitaria Sanivolo e comparto trasporto aereo.

16 febbraio


Sezione specifica ENAV. Lo scorso 9 febbraio, si è tenuta presso il Tribunale di Roma la prima (e ultima) udienza relativa al ricorso presentato da dipendenti Enav contro il Referendum svolto per la approvazione della Sezione Assistenza al Volo del Contratto di Settore del Trasporto Aereo. La seduta si è svolta nella assordante assenza di tutti i circa 800 ricorrenti e dei rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali che avevano sollecitato tale ricorso. La sentenza emessa lo stesso giorno dal giudice competente ha smontato completamente le tesi esposte dai ricorrenti rigettando nel metodo e nel merito tutte le richieste di nullità del referendum ponendo in particolar modo l’accento sul fatto che, in modo specioso, l’azione sia stata intestata alla responsabilità di singoli dipendenti piuttosto che fatta propria dalle Organizzazioni Sindacali che si fossero sentite in alcun modo discriminate. La rapidità con la quale è stata emessa la sentenza con le relative motivazioni e le ragioni esposte dal giudice confermano la totale inconsistenza delle tesi secondo le quali il referendum di approvazione del contratto di settore si sia svolto in modo scorretto e pone una pietra tombale su un modo di fare azione sindacale che carica di responsabilità improprie singoli dipendenti e porta alla luce una ormai cronica incapacità di agire nelle sedi proprie negoziali. Una sentenza importante che speriamo metta la parola fine alla questione di legittimità del contratto di settore e induca anche il sindacalismo autonomo a prendere coscienza che si è aperta una nuova fase.

11 febbraio


Sezione specifica Assohandlers. Comunicato nazionale unitario per precisare i contenuti della sezione specifica in tema di orario di lavoro, soprattutto per i rapporti di lavoro part-time.

2 febbraio


Sezione specifica Assohandlers. Le Segreterie Nazionali, con una nota unitaria inviata in data odierna alle Associazioni, hanno sciolto la riserva a seguito dell'esito favorevole del referendum sull'accordo della sezione specifica Assohandlers.

29 gennaio


Sezione specifica Assohandlers. Nota della Segreteria Nazionale FILT-CGIL sull'esito del referendum per l'approvazione dell'ipotesi di accordo della Sezione Handling del CCNL Trasporto Aereo sottoscritta in data 11 dicembre 2015. Pubblichiamo inoltre uno schema sintetico sull'esito del referendum nazionale ed il comunicato nazionale unitario.

15 gennaio


Sezione specifica Assohandlers. Come materiale utile alla consultazione referendaria del 26, 27 e 28 gennaio prossimi, pubblichiamo due schede sintetiche che evidenziano i contenuti principali dell'accordo di rinnovo della parte specifica dell'11 dicembre 2015 in tema di aumenti economici e di orario di lavoro. In particolare, quest'ultima scheda mette a confronto le differenze dell'intesa raggiunta con la parte specifica Assohandlers del CCNL 2010 e con la parte specifica dei Gestori del CCNL 2015.

13 gennaio


Sezione specifica Assohandlers. Lettera unitaria inviata ad Assohandlers sulla previsione della clausola sociale nella sezione specifica del CCNL Trasporto Aereo.

12 gennaio


Sezione specifica Assohandlers. Materiale relativo al referendum sull'ipotesi di rinnovo del CCNL del Trasporto Aereo sezione specifica Handlers:
- Regolamento del referendum, comprensivo dei verbali per il seggio e dei verbali per il Comitato Regionale;
- Scheda per il voto.

4 gennaio


Sezione specifica Assohandlers. I Dipartimenti Nazionali hanno inviato ad Enac, in data odierna, una lettera unitaria di richiesta di incontro sull'applicazione del CCNL unico del Trasporto Aereo, sezione specifica Assohandlers, in relazione alla regolarizzare dell'attività dei servizi di pulizia a bordo degli aeromobili, ormai caratterizzata per lo più da microimprese, dedite al dumping sociale e in perenne crisi, con conseguenti e frequenti perdite occupazionali e diffuso disagio sociale per i lavoratori del settore.

15 dicembre


Sezione specifica Assohandlers. Nota della Filt-Cgil sul rinnovo del CCNL.

14 dicembre


Sezione specifica Assohandlers. Comunicato sindacale unitario dei Dipartimenti Nazionali sull'ipotesi di rinnovo del CCNL del Trasporto Aereo sezione specifica Handlers.

12 dicembre


Sezione specifica Assohandlers. Siglato, nella tarda serata dell'11 dicembre, l'accordo di rinnovo del CCNL del Trasporto Aereo sezione specifica Handlers.

3 dicembre


Sezione specifica Assohandlers. La trattativa per il rinnovo del CCNL del trasporto aereo sezione specifica è proseguita nelle giornate del 2 e 3 dicembre. Al termine degli incontri le Segreterie Nazionali hanno diffuso una nota sindacale unitaria a seguito del rinvio dello sciopero del 10 dicembre prossimo.

27 novembre


Sezione specifica Assohandlers. Riprende la trattativa per la sottoscrizione della sezione specifica del CCNL nei giorni 2 e 3 dicembre prossimi e resta confermata l'azione di sciopero del 10 dicembre 2015.

28 ottobre


Sezione specifica Fairo. Comunicato unitario sull'esito positivo del referendum sulla parte specifica del CCNL del Trasporto Aereo che è stato approvato a larga maggioranza.

21 ottobre


Sezione specifica Assohandlers. In seguito alla comunicazione del 20 ottobre 2015 della Commissione di Garanzia, in cui viene segnalata una violazione della “regola della rarefazione oggettiva”, le Segreterie Nazionali revocano lo sciopero proclamato per il giorno 9 dicembre prossimo e proclamano nel rispetto delle normative vigenti, una seconda azione di sciopero nazionale di tutte le aziende di Handling in tutti gli Aeroporti italiani di 8 ore dalle ore 10.00 alle ore 18.00 per il giorno 10 dicembre 2015.

12 ottobre


Sezione specifica Assohandlers. Nota sindacale unitaria di proclamazione della seconda azione di sciopero delle aziende di Handling in tutti gli aeroporti italiani per il giorno 9 dicembre 2015.

8 ottobre


Sezione specifica Assohandlers. Comunicato della Segreteria Nazionale sullo sciopero di oggi per la vertenza di rinnovo del CCNL.
Sezione specifica Fairo. Comunicato unitario sul referendum indetto per l'approvazione della parte specifica del CCNL del Trasporto Aereo.

5 ottobre


Sezione specifica Assohandlers. Comunicato unitario delle Segreterie Nazionali sull'andamento della vertenza nei confronti di Assohandlers e delle aziende del settore in vista dello sciopero proclamato per l'8 ottobre prossimo.

2 ottobre


Sezione specifica Fairo. Comunicato sindacale unitario delle Segreterie Nazionali sulla sigla del verbale di accordo di rinnovo del CCNL relativo alla sezione specifica.

30 settembre


Sezione specifica Fairo. Siglato oggi il verbale di accordo di rinnovo del CCNL del Trasporto aereo relativo alla parte specifica Fairo.

8 agosto


Sezione specifica Assohandlers. A seguito del mancato accordo sulla seconda fase della procedura di raffreddamento e conciliazione in sede ministeriale, per la scarsa volontà dimostrata dalle controparti nel raggiungere un'intesa per la sottoscrizione della sezione specifica del CCNL, le Segreterie Nazionali hanno dichiarato uno sciopero nazionale di tutte le aziende di Handling, in tutti gli aeroporti italiani per il giorno 8 ottobre 2015.

5 agosto


Sezione specifica Assohandlers. Il Ministero del Lavoro ha convocato le Segreterie Nazionali per l'espletamento della seconda fase della procedura di conciliazione
Sezione specifica Fairo. Il 3 agosto scorso si è svolto il confronto per la definizione della parte specifica del CCNL del Trasporto Aereo. Al termine della riunione le Segreterie Nazionali hanno diffuso un comunicato unitario.

30 luglio


Sezione specifica Assocatering. Si è tenuta oggi, presso la sede di Assocatering, la riunione prevista nel Verbale di Incontro del 29 maggio scorso per la definizione dei componenti della Commissione Inquadramento, che doveva dare seguito alla previsione contrattuale in tema di classificazione della specifica sezione.
Non è stato possibile portare avanti tale impegno, in quanto alla riunione erano assenti i componenti della Commissione Permanente per le Relazioni Sindacali dell'Associazione, composta essenzialmente da alcuni dirigenti delle stesse aziende associate. A richiesta di chiarimento sui motivi di tale assenza l'Associazione ha dichiarato di aver ricevuto disdetta da alcune aziende associate, le più importanti, motivo per cui la mancata presenza al tavolo della Commissione Datoriale non è stata affatto una sorpresa per l'Associazione. Le voci di una situazione di difficoltà di rappresentanza, in realtà, in modo ufficioso, erano trapelate anche in ambiente sindacale.
La storia recente ci insegna che la fuoriuscita da un'associazione di rappresentanza per un'azienda può significare una svolta ben più radicale in termini di Relazioni Sindacali e Contrattazione. Ci auguriamo che questo non sia il caso e che Assocatering ritrovi le fila di un coordinamento e di un rapporto associativo, che rafforzino, invece di indebolire, la contrattazione e il ruolo delle parti nel regolamentare un settore, che altrimenti rischia di andare alla deriva.
Atitech. Nella serata del 29 luglio, presso la sede di Assaereo, è stato sottoscritto il verbale di accordo tra la Società Atitech e le Organizzazioni Sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uil trasporti e Ugl Trasporti, con cui l'azienda aderisce al CCNL del Trasporto Aereo. E' stato inoltre diramato il comunicato unitario ai lavoratori.

22 luglio


Sezione specifica Fairo. Le Segreterie Nazionali sono state convocate per il prossimo 3 agosto per la prosecuzione della trattativa per il rinnovo della sezione specifica.

21 luglio


Sezione specifica Assohandlers. Pubblichiamo la lettera di comunicazione di apertura della I Fase di procedura di raffreddamento nei confronti della Assohandlers e delle aziende associate, inviata oggi alle Controparti per la vertenza relativa al tavolo negoziale della sezione specifica del CCNL.

26 giugno


Sezione specifica Assohandlers. Nota unitaria inviata in data odierna ad Assohandlers sul negoziato per la stipula del CCNL Trasporto Aereo - Sezione Handlers.

29 maggio


Sezione specifica Assocatering. Per dare seguito alla previsione contrattuale della specifica sezione, il giorno 29 maggio scorso tra le Organizzazioni Sindacali e Assocatering si è svolto un primo incontro per la definizione di una commissione tecnica che lavori sul tema della classificazione del personale e sui livelli di inquadramento. Faremo seguito con i prossimi appuntamenti.

20 maggio


Sezione specifica Fairo. Dopo l'importante azione di sciopero del 21 aprile scorso, riprende il confronto con l'Associazione per la sottoscrizione della sezione specifica il giorno 25 maggio alle ore 13.00. Vi terremo aggiornati sugli sviluppi della trattativa.

19 maggio


Sezione specifica Assohandlers. E' proseguito, in data odierna, il confronto con Assohandlers per la stipula della specifica sezione contrattuale. Tema affrontato e' stato quello dell'orario di lavoro/produttività. Come noto l'orario di lavoro è previsto passi da 37.30 a 38.30 settimanali per essere omogeneo ad altre sezioni e per impedire che vi sia concorrenza tra le imprese con regimi di orario diversificati. L'Associazione datoriale ha avanzato delle prime richieste sulla distribuzione dell'orario e sulle festività , che come era prevedibile dovranno essere valutate nel loro impatto. A tal fine si e' deciso di non calendarizzare ulteriori date nella giornata, per aver modo di approfondire la materia in sede sindacale unitaria prima della ripresa del confronto, che dovrà avanzare sia sul tema produttività sia sulla parte economica. Vi terremo aggiornati sui prossimi incontri

12 maggio


Sezione specifica Assohandlers. Il giorno 11 maggio è proseguito il confronto per la stesura di una ipotesi di accordo sulla sezione specifica. Il tema principale trattato e' stato di nuovo quello della clausola sociale. L'Assohandlers e le Organizzazioni Sindacali ritengono che bisogna sottolineare il valore politico della bozza di testo, sempre più condivisa e definitiva tra le Parti, per il suo significato di regolamentazione del sistema, di salvaguardia occupazionale e di esonero dall'applicazione del cosiddetto "Tutele Crescenti". Forte l'impegno delle Parti nel trovare una soluzione che disincentivi fortemente la non applicazione della Clausola e in tale senso l'Associazione e le organizzazioni sindacali stanno cercando di sensibilizzare ENAC e i Gestori aeroportuali. Nel pomeriggio la riunione e' proseguita leggendo una bozza di testo sul mercato del lavoro. La materia, come noto, e' in attesa di una sua ridefinizione normativa attraverso il terzo decreto del Job Act, che ancora non e' stato definitivamente emesso e pubblicato in Gazzetta Ufficiale, pertanto si sta lavorando su una bozza di ipotesi, basandosi in parte sulle vecchie norme, in parte su novità normative ancora non compiutamente delineate. Si tratta inoltre di raccordare il tema clausole sociali con il tema mercato del lavoro. Il prossimo incontro in calendario sarà il 19 maggio, seguiranno tempestivi aggiornamenti. Ricordiamo che domani si terrà la riunione dei responsabili regionali Filt per approfondire tutti i punti oggetto di trattativa.

29 aprile


Sezione specifica Assohandlers. Si e' svolto oggi il programmato incontro per la stipula della sezione specifica del CCNL. La riunione e' entrata subito nel merito della Clausola Sociale, con la lettura e la discussione di un testo, che per affinamento, di volta in volta, si sta sempre più avvicinando a quello definito e soddisfacente, che salvaguardi nei casi di trasferimento di attività l'occupazione senza l'applicazione del cosiddetto "Tutele Crescenti" del Job Act. Resta tuttora aperto il problema dell'estensione della Clausola e la sua esigibilità all'interno delle attività dell'allegato A e B del Dlgs. 18/99 per quegli operatori, che non applicano la stessa sezione specifica o lo stesso trattamento normativo-contrattuale, realtà per le quali si ritiene debba essere chiamato in causa nel suo ruolo di regolatore e coordinatore l'ENAC e il Gestore, attraverso accordi di ratifica per singolo sedime aeroportuale. Quest'ultima fase non può però in alcun modo mettere in discussione o in forse l'applicazione della Clausola Sociale tra le Parti sottoscrittrici da subito dopo la firma. Prossimi incontri in calendario il giorno 8 e 11 maggio. Vi terremo tempestivamente aggiornati.

28 aprile


Sezione specifica Assohandlers. Le trattative per il rinnovo del CCNL del Trasporto Aereo, sezione specifica riprenderanno il 29 aprile.

24 aprile


Sezione specifica Fairo. Le Segreterie Nazionali hanno inviato in data odierna una richiesta di incontro per la ripresa delle trattative per il rinnovo della sezione specifica del CCNL del Trasporto Aereo.

22 aprile


Sezione specifica Assohandlers. Nota unitaria relativa alla situazione nel settore.

17 aprile


Sezione specifica Assohandlers. A seguito dell'incontro tenuto oggi ed a fronte della disponibilità dell'Associazione alla prosecuzione della trattativa, lo sciopero previsto per il 21 aprile prossimo è stato rinviato.

2 aprile


Sezione specifica Assohandlers. Come previsto si è tenuto il prosieguo della trattativa sul rinnovo del CCNL sezione handling. Nella giornata odierna si è approfondito su una bozza di testo, ancora in elaborazione, il tema della clausola sociale, della disciplina dei tempi determinati e del part time. I termini del confronto sono in linea con la nota del 27 marzo. Si sta rafforzando l'esigibilità della clausola sociale come disciplina pattizia tra le parti definita nel contratto nazionale.
La clausola sociale, insieme e all'interno del CCNL di settore, è l'elemento centrale che deve impedire una distorsione della concorrenza. Si è convenuto di definire la clausola specifica della sezione handling, andando successivamente ad una omogeneità con le altre sezioni del CCNL. Si è inoltre convenuto di rimandare in sede regionale/territoriale la predisposizione e la definizione di specifici regolamenti per ogni singolo aeroporto (sul modello realizzato a Venezia e che potrebbe definirsi per Fiumicino).
Si è meglio approfondita la modalità della procedura con cui, a livello di gestione della clausola, l'impresa deve mettere al corrente le Organizzazioni Sindacali, sui tempi del confronto e sulle modalità del passaggio dei dipendenti con cessazione e attivazione del nuovo rapporto di lavoro.
Resta ferma la posizione del Sindacato che nei passaggi di personale, derivati dalla clausola sociale, non abbia attuazione quanto previsto dal Dl. 23 del 4 marzo 2015, sul contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti.
Che quindi si mantenga, con l'anzianità' convenzionale, l'applicazione dell'art. 18 in caso di licenziamento per giusta causa.
Sui contratti a tempo determinato e lavoro stagionale la discussione ha riguardato le conseguenze dovute alle norme emanate dal Governo ed entrate in vigore di recente .
Si tratta quindi di definire le percentuali, su quale organico saranno calcolate e le ricadute sui rapporti di lavoro stagionali,  sapendo che tra 18 mesi con le nuove norme decadrà quanto previsto  dal D.Lgs 368/2001.
Sul part-time la discussione è in parte simile dovendo definire, come avvenuto già per Assaeroporti, la percentuale e l'ambito di applicazione (tutta l'impresa/territoriale).
La trattativa riprenderà il 17 aprile affrontando anche gli altri argomenti già previsti : orario di lavoro e produttività, aumenti economici, tranche, decorrenza e durata del contratto.

1 aprile


Sezione specifica Assocatering. Con lettera inviata in data odierna, le Segreterie Nazionali richiedono all'associazione l'insediamento della Commissione inquadramento.

27 marzo


Sezione specifica Assohandlers. Il giorno 26 marzo scorso si è tenuto un secondo incontro con l'Associazione per raggiungere un'intesa sulla sottoscrizione della sezione specifica del contratto. La discussione ha riguardato ancora una volta la clausola sociale. L'Associazione ha avanzato una serie di proposte nel merito: definire la clausola in termini di protocollo negoziale interno alla sezione, la cui articolazione viene specificata di volta in volta con accordi locali al momento del trasferimento delle attività, accordi che non dovranno modificare nella sostanza i presupposti cardine, bensì prevedere le eventuali specificità territoriali; sottoporre il testo definito alle altre associazioni (Assaereo, Assaeroporti e Assocatering), per una loro condivisione, con il chiaro obbiettivo di ridurre o limitare attraverso la clausola sociale la concorrenza sfrenata al ribasso delle tariffe, venutasi a creare in questi anni nel settore. L'associazione ha presentato una bozza di testo, che andrà attentamente valutata e corretta, nella quale ha accolto la richiesta delle Organizzazioni Sindacali in merito all'esonero dalle nuove disposizioni normative sul contratto a tutele crescenti per quei lavoratori in transito tra un operatore ed un altro. La riunione è stata aggiornata al prossimo 2 aprile per proseguire nel confronto.
Sezione Fairo. Nota della Segreteria Nazionale Filt-Cgil sulla situazione Fairo.

25 marzo


Sezione specifica Assohandlers. Dopo una lunga pausa, è ripreso il confronto con l’associazione datoriale Assohandlers per la stipula della sezione specifica del CCNL Trasporto Aereo.
Il confronto di ieri, 24 marzo, è stato caratterizzato da un approfondito dibattito sul tema posto dalla delegazione sindacale relativo alla Clausola sociale. È stato ribadito che il testo della Clausola Sociale deve rappresentare l’aspetto qualificante di questo contratto, nel senso che essa deve essere esigibile e non si deve prestare ad equivoci e interpretazioni unilaterali distorte.
La Clausola Sociale è una norma pattizia che definisce il concetto che “dove va il lavoro va il lavoratore” a tutela dell’occupazione e per evitare dumping tra gli operatori. In questo senso il passaggio dei lavoratori da un’impresa all’altra deve avvenire senza l’utilizzo delle norme introdotte per i nuovi assunti (tutele crescenti-jobsact). Questo è già chiaro negli attuali testi ma, a nostro avviso, vanno rafforzati i concetti per evitare interpretazioni distorte. Su questo argomento l’associazione datoriale si è resa disponibile alla riscrittura di un testo esigibile e condiviso. Il confronto con Assohandlers riprenderà il 26 marzo prossimo.

23 marzo


Sezione specifica ENAV. Nota informativa della Filt-Cgil sul CCNL e piccoli aeroporti

19 marzo


Sezione specifica Assohandlers e Fairo. Ricordiamo che lo sciopero previsto in data 13 aprile è stato spostato al 21 aprile per le compagnie aeree associate a Fairo e per le imprese associate ad Assohandling . Tale decisione è stata assunta a seguito di ennesima lettera della Commissione di garanzia che ne richiedeva il differimento. Va sottolineato lo strumentale ed ingiustificato utilizzo della indizione dello sciopero da parte di organizzazioni autonome che occupano le date impedendo di fatto di indire altre azioni se non dopo circa 2 mesi. Questo indipendentemente dalla reale rappresentatività delle organizzazioni sindacali. Fairo: sulla base della rottura della trattativa sono in fase di avvio assemblee nelle realtà più significative del settore per dare l'informazione ai lavoratori Assohandling: dopo l'interruzione delle trattative dei mesi scorsi è stata concordata con l'associazione datoriale la ripresa del confronto nei giorni 24 e 26 marzo.  

17 marzo


Sezione specifica Gestori. Richiesto, dalle Segreterie Nazionali, l'insediamento della Commissione Inquadramento
Sezione specifica Assaeroporti. Sottoscritto un accordo con Assaeroporti sui temi dell'applicazione dell'orario di lavoro e le sue conseguenze sul part-time. Il verbale demanda alla contrattazione aziendale la possibilità di adeguare l'orario part-time e superare le problematiche riscontrate nella fase applicativa.

5 marzo


Sezione specifica Assohandlers e Fairo. Differimento dello sciopero delle compagnie aeree associate a Fairo e delle attività di handling, a seguito della delibera della Commissione di Garanzia.
Sezione specifica Assaeroporti. Si è tenuto in data odierna un incontro tra Assaeroporti e le Federazioni Nazionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl TA in merito alla normativa dell'orario di lavoro e con particolare attenzione agli effetti sul lavoro part-time (vedi comunicato del 20 febbraio). Le Organizzazioni Sindacali hanno espresso la richiesta che gli aumenti dell'orario di lavoro non abbiano alcun effetto penalizzante, diretto o indiretto, sulle retribuzioni dei lavoratori part-time. Al termine della riunione si è deciso di realizzare un approfondimento con l'obiettivo di poter dare una interpretazione comune tra le parti e favorire quindi le pur diverse soluzioni adottabili in sede aziendale.

20 febbraio


Sezione specifica Assaeroporti. Richiesta di incontro in materia di orario di lavoro.

18 febbraio


Sezione specifica Assohandlers e Fairo. Le Segreterie Nazionali revocano lo sciopero indetto per il 4 marzo 2015 e nel contempo, come indicato alla Commissione di Garanzia e riformulano la programmazione dello stesso, per il 13 aprile 2015, con le stesse modalità previste dalla prima azione.
- Lettera di revoca per le compagnie aeree straniere aderenti a Fairo e non e comunicazione di riprogrammazione
- Lettera di revoca per le aziende aderenti di handlers e comunicazione di riprogrammazione

28 gennaio


CCNL Trasporto Aereo/Sezione specifica Assohandlers e Fairo. Dichiarata una prima azione di sciopero di 4 ore per il 4 marzo prossimo, in riferimento alla chiusura con esito negativo, presso il Ministero del Lavoro, della 2^ fase della procedura di raffreddamento nei confronti delle Compagnie Aeree Straniere associate a Fairo e non e delle Aziende di Handlers e dell’Associazione datoriale Assohandlers.

10 gennaio


CCNL Trasporto Aereo/Sezione specifica Assohandlers e Fairo Le Segreterie Nazionali sono state convocate al Ministero del Lavoro per l'espletamento della seconda fase procedura di raffreddamento Assohandlers e Fairo.

19 gennaio


Enav Comunicato delle Segreterie Nazionali sull'esito del referendum sul CCNL del Trasporto Aereo.

16 gennaio


Atitech - AMS Con una lettera unitaria le Segreterie Nazionali hanno richiesto, alle aziende di manutenzione aeronautica, l'avvio del confronto per la confluenza nel CCNL del Trasporto Aereo.

14 gennaio


CCNL Trasporto Aereo. Apertura della seconda fase della procedura di raffreddamento e conciliazione ai sensi della L. 146/90 e successive modifiche e integrazioni, nei confronti delle Associazioni datoriali delle sezioni specifiche di Fairo e Assohandler.

18 dicembre


CCNL Trasporto Aereo. Lettera inviata dalle Segreterie Nazionali alle Associazioni datoriali sull'esito del referendum sul CCNL del Trasporto Aereo

17 dicembre


Referendum CCNL Trasporto Aereo. Nota delle Segreterie Nazionali Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti, Ugl Trasporto aereo sul referendum per l'approvazione del CCNL del Trasporto Aereo e tabella riepilogativa dei voti.

16 dicembre


CCNL Trasporto Aereo. Nota unitaria delle Segreterie Nazionali sul risultato del referendum, concluso nella giornata di ieri, che ha approvato il CCNL del Trasporto Aereo.

4 dicembre


CCNL Trasporto Aereo. Regolamento del referendum, che si svolgerà nei giorni 9- 10 - 11 - 12 - 13 e 15 dicembre 2014, per l'approvazione della Parte Generale e delle 4 Sezioni specifiche del CCNL Trasporto Aereo.
Accordi firmati con le Associazioni Datoriali:
2 agosto 2013 - Parte Generale
27 maggio 2013 - Assocontrol, sezione specifica servizi ATM diretti e complementari
16 luglio 2014 - Assaereo sezione specifica vettori
31 luglio 2014 - Assocatering sezione catering
1 ottobre 2014 - Assaeroporti sezione gestori aeroportuali

28 novembre


CCNL Trasporto Aereo. Il percorso avviato negli anni scorsi per la costruzione del contratto nazionale del trasporto aereo, giunto ormai al termine, chiama i lavoratori dell’intera filiera del trasporto aereo ad esprimersi per la validazione dello stesso, attraverso il referendum che si terrà dal 9 al 13 ed il 15 dicembre 2014.
Pubblichiamo di seguito i comunicati unitari riferiti alle diverse sezioni del CCNL del Trasporto Aereo:
- Gestori
- Handlers
- Catering
- Vettori Parte Naviganti
- Vettori Parte Personale di Terra
- Assocontrol
- Fairo

26 novembre


CCNL Trasporto Aereo. Il referendum per la validazione del CCNL del Trasporto Aereo “Parte Generale” e “Parti Specifiche” si svolgerà nei giorni 9, 10, 11, 12, 13 e 15 dicembre 2014. Nel comunicato delle Segreterie Nazionali le modalità di svolgimento.

19 novembre


CCNL Trasporto Aereo. Dopo più di un anno dalla sottoscrizione della Parte Generale del CCNL del Trasporto Aereo, nostro malgrado prendiamo atto che per le sezioni di Assohandlers e Fairo, a differenza delle altre quattro, non si è giunti ad un’intesa. Le Organizzazioni Sindacali hanno deciso di sottoporre a referendum la validazione del CCNL, per questo nelle aziende associate alle due Associazioni Datoriali sopracitate si è deciso di aprire la procedura per l’indizione di uno sciopero ai sensi della legge 146/90 e sue integrazioni e modifiche, inviando ad Assohandlers e Fairo le comunicazioni di apertura della prima fase di procedura di raffreddamento

18 novembre


Sezioni specifiche Assohandlers e Fairo. Dopo oltre un anno di trattativa le Segreterie Nazionali prendono atto dell'impossibilità di una intesa per le sezioni specifiche di Assohandlers e Fairo. Nel comunicato unitario la posizione delle Segreterie Nazionali della Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl-Trasporti.

28 ottobre


Sezione specifica Assohandlers. Nel corso della giornata di ieri 27 ottobre si è svolto un incontro con l'Associazione datoriale per la definizione della sezione Handlers del CCNL del Trasporto Aereo. Nel comunicato unitario l'esito della riunione.

13 ottobre


CCNL Trasporto Aereo. Posizione delle Segreterie Nazionali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Ugl sul percorso di approvazione del CCNL del Trasporto Aereo.

2 ottobre


Sezione specifica Assaeroporti. Siglati i testi del rinnovo del CCNL parte specifica Gestori. Le Organizzazioni Sindacali esprimono complessivamente un giudizio positivo sull’esito del negoziato. Nella nota di sintesi, i punti definiti nella stesura del testo contrattuale.

1 ottobre


Sezione specifica Assaeroporti. Siglato il rinnovo della Sezione “Gestori Aeroportuali” del nuovo Contratto di settore del Trasporto Aereo valido per il triennio 2014- 2016.
L’accordo disciplina la parte specifica del Personale delle società aeroportuali e coinvolge circa 12.000 dipendenti e si aggiunge alla stipula delle altre parti specifiche Assocontrol, Assaereo, Assocatering.
L’accordo realizzato in un contesto di grave crisi del trasporto aereo ha realizzato un aumento medio di 117 euro. divise in tre tranche, una “una tantum” sugli arretrati di 800 euro e la creazione di un Fondo di Assistenza Sanitaria.
Si è intervenuti sui regimi di orario, per renderli omogenei al settore, con 38,30 settimanali e sulle modalità di contrattazione aziendale riferita ai Premi di risultato ed alla flessibilità. Sottolineiamo tra la clausola sociale che deve servire a governare i passaggi di attività tra società, per impedire che il lavoro sia perso pur in presenza di attività.
L’intesa giunge dopo quasi 18 mesi di trattativa e dopo quasi 3 anni dalla scadenza dell’ultimo CCNL.
Un accordo difficile che ha anche l’obiettivo di costruire il contratto di settore, senza il quale ogni impresa potrebbe utilizzare la crisi, per realizzare contratti ad hoc. Nelle prossime settimane verranno definite le modalità di approvazione del contratto attraverso il voto referendario.
Seguirà un comunicato esplicativo dei contenuti del Contratto.
- Allegati al Contratto

29 settembre


Sezione specifica Assaeroporti. È previsto per il giorno 1 ottobre l'incontro con Assaeroporti sul rinnovo della specifica sezione del CCNL del Trasporto Aereo. Nel corso della settimana scorsa, il 24, abbiamo svolto la riunione con le strutture Filt Regionali e territoriali per fare il punto. Venerdì 26 si è svolta la riunione del gruppo di lavoro tra le Organizzazioni Sindacali e Assaeroporti per la rilettura dei testi. Allo stato, nel prossimo incontro, verificati i testi e gli ultimi nodi, vi sono le condizioni per arrivare alla sottoscrizione. In data 2 ottobre è prevista la ripresa del confronto con Fairo per il rinnovo della parte sezione specifica il personale di terra delle compagnie aeree straniere. In questo caso la trattativa ha ancora molti punti di discussione, sia economica che normativa, e prevediamo che avrà bisogno di ulteriori confronti.

19 settembre


Sezione specifica Assaeroporti. Nella tarda serata di ieri è stata raggiunta una INTESA DI MASSIMA, per il rinnovo del CCNL del Trasporto Aereo, parte specifica Assaeroporti. La parte economica è in linea con i rinnovi già realizzati. L’intesa di massima richiede un completamento del lavoro di stesura anche della parte normativa che si svolgerà nel corso della prossima settimana.
E’ già stato fissato, il giorno 1 ottobre prossimo, l’incontro per la possibile firma dell’intesa sulla sezione specifica Assaeroporti del CCNL.
Per permettere una valutazione condivisa, è prevista, per la prossima settimana, una riunione delle strutture regionali e territoriali interessate.

15 settembre


Sezione specifica Assaeroporti. Nuovo rinvio dell'incontro per la ripresa della trattativa per il rinnovo del CCNL del Trasporto Aereo.

2 settembre


Sezione specifica Assaeroporti. L'incontro per la ripresa della trattativa per il rinnovo, già previsto per il giorno 8 settembre 2014, è stato rinviato al prossimo 11 settembre.

7 agosto


Sezione specifica Assaeroporti. Le Segreterie Nazionali sono state convocate per la ripresa della trattativa per il rinnovo della parte specifica del Ccnl.

31 luglio


Sezione specifica catering Raggiunta oggi in Assocatering  l'intesa per la sezione catering del CCNL del Trasporto Aereo.
Un altro passo fondamentale nella definizione del CCNL dell'industria del Trasporto Aereo. L'intesa arriva dopo quella definita per i servizi ATM raggiunta in Assocontrol e quella relativa ai vettori definita con Assaereo.
Mentre rimangono ancora aperti i tavoli con Fairo, Assaeroporti e Assohandlers e in mancanza di segnali inequivocabili nelle prossime ore, sarà necessario assumere iniziative per sollecitare la definizione anche di quelle sezioni.
Il lungo negoziato anche con Assocatering ha prodotto un esito importante. A differenza del passato, i lavoratori del catering aereo entrano a pieno diritto nel CCNL acquisendo gli stessi diritti dei lavoratori degli altri segmenti della filiera. Stessa parte generale, stessa normativa, stesso incremento retributivo medio pari a 120 €; l'attivazione della polizza sanitaria integrativa a carico delle aziende; l'accesso alla previdenza integrativa per i lavoratori con contratto a termine.
Un impianto di regole omogeneo con quello delle altre sezioni, compresa l'attestazione a 38 ore e mezza dell'orario di lavoro settimanale.
FILT-CGIL FIT-CISL e UGLTA hanno sottoscritto l'accordo con Assocatering, mentre la Uilt, alle prese con tematiche che nulla hanno a che vedere con i lavoratori, con i diritti e i contratti, dopo aver partecipato con un proprio rappresentante alla riunione ha comunicato su indicazione della propria segreteria la decisione di abbandonare la riunione riservandosi di firmare l'intesa nelle ore successive senza indicare alcuna motivazione di merito.
Cosi come già avvenuto per la sezione Assaereo l'intesa è valida ai sensi del testo unico su rappresentanza e democrazia sindacale vista la esigua rappresentatività della uilt nel comparto.

Pubblichiamo inoltre i verbali di accordo allegati al CCNL del Trasporto Aereo parte specifica Assocatering relativi a:
- Parte Generale;
- Erogazione dell'"una tantum";
- Protocollo sulla disciplina del mercato del lavoro;

Verbali di Accordo allegati al CCNL del Trasporto Aereo relativi a:
- Protocollo sulla gestione condivisa delle crisi aziendali;
- Clausola di salvaguardia armonizzazione CCNL/Contratti aziendali.

24 luglio


Sezione specifica catering. Presso la nuova sede di Assocatering Aeroporto di Fiumicino si è tenuta una lunga intensa giornata di trattative.
Preso atto dell'assenza della delegazione della uilt, Assocatering e FILT CGIL, FIT CISL, UILTA hanno ripreso il confronto per la stipula della sezione catering del CCNL del Trasporto Aereo.
Il negoziato è giunto ormai alle battute conclusive ed entrando nel merito di questioni molto importanti oggi ha più volte rischiato la rottura.
Sono state necessarie diverse sospensive per superare le difficoltà emerse, per lo più da una parte della delegazione datoriale.
I temi che hanno scatenato la frizione sono in particolar modo relativi all'orario di lavoro e alla parte economica.
Dopo aver rischiato la rottura del negoziato e l'avvio della mobilitazione, dopo una ennesima sospensiva di oltre un ora il confronto si è riattivato sulla base accettata dalla delegazione di Assocatering circa la necessità di uniformare sia l'orario di lavoro che l'aumento retributivo per tutta l'industria del Trasporto aereo. Cosi come accettato la scorsa settimana da Assaereo.
Si è quindi lavorato per la definizione dei testi di parte normativa giungendo ad una condivisione di massima. Registrando positivamente l'accoglimento di alcune rivendicazioni come l'ampliamento della previdenza complementare anche ai ctd.
Terminato questo lavoro positivamente, abbiamo confermato le richieste circa l'aumento medio di 120 €, l'attestazione a 38,30 dell'orario di lavoro, la stipula di una polizza sanitaria integrativa oltre che la condivisione sui protocolli comuni a tutte le sezioni per le clausole di salvaguardia di miglior favore e per la gestione delle crisi aziendali escludendo licenziamenti accedendo all'istituto delle deroghe a termine.
Al termine della riunione ci si è aggiornati al prossimo giovedì 31 con la comune idea di provare a raggiungere l' intesa conclusiva.

18 luglio


CCNL Trasporto Aereo. Di seguito il riepilogo degli accordi firmati con le Associazioni Datoriali nel percorso di condivisione del CCNL del Trasporto Aereo:
- Parte Generale (2 agosto 2013)
- Assocontrol, sezione specifica servizi ATM diretti e complementari (27 maggio 2014)
- Assaereo sezione specifica vettori(16 luglio 2014)
- Integrativo Gruppo Alitalia-CAI (16 luglio 2014)

17 luglio


Sezione specifica vettori. Raggiunta l'intesa con Assaereo per la sezione vettori del CCNL del Trasporto Aereo. Si è conclusa oggi presso il Ministero dei trasporti la trattativa per la sezione vettori del CCNL del TA .
I contenuti sono coerenti con la piattaforma unitaria e con l'intesa sulla parte generale raggiunta il 2 agosto del 2013, l'accordo si applica alle tre categorie del personale impiegato dalle compagnie aeree che operano in Italia: Assistenti di volo; Piloti e Personale di terra
Un momento davvero importante per il trasporto aereo italiano. Un altro tassello si aggiunge al completamento della costruzione del CCNL, strumento di regolazione necessario ad impedire il dumping contrattuale in atto da molti anni.
L'accordo per la sezione vettori segue quello raggiunto a maggio per la sezione ATM (assistenza al volo) raggiunto con Assocontrol e precede di qualche settimana quelle in via di definizione che riguardano le altre Associazioni datoriali del settore.
I contenuti principali dell'intesa saranno presto disponibili sul sito sono dal punto di vista normativo omogenee al resto del settore; per la parte retributiva portano a regime un aumento di 120,00 € medi per il personale di terra e circa il 7% medio per il personale navigante con decorrenza maggio 2015 e luglio 2016 per entrambe le categorie. Un insieme di normative che colma il vuoto che ha permesso a molte compagnie aeree di regolare i rapporti di lavoro con il proprio personale con regolamenti unilaterali e a volte con la complicità di "associazioni aziendali".
L'intesa è stata sottoscritta dalla FILT-CGIL e dalla FIT-CISL. Le altre due Organizzazioni presenti al tavolo: uilt e ugltaereo pur dichiarando condivisione circa i contenuti hanno preferito non sottoscrivere immediatamente l'intesa.
Il motivo è la richiesta avanzata al tavolo da parte della uilt di dare, solo per la sezione vettori, una veste formale "aziendale"all'intesa da applicare alla sola Alitalia. Una richiesta davvero bizzarra ed in piena contraddizione con le previsioni della contrattazione nazionale, con le intese raggiunte, con la piattaforma unitaria e con la, unitariamente sottoscritta, parte generale dello stesso CCNL.
Di difficile comprensione la richiesta non è stata accettata dal resto delle parti presenti al tavolo. Ciò ha portato la delegazione uglt presente al tavolo in assenza del loro segretario nazionale, a prendere tempo, auspicando a breve la sottoscrizione unitaria dell'intesa di tutte le parti e riservandosi, pur comunicando piena adesione ai contenuti del CCNL.

16 luglio


Sezione specifica vettori. Altra intensa giornata di trattative presso il Ministero dei Trasporti.
E' il giorno in cui sciogliamo la riserva. Insieme alla CGIL confermiamo il nostro giudizio negativo sull'accordo quadro che licenzia 1750 lavoratori, che non può raccogliere il nostro consenso e la nostra firma. Con determinazione continuiamo a pensare e proporre una strada diversa, proteggendo i lavoratori con gli strumenti disponibili di tutela occupazionale.
Nella stessa sede prosegue anche il confronto con Assaereo per la definizione del CCNL sezione vettori e con Alitalia sulla richiesta confermata di 31 milioni di euro/ anno di contributo del costo lavoro, per garantire la continuità aziendale fino al matrimonio con Etihad.
Su questo versante registriamo un posizionamento contraddittorio della uilt che, dopo aver avviato oltre due anni fa il confronto per la stipula del CCNL del T.A., dopo aver sottoscritto unitariamente: a dicembre del 2012 l'accordo in sede governativa al tavolo del trasporto aereo; il 2 agosto 2013 la parte generale dello stesso CCNL; il 27 maggio la sezione Assocontrol,; rivendicando e negoziando la chiusura degli accordi per le sezioni Assohandlers; Assaeroporti; Fairo; Assocatering tutte in dirittura di arrivo, improvvisamente e solo per la sezione Assaereo afferma di non volere più il CCNL.
E' un comportamento privo di argomentazioni di natura sindacale, che ha enormi punti di contatto con scelte negoziali non condivisibili compiute dalla uilt. Insieme ad alcune associazioni professionali aziendali infatti ha definito nel corso degli ultimi mesi una serie di pessimi accordi aziendali a danno dei lavoratori in Compagnie aeree che hanno ottenuto di ridurre strutturalmente le condizioni mauilt. Insieme ad alcune associazioni professionali aziendali infatti ha definito nel corso degli ultimi mesi una serie di pessimi accordi aziendali a danno dei lavoratori in Compagnie aeree che hanno ottenuto di ridurre strutturalmente le condizioni materiali dei lavoratori di AirItaly per esempio, di Mistral, etc.
Siamo di fronte a scelte che hanno poco a che fare con la regolazione del settore, men che meno con i diritti dei lavoratori da anni alle prese con operazioni di dumping selvaggio che solo un CCNL può impedire.
Abbiamo ribadito quindi che per noi c'è solo una strada praticabile. La stipula del CCNL ( comprensivo degli aumenti per tutte le categorie) senza il quale non è possibile aggiungere l'ennesimo sacrifico sul costo lavoro dei dipendenti alitalia.
L'ennesima notte è volata via su queste questioni. Ci aspetta tra poche ore la ripresa del confronto.
Sezione specifica Assocatering. Prosegue la trattativa per il rinnovo del CCNL del Trasporto Aereo, parte specifica Assocatering.

7 luglio


Sezione specifica Assaeroporti. Nel corso della riunione, finita a tarda notte, si è determinato un avvicinamento delle posizioni con la presentazione da parte datoriale per la verifica dei testi di diversi istituti contrattuali. Alcuni di questi:
- superamento ex art 23 con cui definire il superamento del contenzioso diffuso salvaguardando le intese raggiunte a riguardo sul territorio, consolidamento della previdenza integrativa, apertura prev integrativa anche al personale con contratti a termine, istituzione della polizza integrativa sanitaria contrattuale.
- Orario di lavoro (38,30 in tutta l’industria del TA per il personale di terra) aliquota oraria e giornaliera; rafforzamento garanzie clausola sociale istituzione commissione inquadramento per la completa rivisitazione dello stesso e l'inserimento delle nuove figure es. varchi sicurezza) il lavoro deve proseguire nelle prossime riunioni con particolare riferimento a: - trasformazione ex festività in giornate ROL - arretrati/una tantum - adeguamento minimi - mercato del lavoro con particolare riferimento a ctd e part time

4 luglio


Sezione specifica FAIRO. Prosegue la trattativa per il rinnovo del CCNL parte specifica Fairo. Nel comunicato unitario la sintesi dell'incontro.

25 giugno


Sezione specifica Assocatering. Dopo la richiesta di convocazione da parte sindacale, è ripreso il negoziato con Assocatering nella giornata di ieri 25 giugno. Nel corso del confronto, l’Assocatering si è impegnata a far sciogliere la riserva sul tema della firma della Parte Generale, con riferimento al tema “Rappresentanza e Rappresentatività”, entro il 4 di luglio, anche da parte di FIPE. In assenza della sottoscrizione da parte di FIPE, Assocatering procederebbe senza la loro assistenza nella trattativa per la sezione catering del CCNL del Trasporto Aereo. Da parte sindacale si è ribadita la necessità di accelerare il negoziato con l’impegno reciproco di porsi come obiettivo la conclusione nelle prossime settimane. Il prossimo incontro è previsto per il 4 luglio e dovrà servire ad approfondire e trovare soluzioni condivise nel merito delle questioni poste reciprocamente dall’Associazione e dalle OO.SS. e contenute in Piattaforma.

23 giugno


Sezione specifica Assocatering. A seguito della richiesta sindacale del 20 giugno scorso, Assocatering ha convocato le Segreterie Nazionali per il giorno 25 per la ripresa del confronto per il rinnovo del Ccnl.

20 giugno


Sezione specifica Assocatering. Le Segreterie Nazionali con una lettera unitaria sollecitano la ripresa della trattativa per il rinnovo del Ccnl.

11 giugno


Sezione specifica Assocontrol. Comunicato unitario sull’intesa per la sezione specifica ATM del CCNL del Trasporto Aereo.

9 giugno


Sezione specifica gestori Aeroportuali. Riunione in Assaeroporti sulla sezione specifica del CCNL trasporto aereo. Si è lavorato sui testi trovando la condivisione su ampia parte degli stessi. Rimangono comunque elementi di fondamentale importanza su cui è necessario proseguire la trattativa. Nel corso della riunione si è a lungo dibattuto su orario di lavoro/ferie/festività/flessibilità dell'orario di lavoro. Condiviso anche dal punto di vista del testo l'istituzione dell'assistenza sanitaria e l'allargamento della previdenza complementare ai contratti a termine.
Ci si è aggiornati ai giorni 19 e 20 giugno auspicando la possibile stretta finale del negoziato.

27 maggio


Sezione specifica Assocontrol. Firmata l’intesa per la sezione specifica ATM del CCNL del Trasporto Aereo.
A molti mesi di distanza dalla sottoscrizione dell’intesa per la parte generale, valida per la stipula del nuovo CCNL dell’industria del Trasporto aereo raggiunta il 2 agosto 2013, oggi in sede Assocontrol si è perfezionata l’intesa per la sezione specifica ATM ( air traffic management).
L’accordo raggiunto oggi conclude il lavoro negoziale con la sezione Assocontrol mentre anche per le altre sezioni il negoziato sta entrando nel vivo della fase conclusiva.

A lavori ultimati, con le altre associazioni datoriali del settore, i 55.000 addetti dell’industria del trasporto aereo avranno finalmente il proprio Contratto Nazionale come per tutte le altre categorie di lavoratori italiani, colmando un vuoto che ha determinato negli anni della liberalizzazione selvaggia operazioni di dumping e peggioramento delle condizioni dei lavoratori.

L’accordo raggiunto oggi in sede Assocontrol, l’associazione di imprese che raccoglie le aziende associate che si occupano delle attività relative alla assistenza al volo, (ENAV, Techno Sky e SICTA), riguarda e ricompone tutta la filiera dell’assistenza al volo per gli addetti degli impianti strategici, degli aeroporti a basso traffico e dei servizi complementari. L’intesa, raggiunta secondo il modello definito dal Testo unico del 10 gennaio 2014, segna un fondamentale punto di partenza per riaffermare un quadro di regole esigibili in un settore devastato dal processo selvaggio di liberalizzazione e governa in modo condiviso il processo di ristrutturazione dell’azienda Enav accompagnando il piano di riclassificazione degli aeroporti italiani.

A margine dell’intesa contrattuale si sono raggiunti accordi per la gestione della riorganizzazione dei servizi sugli aeroporti, per la gestione condivisa delle crisi aziendali nel settore, per la salvaguardia occupazionale e sulle clausole di armonizzazione con riferimento ai contratti aziendali preesistenti o verso contratti nazionali di altri settori.

Una parte importante della trattativa ha affrontato il problema di rendere compatibili ed armonizzare le norme dei singoli contratti vigenti aziende coinvolte. Si è scelto di trasferire i contenuti di merito dai singoli contratti aziendali nel corpo del CCNL del TA senza variazioni. Tutti gli aspetti che non potevano trovare collocazione nelle parti comuni rimangono ad integrazione del CCNL nei singoli contratti integrativi aziendali.

Parte fondamentale della trattativa è stata quella che ha affrontato il tema di dare risposte condivise al problema della riorganizzazione dei servizi di assistenza a seguito della nuova classificazione aeroportuale che ha dato luogo alla identificazione dei cosiddetti aeroporti a basso traffico.

Infatti il confronto sul contratto di settore ha coinciso temporalmente con l'individuazione, da parte di ENAV di un percorso risolutivo delle problematiche emergenti dal contesto economico e normativo in corso di evoluzione. Infatti la lunghissima crisi economica e i suoi impatti sull’industria del trasporto aereo nazionale, la pesante flessione del traffico aereo assistito specie sugli aeroporti, il venir meno dal 2012 delle sovvenzioni statali per gli “aeroporti minori” con conseguente aumento dei costi per le Compagnie; le nuove normative tariffarie, gli obiettivi di efficienza fissati dalla Unione Europea e dal contratto di programma e servizi hanno determinato una consistente riduzione delle risorse economiche disponibili per la fornitura dei servizi da parte di ENAV.

Date queste premesse, per rispondere alle necessità come sopra delineate, ENAV aveva dato avvio ad un progetto orientato alla costituzione di una apposita società (denominata “ENAV2”), destinata alla fornitura dei servizi previsti, e dotata di un proprio contratto di lavoro con una organizzazione del lavoro ed una struttura retributiva e di impiego del personale ad hoc. FILT CGIL, FIT CISL, UIL-T e UGL-T, partendo dall'esperienza maturata in casi simili in altre realtà del settore, hanno controproposto un percorso coerente con la politica degli ultimi anni teso a mantenere l’unicità aziendale e ad inserire le normative contrattuali concordate, all'interno un quadro organizzativo ed un sistema di regole inclusivo di tutte le attività che contribuiscono alla creazione della catena del valore dell'industria del trasporto aereo.

Tale percorso, non privo di ostacoli e di momenti di difficoltà nel portare avanti la trattativa, è passato attraverso la definizione di una disciplina contrattuale che da una parte riporta come detto l'attuale quadro contrattuale in vigore all'interno del nuovo CCNL, dall'altra all'individuazione di una normativa specifica per le attività svolte sugli aeroporti individuati, che troverà applicazione sul personale che a questo punto sarà assunto da ENAV e non da ENAV2 sugli impianti a basso traffico. Gli stessi verranno man mano spostati su impianti di maggiore complessità e professionalità attraverso un percorso condiviso orientato alla massima tutela dei lavoratori interessati.

Per tale scopo è stato sottoscritto dalle parti un protocollo apposito che prevede la costituzione di un tavolo permanente costituito da ENAV e Organizzazioni Sindacali, per seguire passo passo il percorso e che traccia i punti principali di tutela dei lavoratori.

Particolare importanza riveste l'inclusione nella parte specifica di quelle attività che provengono da ambiti contrattuali diversi, in coerenza con la filosofia del contratto di settore. La presenza nella parte ASSOCONTROL delle aziende associate provenienti dal contratto metalmeccanico, oltre a prevenire eventuali possibilità di rincorsa al ribasso sulle condizioni contrattuali, da' anche una prospettiva concreta alle legittime e condivisibili richieste di armonizzazione contrattuale del personale in questione. In tal senso è stato sottoscritto dalle parti, contestualmente alla firma della parte specifica, un protocollo di intesa che risponde in maniera concreta a tale esigenza dettando i tempi di avvio del relativo confronto.

Da ultimo a fronte della scadenza del CCAL ENAV prevista per il 31 dicembre 2014 e della scadenza del riferimento contrattuale vigente in Tecnosky e Sicta a dicembre 2015 e in virtù della durata del CCNL del Trasporto aereo fino al 31 dicembre 2016 si è convenuto l’apertura del tavolo di negoziazione per le armonizzazioni ulteriori e il consolidamento certo di una quota di premio di risultato (prima variabile) a valere per gli anni 2015 e 2016.

Le Segreterie nazionali coordineranno le procedure di validazione dell’intesa secondo il testo unico del 10 gennaio 2014.  Testo dell’intesa

21 maggio


Sezione specifica Assaeroporti. È proseguito il confronto con Assaeroporti come previsto da calendario dei lavori. Un confronto di natura tecnica sui testi presentati dall’associazione datoriale al termine del precedente incontro. Nel merito, la delegazione sindacale ha evidenziato le parti da modificare, le parti dove vi è condivisione e quelle su cui è necessario un ulteriore approfondimento. In particolare si è lavorato sui testi di orario di lavoro, welfare aziendale e ex art. 23. Su orario di lavoro si è ribadita la necessità che le norme di flessibilità già contenute nell’attuale CCNL e che demandano l’applicazione alla contrattazione aziendale, siano ricomprese anche nel nuovo testo, mentre si è confermata al disponibilità a rivedere l’orario, attraverso una omogeneizzazione ma senza stravolgere l’impianto complessivo. Positiva l’accettazione della proposta sindacale di istituire una polizza sanitaria integrativa per tutti i lavoratori del settore, così come la richiesta di estendere la possibilità di adesione ai fondi previdenziali anche ai lavoratori con contratto a termine. La trattativa con Assaeroporti proseguirà dopo le verifiche interne all’associazione.

13 maggio


Sezione specifica Assocontrol. La riunione, in una lunga giornata di trattativa in sede Assocontrol per la sezione ATM, si è svolta con l'analisi del testo delle sottosezioni di: - parte comune - impianti strategici - impianti complementari - servizi complementari. Un lungo lavoro che si è concluso a tarda sera avendo raggiunto la condivisione su larga parte del testo contrattuale. Nel corso della mattina,  per la sottosezione servizi complementari, si verificato il lavoro di importazione nel corpo del , si verificato il lavoro di importazione nel corpo del  CCNL del trasporto aereo del complesso delle norme derivate dal CCNL meccanici a cui si aggiungono quelle relative agli accordi aziendali vigenti che hanno già costituito, nel corso degli anni, un complesso di norme contrattuali più aderenti alle attività svolte in Tecnosky. Sono rimaste aperte alcune questioni che richiedono maggiore approfondimento su cui si tornerà a discutere nel corso del prossimo appuntamento fissato per il giorno 22 con prosecuzione al giorno 23 maggio. Relativamente alla sottosezione impianti strategici si è verificata la corretta importazione del testo del CCAL Enav mentre per la sottosezione impianti complementari di nuova istituzione a seguito della revisione del sistema aeroportuale, l'Associazione datoriale ha avanzato proposte di testo sui diversi capitoli che saranno oggetto di confronto nel corso dei prossimi appuntamenti. La riunione s corretta importazione del testo del CCAL Enav mentre per la sottosezione impianti complementari di nuova istituzione a seguito della revisione del sistema aeroportuale, l'Associazione datoriale ha avanzato proposte di testo sui diversi capitoli che saranno oggetto di confronto nel corso dei prossimi appuntamenti. La riunione si è conclusa con la sigla tecnica di diverse pagine condivise.  

9 maggio


Sezione specifica Assaeroporti. La riunione si è svolta positivamente proseguendo il concreto lavoro di confronto su testi. Anche con Assaeroporti è stata condivisa la necessità di intervenire per una rielaborazione dei contenuti del testo della parte generale del 2 agosto in relazione alla evoluzione normativa intervenuta successivamente all'intesa. In particolare, cosi come condiviso con tutte le altre Associazioni datoriali, per i capitoli: mercato del lavoro; relazioni industriali con la necessità di incorporare i contenuti del Testo unico su rappresentanza e democrazia; clausola sociale e orario di lavoro per la ricerca di una completa omogeneizzazione dell'orario nel settore. Assaeroporti ha presentato i testi di alcuni articoli tra cui anche una ipotesi che risponde alla rivendicazione sindacale dell'assistenza sanitaria integrativa contrattuale. Il lavoro è proseguito fino a sera e ci si è aggiornati  al prossimo 21 maggio per l'inizio del confronto finale sul testo completo di parte specifica.
Sezione specifica Fairo. È proseguito l’incontro con la FAIRO per l’analisi e l’approfondimento della parte specifica vettori stranieri del CCNL Trasporto Aereo. Le parti, vista la specificità di alcune realtà presenti nelle compagnie aeree straniere e sulla base dell'esperienza di alcune vicende specifiche in seno ad alcune compagnie, hanno condiviso la necessità di un approfondimento e chiarificazione delle declaratorie dell’inquadramento. La delegazione Fairo ha avanzato alcune richieste tra cui: la rivisitazione dell’orario di lavoro, della pausa pranzo, del trattamento delle ore supplementari del part-time, l’adeguamento dell’intervallo tra un turno e l’altro alla normativa europea (ovvero dalle attuali 12 alle 11 ore). Da parte sindacale si è ribadita la necessità di operare scelte contrattuali coerenti con il resto del settore e comunque l'urgenza di completare gli approfondimenti con riferimento anche alla parte economica. Il confronto proseguirà il 22 maggio sui punti gia evidenziati e su quelli ancora non considerati in questo incontro a partire dalle richieste sindacali.

5 maggio


Sezione specifica Assohandlers. È proseguito il negoziato con Assohandlers come convenuto nell'incontro del 24 aprile. Un confronto caratterizzato da luci ed ombre.Passi avanti si sono registrati sul capitolo Clausola Sociale, dove Assohandlers ha accolto molte delle nostre osservazioni e proposte volte a formulare un articolato di regole chiare ed esigibili e che non lasci equivoci interpretativi e al tempo stesso tuteli i lavoratori, sia sul piano occupazionale che sui livelli retributivi nel caso di passaggio di attività da un operatore ad altro. Restano ancora sul tavolo talune richieste inaccettabili dell?associazione. Per l'ennesima volta abbiamo espresso assoluta contrarietà con particolare riferimento alla ?Maggiorazione per il lavoro notturno?, ribadendo che occorre ricercare soluzioni praticabili e non ostinarsi a riproporre vecchie ricette. Si è convenuto di aggiornare il confronto al giorno 14 maggio per un approfondimento dei capitoli Orario di lavoro, Decorrenza e Durata, Incrementi salariali.

24 aprile


Sezione specifica Assohandlers. La riunione sulla sezione handling del CCNL del Trasporto Aereo di oggi si è svolta con un approccio concreto e nella consapevolezza condivisa circa l'urgenza di arrivare alla conclusione del negoziato nelle prossime settimane.
La parte datoriale ha illustrato un testo aggiornato dell'articolo relativo all'applicazione della clausola sociale, per larghi tratti condiviso dalle Organizzazioni SIndacali. Sullo stesso manca ancora un riferimento che renda più puntuale ed esigibile la salvaguardia salariale in caso di passaggi tra aziende e per questo si è condiviso che nel corso della prossima riunione presenteremo un testo, di parte sindacale, con integrazioni in tal senso.
Cosi come accaduto nel corso di questo lungo negoziato, anche per altre sezioni specifiche e associazioni datoriali, anche con Assohandlers si è condiviso l'auspicio che la conclusione del negoziato e la definizione di una ipotesi di intesa avvenga in ambito istituzionale per la valenza di sistema che assume la stipula del CCNL dell'industria del Trasporto Aereo. Sul tema delle regole e della necessità di assicurare "sistema" all'industria del Trasporto Aereo si registra oggi una altissima condivisione tra le Associazioni datoriali del settore e le Organizzazioni Sindacali, un fatto naturalmente positivo dettato, purtoppo con ritardo, dalla nefasta esperienza di una liberalizzazione senza regole che ha sconvolto il trasporto aereo italiano e inciso drasticamente sui livelli occupazionali, le condizioni di lavoro e la capacità stessa delle aziende sane a stare sul mercato.
Sempre più urgente la lotta alla illegalità ed al dumping e su nostra proposta Assohandlers ha deciso di aderire all'osservatorio insediato presso ENAC Nazionale. Un punto di osservazione e di intervento aperto alle rappresentanza sindacali e datoriali del settore in grado di incidere nella riforma necessaria e nella assunzione di regole più stringenti per costruire un trasporto aereo al riparo da scorrerie piratesche. Nella prossima riunione programmata per il 5 maggio ci confronteremo sui testi completi della sezione handling con particolare riferimento ai seguenti capitoli:

23 aprile


Sezione specifica Fairo. Il lavoro si è svolto con la presentazione da parte della delegazione datoriale di un testo che, partendo dal CCNL Fairo scaduto, conteneva per prima cosa, l'estrapolazione dei contenuti assorbiti dal testo dell'intesa sottoscritta il 2 agosto 13 per la parte generale del CCNL. In seguito la delegazione datoriale ha illustrato una lunga serie di richiesta di modifiche degli istituti contrattuali, per larga parte relativi alla parte economica. Il chiaro obiettivo è una riduzione dei costi e in secondo luogo la completa cancellazione di alcuni istituti contrattuali per i neo assunti. Da parte sindacale abbiamo reso ben evidente la indisponibilità a procedere in tal senso, richiamando la Fairo ad un approccio negoziale in senso opposto. Ci si è confrontati a lungo quindi su altre tematiche dove è apparsa più realizzabile una intesa, con particolare riferimento ad una possibile semplificazione del testo e delle previsioni normative in linea con il resto delle sezioni specifiche del CCNL. La riunione malgrado la inattesa frizione iniziale  è stata ricondotta al necessario confronto propositivo e si è conclusa con la necessità condivisa di procedere a partire dalla prossima riunione con un testo ( partendo sempre dal testo del CCNL scaduto) che isoli le aree non condivise e registri al contrario come deliberate le parti condivise. La prossima riunione è fissata per il 9 maggio.

17 aprile


Sezione specifica Assocontrol. In apertura di riunione si è ribadita da parte del presidente di Assocontrol e dell'Amministratore di Enav  l'importanza del Contratto di settore quale strumento di regolazione e di legalità per l'intero comparto, decisivo per porre un freno ai fenomeni di dumping sociale e di concorrenza sleale. L'argomento è di particolare rilevanza in questo momento per Enav vista la fragilità del settore, il calo di traffico e la difficoltà che attraversano molti vettori. Anche le aziende ATM necessitano di intervento sui costi per le modifiche di tariffazione intervenute e il venir meno dei sussidi pubblici per gli aeroporti a basso traffico. Il percorso condiviso permetterà di evitare il ricorso a forme di intervento sull'occupazione che così tanti danni hanno creato nel settore e scongiurano il piano di esternalizzazioni in newco di parti di attività. L'azienda ha presentato un testo che raccoglie il lavoro tecnico sul quale ci si era confrontati  in precedenza e che raccoglie al suo interno le predisposizioni per la normativa sugli aeroporti a basso traffico, così come presentata recentemente alle rappresentanze aziendali. Di particolare importanza la conferma e la ribadita e convinta intenzione delle parti di procedere alla inclusione nella parte specifica delle attività attualmente regolate da altre normative contrattuali, in coerenza con la filosofia inclusiva nel Contratto di settore di tutte le attività lavorative della filiera del Trasporto Aereo. Nel teso proposto da Assocontrol e' contenuta la bozza di armonizzazione della attuale normativa che regola dette attività. Gli incontri proseguiranno in data 23, 29 e 30 aprile, dopo lo studio del testo preparato da Assocontrol da parte delle Organizzazioni Sindacali.
Sezione specifica Assocatering. La riunione di oggi in Assocatering ha aperto la trattativa per la sezione specifica Catering dopo la sottoscrizione da parte dell'Associazione datoriale della parte generale del CCNL del Trasporto aereo Nel corso della riunione ci si è confrontati con molta partecipazione sul tema generale delle regole e dello loro puntuale esigibilita. Il cammino avviato, per la costruzione e stipula del CCNL dell'industria del trasporto aereo, poggia esattamente sulla consapevolezza circa l'esigenza prioritaria di porre un argine ai fenomeni selvaggi di dumping e di diffusa illegalità generate dalla liberalizzazione senza regole che ha caratterizzato la via italiana alla liberalizzazione del settore.
Nella riunione di oggi abbiamo avuto modo di misurare la distanza da alcune impostazioni circa l'applicazione delle regole senza sconti che ritroveremo di certo nel proseguio della trattativa.
La proposta di metodo avanzata dalle Organizzazioni Sindacali ricalca quanto avvenuto con le altre Associazioni datoriali. Rendere concreta da subito la trattativa, anche per recuperare il tempo perduto, si è richiesto quindi all'Assocatering di preparare il testo di parte specifica, armonizzato con i contenuti già presenti nell'intesa sottoscritta il 2 agosto per la parte generale. Testi sui quali avviare la trattativa di merito proponendo vicendevolmente le modifiche o integrazioni rivendicate.
Assocatering ha condiviso la proposta e ha richiesto di aggiornarci direttamente al giorno 29 cancellando l'appuntamento del 23 e utilizzando i prossimi giorni per la preparazione dei testi utili a svolgere il confronto

10 aprile


Sezione specifica Assohandlers. Prosegue il confronto con l’Associazione datoriale Assohandlers per la stipula della parte specifica. Nella giornata odierna si è lavorato sui testi, spulciando tutti gli articoli della parte specifica, smarcando quelli condivisi, indicando quelli non condivisi e quelli dove necessita di ulteriore approfondimento. Un lavoro molto tecnico ma utile per il prosieguo del confronto. Particolare rilievo ha assunto l’articolo relativo alla “Clausola Sociale” (con annesso allegato Protocollo di intesa 16/04/1999, procedura ex articolo 14 D.Lgs. 18/1999), su cui la delegazione sindacale ha avanzato una proposta concreta volta ad una maggiore esigibilità e chiarezza applicativa della norma. Su questo articolo, come su altri, la delegazione datoriale si è riservata di esplicitare il proprio punto di vista nei prossimi incontri. Il confronto proseguirà mercoledì 16 aprile p.v..

7 aprile


Sezione specifica Assohandlers. Come da programma la delegazione datoriale ha consegnato ad inizio riunione la raccolta di testi della sezione handlers sulla base dei contenuti del CCNL 2010. Dal punto di vista del metodo il lavoro ricalca esattamente il modello adottatto in Assaeroporti. la delagazione datoriale ha illustrato gli articoli per i quali si riserva di proporre modifiche integrazioni e quelli per i quali ritiene di confermare esattamente lo stesso testo. Anche da parte sindacale abbiamo indicato i capitoli per i quali intendiamo modificare il contenuto dei testi In analogia con quanto discusso in sede Assaeroporti si è convenuto di insediare una commissione che rivisiti completamente l'inquadramento nei primi mesi di vigenza del nuovo CCNL. I temi principali sui quali abbiamo registrato la richiesta datoriale di innovazione sono: orario di lavoro; modalità applicative del mercato del lavoro; straordinario festivo e notturno; part time; ristrutturazione parte economica con particolare riferimento alle varie indennità, oltre che gli articoli che riguardano il codice disciplinare e la clausola sociale. Prima della prossima riunione in programma per giovedì 10 Assohandlers si è impegnata ad inviare alle OOSS i testi elettronici presentati oggi, cosi da poter inserire a nostra volta le proposte di modifica ed integrazione del testo. Il concretizzarsi del confronto è utile a far emergere con chiarezza le posizioni e le possibili aree di mediazione che ci dovrebbero consegnare in poche riunioni la possibile valutazione complessiva del negoziato in corso cosi come sta emergendo per tutte le sezioni specifiche del ccnl

31 marzo


Sezione specifica Catering. Adesione di Assocatering all'accordo sulla Parte Generale del 2 agosto 2013

25 marzo


Sezione specifica Vettori. Fairo aderisce e sottoscrive l'intesa del 2 agosto sulla parte generale del CCNL. Sulla parte specifica le parti hanno concordato un calendario di incontri.

21 marzo


Sezione specifica Gestori. Si è tenuta oggi una riunione in cui, come preventivato, la delegazione Assareoporti ci ha riportato l'esito della riflessione interna all'associazione comunicandoci la volontà di procedere nel negoziato stringendo i tempi per arrivare alla conclusione in tempi brevi. A conferma di ciò la delegazione datoriale ha consegnato la bozza dei testi, completa o quasi, degli articoli contrattuali di parte specifica. Da parte sindacale ( FILT CGIL  FIT CISL  e  UGLT ) abbiamo apprezzato il riconoscimento datoriale sulla necessità di stringere i tempi del negoziato e condiviso la proposta di riavviare il lavoro di confronto sui testi. Seppur non richiesta, la UILT ha sentito il bisogno di formalizzare al tavolo datoriale e sindacale  la disponibilità a procedere in tempi rapidi alla definizione del negoziato con Assaeroporti e la indisponibilità , malgrado l'impegno sottoscritto in sede governativa e in parte generale,  a procedere con la trattativa della parte specifica Assaereo ( non presente comunque alla riunione odierna ) .Registrata  l'incomprensibile  notifica UILT  e ribadito da parte delle altre OO.SS che nulla cambia rispetto agli impegni assunti circa la necessità di proseguire comunque il confronto con tutte le Associazioni datoriali, nessuna esclusa, si è entrati nella discussione di merito  sui testi relativi a: - contrattazione di 2 livello e premio di risultato:  Assaeroporti ha accolto la richiesta formulata da tempo dalle OO.SS. circa un alleggerimento del testo e minor profondità delle previsioni contrattuali onde salvaguardare maggiori margini di intervento al secondo livello di contrattazione;  - disciplina dei diritti sindacali con gli aggiornamenti e i richiami al testo unico su rappresentanza e democrazia sindacale del gennaio 2014 che determineranno una integrazione anche della parte generale sottoscritta il 2 agosto 2013; - tutela maternità e paternità con l'inserimento del congedo orario ed una questione ancora aperta circa i tempi di preavviso; - clausola sociale: il confronto ha fatto emergere problemi circa la puntualizzazione di alcuni aspetti fondamentali per le OO.SS. e già trattati in sede di parte generale sulle modalità, le procedure e i contenuti salariali da garantire in occasione dei passaggi dei lavoratori tra aziende diverse. La discussione è comunque servita a chiarire la imprescindibile esigenza di costruire su questo ed altri istituti un salto di qualità della previsione normativa, della sua esigibilità e delle garanzie necessarie. Molto si è discusso sul ruolo che il gestore aeroportuale, in collaborazione con Enac deve svolgere in occasione di applicazione della clausola sociale in un aeroporto. Si è quindi condiviso che per la prossima riunione ci confronteremo su una ipotesi di testo diversa e più stringente a cura delle OO.SS. Per impegni di alcuni partecipanti i lavori si sono interrotti intorno alle 14.00. Assaeroporti ha convocato la riunione dei capi del personale delle varie aziende giovedì prossimo per trovare una sintesi datoriale sui temi di parte specifica del  CCNL, la prossima riunione quindi è stata fissata per il giorno successivo e si terrà venerdì 28 marzo.

7 febbraio


Sezione specifica Gestori. Dopo un preventivo - questa volta unitario - richiamo sindacale circa l'urgenza di affrontare positivamente la fase conclusiva del negooziato da parte dell'Associazione, coadiuvata al tavolo da rappresentanti di diverse aziende, ci è stata comunicata la decisione di imprimere concretezza al negoziato rompendo gli indugi dettati da atteggiamenti di natura tattica.
La riunione è servita a ripercorrere con un ritrovato approccio negoziale propositivo la trattativa fin qui svolta. Sono stati affrontati diversi argomenti: orario di lavoro; previdenza integrativa con particolare riferimento alla rivendicazione sindacale inserita nella piattaforma unitaria circa l'estensione della previdenza integrativa ai lavoratori con contratti a termine; assistenza sanitaria integrativa; inquadramento e mansioni.
Si è quindi convenuto di procedere dal prossimo incontro con le bozze di testo su cui confrontarsi auspicando una rapida definizione del costituendo CCNL del Trasporto Aereo.
Assaeroporti si è impegnata ad una convocazione per la prossima settimana

16 gennaio


Sezione specifica Assaeroporti. La riunione ha riservato una sorpresa negativa. La delegazione Assaeroporti ha assunto un atteggiamento negoziale dilatorio. Trattati argomenti centrali quali la previdenza integrativa, i minimi tabellari, diritti sindacali e agibilità nazionali, l'ex art 23, ma quello che è emerso al di la del merito dei singoli istituti, è stata l'evidente volontà della delegazione datoriale di prendere tempo. Siamo stati quindi costretti ad imporre uno stop al negoziato, richiedendo una immediata riflessione - nelle prossime 48 ore - all'interno dell'Associazione datoriale. A valle della quale Assaeroporti deve scegliere tra una convocazione con un approccio negoziale adeguato e coerente con l'esigenza di stringere i tempi per la definizione dell'intesa o la rottura delle trattative e il seguente ricorso alla mobilitazione.
Sezione specifica Vettori Assaereo. Nel pomeriggio si è tornati al tavolo di Assaereo per la sezione vettori. Riunione positiva che ha visto le parti lavorare su testi. Condivisa la struttura della sezione vettori basata sul Contratto CAI. Verificata e condivisa la parte di testo di una parte comune alle tre sottosezioni: P. Terra - PNT- PNC. Nella prossima settimana si aprono tavoli per ogni sotto sezione seguendo il metodo definito di lettura dei testi con contestuale trattativa e aggiornamento degli stessi.

14 gennaio


Sezione specifica Assaeroporti. È proseguito il lavoro negoziale con l’Associazione datoriale Assaeroporti sui temi indicati nel programma di incontri concordato. Il confronto si è incentrato sui temi relativi all’ex art. 23 del CCNL allegato alla parte Gestori “Fondo di Previdenza”, Previdenza Complementare e Polizza Sanitaria. Nel corso del confronto la delegazione sindacale ha ribadito la necessità di ricercare soluzioni condivise su tali temi. L’obiettivo è di rafforzare e incentivare la Previdenza Integrativa per tutti i lavoratori cercando di estendere tale diritto ad una platea più ampia che comprenda anche i lavoratori con contratto a termine per dare una prospettiva previdenziale certa per il futuro delle giovani generazioni. Istituire una Polizza Sanitaria per tutti i lavoratori e lavoratrici del settore, che integri le prestazioni fornite dal SSN, per meglio tutelare il Diritto alla salute anche attraverso la prevenzione. Il confronto è stato costruttivo ma non esaustivo, in quanto permangono ancora distanti le posizioni tra Associazioni Datoriali e le Organizzazioni Sindacali. Il confronto prosegue giovedì 16 prossimo.

13 gennaio


Sezione specifica Assaeroporti. È ripresa la trattativa con l’associazione datoriale Assaeroporti per la Parte Specifica, come da calendario. Nella giornata odierna si è lavorato sul testo proposto dall’associazione riguardante l’articolato contrattuale su: Provvedimenti disciplinari, Doveri del dipendente e Procedure in caso di contestazione. Al testo proposto dall’associazione, la delegazione sindacale ha avanzato diverse modifiche volte ad una maggiore semplificazione e richiesto l’introduzione di alcuni elementi di tutela del dipendente in senso garantista, per evitare la discrezionalità interpretativa delle aziende. I lavori proseguono domani 14, come da calendario fissato, su: Previdenza complementare, ex art. 23 e Assistenza Sanitaria.

8 gennaio


Sezione specifica Assohandlers. Come previsto da calendario dei lavori fissato con l’Associazione datoriale, la trattativa è proseguita nella giornata odierna. Un confronto molto franco dove sono state espresse con chiarezza le reciproche posizioni che restano ancora distanti da una possibile soluzione. Nel merito la delegazione sindacale ha ribadito che le numerose richieste avanzate dall’Associazione, volte a ridurre il costo del lavoro, così come articolate, per quantità e qualità degli interventi, non sono praticabili. Viceversa, occorre ricercare soluzioni praticabili che coniughino le diverse esigenze espresse. Dal dibattito è comunque emersa un, seppur timido, cambio di impostazione dell’Associazione datoriale che ha manifestato la disponibilità a rivedere la propria impostazione e a riconoscere la legittimita’ delle richieste poste dalle Organizzazioni Sindacali. Il confronto prosegue con l’incontro previsto per mercoledì 15 gennaio prossimo.

7 gennaio


Sezione specifica Assocontrol. Come da intese della precedente riunione Assocontrol del 16 dicembre 2013 ha consegnato un documento che riunisce i contenuti di testo presenti nella intesa sulla parte generale sottoscritta il 2 agosto scorso e quelli del CCAL aziendale ENAV. Il documento al vaglio delle OO.SS. è un utile documento di lavoro con evidenziate le parti che risultano a valle della intesa del 2 agosto una inutile ripetizione. Si è proseguita la riunione ragionando sostanzialmente di metodo e condividendo la necessità di proseguire con tre tavoli specifici di confronto per la costruzione della parte specifica della sezione Assocontrol:

I lavori proseguono giovedì 16 in sede tecnica per la verifica del testo presentato oggi e venerdì 17 per il tavolo sulla classificazione degli Apt.


Sezione specifica Assaeroporti. E' prevista la ripresa delle trattative sulla parte specifica Assaeroporti con la seguente calendarizzazione:

19 dicembre


Sezione specifica Assohandlers. L'incontro si è svolto oggi presso la sede di Assohandlers. La delegazione datoriale, rispondendo alla sollecitazione sindacale, ha confermato il proprio interesse a chiudere il negoziato per la sezione specifica in tempi stretti.
Come già ribadito negli incontri relativi alle altre sezioni abbiamo indicato il mese di gennaio come termine per giungere progressivamente alla chiusura di tutte le sezioni specifiche, cosi da poter auspicabilmente sottoscrivere in una data comune di gennaio tutte le intese e dare efficacia alla stipula del CCNL del Trasporto aereo.
Per quanto sopra abbiamo richiamato la delegazione datoriale ad una riflessione sulla necessità di rivedere l'impostazione "altamente rivendicativa" dell'associazione, per dedicarsi ad un confronto credibile che giunga ad una ipotesi di mediazione sostenibile per consegnare al settore le regole su cui svolgere una competizione più assennata. Serve interrompere per sempre il ricorso a comportamenti inaccettabili di dumping da parte delle singole aziende che determinano il continuo peggioramento delle condizioni dei lavoratori mettendo in discussione perfino i livelli occupazionali.
Si è a lungo discusso di questa impostazione e della necessità di voltare pagina, anche attraverso l'auspicabile urgente piano di aggregazione delle aziende di questo segmento produttivo. Al termine della riunione, avendo condiviso i richiami alla concretezza e credibilità del confronto, sono state fissate le prossime riunioni, confermando l'obiettivo condiviso di utilizzare il mese di gennaio per la verifica concreta e ultimativa del negoziato. Accordo o rottura.
I prossimi appuntamenti : 8 gennaio e 15 gennaio.

16 dicembre


Sezione specifica Assocontrol. Riunione di avvio della sezione specifica dell'assistenza al volo. Si è discusso di metodo condividendo la struttura della sezione specifica e la necessità di inclusione nell'ambito di applicazione dell'intera filiera dell'assistenza al volo, compresa l'assistenza tecnica e di manutenzione. Nella prossima riunione del 7 gennnaio p.v. si procederà alla verifica dei testi basati sull'esito condiviso del confronto odierno.

12 dicembre


Sezione specifica Vettori Assaereo. A seguito della riunione dell'11 dicembre, Assaereo ha convocato le Segreterie Nazionali per una serie di incontri su parti specifiche del CCNL

11 dicembre


Sezione specifica Vettori Assaereo. L'ordine del giorno prevedeva il confronto sulla struttura del contratto. Struttura e metodo dunque. La delegazione di Assaereo ha sentito il bisogno di riepilogare in apertura lo stato pessimo dell'industria e delle compagnie aeree italiane. Si è poi lanciata su alcuni titoli di merito, con particolare riferimento ad alcuni istituti contrattuali relativi all'impiego  all'orario di lavoro; ad alcuni istituti retributivi in particolare sugli automatismi.
La riflessione proposta da Assaereo poi si è poggiata sulla esistenza e quindi sulla necessità di tenere in considerazione anche contratti di compagnie aeree minori firmati comunque da alcune Organizzazioni Sindacali ( UILT ). Il riferimento plateale è stato ad Air Italy.
La delegazione Assaereo ha dato l'impressione di aver "preparato" male la riunione e men che meno concretamente predisposta verso il risultato atteso. Siamo stati costretti a ribadire da parte nostra, alcuni concetti fondamentali, su cui abbiamo registrato una condivisione da parte di altre OO.SS. sui quali abbiamo richiamato con forza e determinazione Assaereo ad una riflessione.
1- Il settore è regolato principalmente da due "Contratti", questi regolano il rapporto di lavoro di quasi l'80% dei dipendenti del settore. Ci riferiamo al CCNL del personale di terra del trasporto aereo ( insieme al CCNL Fairo) e al CCAL Alitalia Cai. questi sono dal punto di vista della struttura, il riferimento sindacale per questo negoziato.
2- la parte generale del CCNL è stata sottoscritta il 2 agosto scorso e saremo disposti quindi a negoziare esclusivamente le materie rinviate alle sezioni specifiche.
3 - Il CCNL del Trasporto Aereo rimane a giudizio del sindacato un perno fondamentale su cui costruire la riforma indispensabile dell'industria. La definizione dello stesso è urgente e non saremo disposti a perdere tempo.
La riunione si è "arricchita" di qualche momento di frizione che è poi rientrato.
Si è convenuto in conclusione quindi che:
la struttura contrattuale sarà costituita da una parte comune - premessa ( per i rinvii previsti da parte generale e comuni alla tre categorie). Le riunioni previste per domani giovedì PNT e Personale di Terra vengono rinviate a martedì prossimo per permettere una riflessione sulla odierna riunione. Rimane confermata la riunione programmata per venerdì relativa alla parte PNC

9 dicembre


Sezione specifica Assistenza al Volo. Assocontrol ha convocato le Segreterie Nazionali per l'apertura del confronto sulla stipula del CCNL, parte specifica Assistenza al Volo, per il giorno 16 dicembre presso la sede di Enav.

5 dicembre


Sezione specifica Vettori Assaereo. Si è aperta formalmente in Assaereo la trattativa per la definizione della parte specifica vettori del CCNL del Trasporto Aereo. Nella riunione odierna ci si è confrontati su metodo e calendario del confronto, addivenendo ad un esito condiviso. Il confronto odierno ha reso di tutta evidenza la confermata condivisione circa l'urgenza di un CCNL completo della sezione vettori e della necessità di proseguire un lavoro coordinato tra le parti sociali alla ricerca di soluzioni di sistema per il settore, affrontate per altro già nel corso della mattinata al "tavolo trasporto aereo" insediato presso il ministero dei trasporti.
Fissato il calendario della prossima settimana:

4 dicembre


Sezione specifica Vettori. L'incontro presso Assaereo per la trattativa sul rinnovo del CCNL, già previsto per il giorno 5 dicembre 2013, slitta alle ore 15,00 dello stesso giorno.

26 novembre


Sezione specifica Vettori. Riprende il 5 dicembre 2013, presso la sede di Assaereo, la trattativa sul rinnovo del CCNL parte specifica Vettori

11 novembre


Sezione specifica Assohandlers. Si è svolto un incontro con l’associazione datoriale Assohandlers e le Organizzazioni Sindacali nazionali. L’incontro è servito per fare il punto della situazione di stallo del negoziato e, nel contempo, ricercare un metodo di confronto costruttivo per entrambe le parti. A tale riguardo si è convenuto di svolgere un lavoro in commissione ristretta, di natura tecnica, che non impegna eventuali decisioni politiche a entrambe le parti e che serva da supporto al negoziato. La commissione si incontrerà nei giorni 21 e 28 novembre prossimi.

6 novembre


Sezione specifica Assaeroporti. Come da calendario dei lavori, prosegue il confronto con Assaeroporti sui temi specifici. Nell’incontro del 6 novembre si è discusso di Clausola Sociale e Part-time – Modalità attuative, lavoro supplementare. L’articolato su clausola sociale da richiamare nella parte specifica, si somma a quanto già previsto nella parte generale e che costituisce un insieme di regole a garanzia dei livelli occupazionali e salariali, nel caso di passaggio di attività da un operatore ad altro che vede coinvolte le Società di gestione. L’approccio sindacale è, rafforzare esigibilità, prevedere un ruolo attivo dei gestori e di Enac nel caso di controversie su tale tema. La proposta dell’Associazione datoriale è giudicata ancora insufficiente rispetto agli obiettivi prefissati. Sul part-time l’associazione ha proposto un testo con alcune modifiche rispetto al precedente CCNL che prevedono il limite massimo senza indicare il limite minimo, oltre ad altre variazioni considerati i riferimenti legislativi intervenuti sul tema. Nessuna condivisione ma necessità di approfondimento e di modifica dei testi nei prossimi incontri. Proseguono i lavori, come da calendario nella giornata di domani, venerdì 8 novembre.

4 novembre


Sezione specifica Assaeroporti. Nell’incontro previsto con Assaeroporti il giorno 4 novembre, si è discusso, come da programma, del tema relativo a “Previdenza Complementare – ex art. 23 – Assistenza sanitaria integrativa”. Nel corso dell’incontro si è registrata una disponibilità di Assaeroporti nel valutare la proposta sindacale, contenuta in Piattaforma, di istituire una forma di assistenza sanitaria integrativa per tutti i lavoratori e le lavoratrici del settore. Nel contempo, l’Associazione datoriale ha posto il tema dell’ex art. 23, la cui gestione nelle diverse aziende aeroportuali risulta alquanto disomogenea, e la necessità di una trasformazione di detto istituto, incentivando la previdenza integrativa. A parere della delegazione sindacale, è positiva la disponibilità dell’Associazione a welfare aziendale su assistenza sanitaria e previdenza integrativa, mentre su trasformazione dell’ex art. 23, occorre un ulteriore approfondimento e riflessione, ricercando soluzioni che non contengano penalizzazioni per le lavoratrici ed i lavoratori. Prosegue il confronto, come da calendario, mercoledì 6 novembre.

31 ottobre


Sezione specifica Assaeroporti. Si è svolto il previsto incontro con Assaeroporti nella giornata di ieri, 30 ottobre. Un incontro di natura tecnica riguardante l’approfondimento di alcuni articoli della Parte Generale da richiamare nella Parte Specifica. Si è lavorato su una bozza di testo riguardante l’articolazione della contrattazione integrativa aziendale, il premio di risultato ed l’articolo sui congedi, assenze e permessi, anche tenuto conto dell’esito dell’interpello su tale tema. Nel corso del dibattito la delegazione sindacale ha evidenziato l’importanza di costruire un testo che eviti equivoci interpretativi, che sia coerente con gli Accordi Interconfederali su tale tema e che demandi alla contrattazione di secondo livello, in azienda, le modalità attuative delle erogazioni nonche’ le previsioni contrattuali nel caso di assenza di contrattazione di secondo livello. A tale riguardo è stata richiesta la modifica dei testi proposti da Assaeroporti e ulteriori approfondimenti. Confermato il prossimo incontro per il 4 novembre.

28 ottobre


Sezione specifica Assaeroporti. Con l’incontro odierno, si è insediato ufficialmente il tavolo per la Parte Specifica Assaeroporti. Nel corso dell’incontro l’Associazione datoriale ha messo in evidenza la necessità che il confronto/negoziato sulla parte specifica, prosegua anche tenendo conto delle dinamiche con le altre Associazioni datoriali. La delegazione sindacale ha ribadito l'importanza dell'apertura del tavolo sulla parte specifica e la necessità di proseguire il confronto per la stipula del nuovo contratto, confermando il metodo definito al termine della parte generale, di fissare incontri  settimanali con tutte le associazioni datoriali. Si è convenuto quindi di iniziare un lavoro di verifica su tutti quegli articoli contrattuali che la Parte Generale rinvia alle Parti Specifiche.
A titolo esemplificativo:

Infine si è definito il seguente calendario di lavori: 30 ottobre ore 15.00, 4 novembre ore 15.00, 6 novembre ore 10.00, 8 novembre ore 10.00

25 ottobre


Trasporto Aereo. Nella giornata del 24 ottobre si sono concluse, con esito negativo, le procedure di raffreddamento con le Associazioni datoriali, previste dalla legge 83/2000, relativamente alla vertenza nazionale Trasporto Aereo. Le Segreterie Nazionali hanno proclamato una prima azione di sciopero nazionale per il 22  novembre 2013 per tutti gli addetti del trasporto aereo.

21 ottobre


Assaeroporti. A seguito della nostra richiesta di convocazione del 18 ottobre 2013, Assaeroporti ci ha comunicato la sua disponibilità.

25 settembre


Sezione specifica handlers. Si è svolto il preannunciato incontro con l’associazione datoriale Assohandlers. L’associazione ha comunicato che è in procinto di inviare a tutte le Organizzazioni Sindacali  un documento di sintesi contenente le proposte di modifica di alcuni articoli contrattuali già illustrati nelle precedenti riunioni. La delegazione sindacale ha ribadito la posizione già espressa nei precedenti incontri, invitando Assohandlers a rivedere  la propria posizione in merito a diverse questioni poste. Con l’incontro di oggi si è concluso il primo giro di confronti  e per il momento non sono in programma ulteriori riunioni.

23 settembre


Sezione specifica handlers. L’incontro previsto per venerdì 20 come da calendario, fissato con Assohandlers, non si è svolto a seguito dell’impossibilità della delegazione sindacale impegnata in trattativa con Alitalia. L’incontro è stato riprogrammato per mercoledì 25 prossimo ore 11.00.

19 settembre


Sezione specifica handlers. Come da calendario dei lavori è proseguito anche oggi il tavolo di confronto con Assohandlers. Nel corso dell'incontro i rappresentanti datoriali hanno avanzato una serie di richieste di modifiche al Capitolo "Orario di Lavoro", "Flessibilità dei regimi di orario", "Maggiorazioni notturne" sia in termini di fascia oraria sia nelle percentuali su straordinario, festivo e notturno, oltre alla richiesta di una maggiore esigibilità delle norme di flessibilità. La delegazione sindacale ha risposto con fermezza sottolineando che le richieste aziendali avanzate oggi, unitamente all'insieme delle esigenze poste durante gli incontri precedenti, offrono un quadro di insieme inaccettabile, sia per quantità sia per qualità di interventi e ha invitato la delegazione datoriale ad un'attenta riflessione e ad un cambio di impostazione, condizione necessaria per proseguire in modo costruttivo il confronto. Come da calendario appuntamento a domani, venerdì 20 settembre.

17 settembre


Sezione specifica handlers. Si è svolta la prevista riunione con Assohandlers come da calendario dei lavori. Nell’incontro odierno si è dibattuto dei temi prefissati su: Mercato del Lavoro e Clausola Sociale. Tali problematiche, anche se regolate in Parte Generale richiedono un richiamo ed una regolamentazione nelle parti specifiche. Sul tema Clausola Sociale si è convenuto sulla necessità di rafforzare i concetti già previsti nella Parte generale includendo le modalità applicative, il richiamo al testo dell’allegato 1 – Protocollo d’intesa 16/04/99 – nonché la validità dei Protocolli stipulati territorialmente con ENAC – Gestori e Società di Handlers. Nei prossimi incontri si analizzeranno i testi. Sul tema Mercato del Lavoro si è sviluppato un dibattito sulle problematiche che riguardano il Part-time con riferimento alle percentuali e su Stabilizzazione – Apprendistato, dove è necessario un approfondimento sui prossimi incontri. Confermato il calendario dei lavori previsto per giovedì 19 e venerdì 20 prossimi alle ore 10.00 in Assohandlers.

16 settembre


Sezione specifica handlers. Si è svolta presso Assohandlers la riunione per la ripresa della trattativa per il CCNL del Trasporto Aereo. Si è discusso come previsto del metodo utile allo svolgimento del confronto. Si è convenuto di partecipare alla trattativa con delegazioni sindacali aperte nel numero di tre quattro per delegazione. E' stato inoltre stabilito l'ordine del giorno dei lavori:

11 settembre


Ripresa delle trattative. Dopo la sottoscrizione della Parte Generale del CCNL del Trasporto Aereo del 2 agosto u.s., riprendono gli incontri con le Associazioni Datoriali per l’avvio delle trattative sulle parti specifiche.
È utile ricordare che le pattuizioni definite nella Parte Generale hanno efficacia solo dopo la definizione delle singole parti specifiche. Così come concordato con l’intesa del 2 agosto, a partire dal giorno 16 settembre riprendono le trattative con l’Associazione Datoriale Assohandlers con un calendario di incontri fissato per il 16, 17, 19 e 20 settembre salvo eventuali variazioni che dovessero intervenire. Nel corso della prossima settimana occorre calendarizzare anche gli incontri con le altre Associazioni Datoriali.
Dopo aver conseguito un buon risultato con la definizione della Parte Generale, ricordiamo che non era scontato l’esito finale considerata la non disponibilità iniziale di alcune controparti, specie sul tema sensibile delle regole/clausola sociale, occorre un forte impegno a realizzare le parti specifiche per dare efficacia all’intero corpo contrattuale.
Anche se non sarà facile, considerato il contesto che tutti conoscono, di grave crisi dell’intero comparto, la Filt-Cgil è fortemente impegnata a proseguire il confronto per la costruzione del CCNL dell’intera industria del Trasporto Aereo.

2 agosto


Parte generale. Dopo 7 mesi di trattativa, nelle ultime 20 ore, è stata definita e siglata l'intesa sulla Parte generale del CCNL del trasporto aereo. Nella parte generale sono delineati i temi che riguardano in particolare i diritti e le tutele, demandati alla contrattazione collettiva. Il testo contrattuale uniforma trattamenti finora diversi e talvolta discriminatori, applicati nella miriade di contratti aziendali e regolamenti che hanno costituito finora lo standard del settore. Completerà il percorso contrattuale la trattativa sulla definizione delle parti specifiche del CCNL che riprenderà a settembre. Nota unitaria delle Segreterie Nazionali.

30 luglio


Parte generale. Lunga e proficua giornata di trattativa. Si è lavorato su un documento che riguarda tutta la parte generale e si è registrato un avvicinamento delle parti su diversi punti critici. Tra questi: mercato del lavoro; relazioni industriali; rapporto di lavoro; resta lavoro da fare e si prosegue per questo domani dalle ore 10, nella speranza che nelle prossime ore vengano superate alcune contraddizioni emerse da ieri in seno ad una organizzazione sindacale. Siamo convinti che dalla giornata di domani sarà possibile iniziare a stendere il documento condiviso per l'ipotesi di intesa sulla parte generale.

29 luglio


Parte generale. Ripresa della trattativa caratterizzata da scorie di nervosismo eredità delle frizioni interne ad ASSAEREO che hanno determinato la sospensione della trattativa oggi ripresa. Ciò che conta però è essere di nuovo al tavolo alla presenza di tutte le associazioni datoriali e a parte qualche difficoltà emersa nella tenuta unitaria viene confermato il confronto ad oltranza per la definizione dell'intesa sulla parte generale del CCNL del Trasporto Aereo. Si riprende domattina.

24 luglio


Parte generale. Ripreso il confronto per la stipula del CCNL del trasporto aereo. È stata una lunga giornata di confronto che ha toccato tutti i temi ancora non definiti della intera parte generale. Dopo due settimane di stop a causa dei problemi interni ad Assaereo si è lavorato per recuperare il tempo perso principalmente sui capitoli:

Si è proceduto ad una complessiva rilettura dei testi fin qui lavorati e si è deciso, in attesa del direttivo di ASSAEREO convocato per venerdì prossimo, di convocare il tavolo di confronto ad oltranza a partire da lunedì 29 alle ore 15 per procedere fino al raggiungimento dell'accordo.

18 luglio


Parte generale. A seguito della sollecitazione del 17 luglio da parte delle Segreterie Nazionali, le Associazioni Datoriali (Assocatering, Assohandlers e Assaeroporti) si dichiarano disponibili alla ripresa della trattativa a partire dalla prossima settimana.

17 luglio


Parte generale. Con una lettera inviata alle Associazioni datoriali, le Segreterie Nazionali hanno formalmente richiesto la convocazione per la ripresa della trattativa per il rinnovo del CCNL del trasporto aereo.

10 luglio


Parte generale. Rinviato l'incontro per la trattativa previsto per domani 11 luglio. Nota delle Segreterie Nazionali.

4 luglio


Parte generale. Dopo l’annullamento dell’incontro del 2 luglio è saltato anche l’incontro previsto per oggi, 4 luglio, sulla Parte Generale. Il motivo alla base di tale annullamento è da ricercare nel permanere di divisioni interne ad alcune Associazioni Datoriali su alcuni temi sensibili del testo. Le Segreterie Nazionali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporto Aereo hanno stigmatizzato tale comportamento dilatorio e pretestuoso richiedendo una verifica dell’esito del negoziato e subordinando alla stessa eventuali iniziative sindacali.

28 giugno


Parte generale. Nella riunione di venerdì con le Associazioni Datoriali: Assaereo – Assaeroporti – Assohandler – Assocatering e Assocontrol, si è dibattuto sui punti ancora non definiti per la parte generale. In particolare, è emerso che sul tema “Clausola Sociale”, permangono ancora punti di vista differenti tra le Associazioni e di conseguenza hanno chiesto ancora del tempo per formulare una proposta di testo che sia vicina alle posizioni espresse dalle OO.SS. Nel corso del confronto è altresì emersa la necessità di ulteriori approfondimenti da effettuare nei prossimi incontri sui testi che riguardano: Appalti, Derogabilità, alcuni articoli del Mercato del Lavoro e Norme di comportamento. Il prossimo incontro previsto per martedì 2 luglio è stato revocato a seguito di verifiche interne ad una Associazione, resta invece confermato l’incontro di giovedì 4 luglio. Le OO.SS. hanno ribadito con forza la necessità non più rinviabile di superare le chiusure e gli atteggiamenti dilatori di alcune Associazioni, specie sui temi più delicati e qualificanti della parte generale.

21 giugno


Parte generale. Nella riunione odierna le Associazioni Datoriali hanno consegnato un documento annunciato come un accorpamento degli articoli tempo determinato, stagionalità e intervalli, discussi nelle riunioni precedenti sul mercato del lavoro. Entrando nel merito del tema di giornata: la clausola sociale, le parti datoriali ci hanno informato di aver concluso un primo giro di confronto interno e quindi di aver rimosso le difficoltà di alcuni a recepire questo fondamentale istituto. Si è quindi convenuto tutti sul principio "dove va il lavoro va il lavoratore" alla base della esperienza vissuta fin dal 1999. Preannunciando la necessità di ulteriore confronto di dettaglio, le parti datoriali hanno sintetizzato in alcuni punti le aree di criticità della discussione in atto. I più importanti sono la tenuta dell'istituto in presenza di ricorso agli ammortizzatori sociali e la novazione del rapporto di lavoro in caso di passaggio da un azienda all'altra.
Da parte nostra abbiamo chiarito ancora una volta di ritenere irrinunciabile la clausola sociale. Altrettanto irrinunciabile per noi difendere l istituto anche in presenza di ammortizzatori sociali e il diritto del singolo lavoratore interessato dal passaggio a mantenere i diritti acquisiti. Il confronto sullo stesso tema prosegue la settimana prossima nella giornata di venerdì 28.

18 giugno


Parte Generale. Trattativa sul mercato del lavoro e Previdenza complementare, sempre in Assaereo, alla presenza di tutte le Associazioni datoriali. Affrontato di nuovo e discusso l'intero capitolo "mercato del lavoro" dopo lo scambio di posizioni registrato nel corso della riunione di giovedì 13. Un lungo confronto su tutti gli articoli del mercato del lavoro. Rimangono aperti e non condivisi alcuni temi. I più rilevanti : la sommatoria dei mesi per successivi ctd di cui all'art 5 comma 4 bis del dlgs 368/2001 che per le Associazioni datoriali va esteso da 36 a 60 mesi e che, al momento, nei contratti presenti è generalmente fissato a 44 mesi; il perdurare della richiesta datoriale relativamente all'inserimento del lavoro a intermittenza ( a chiamata) ; il somministrato a tempo indeterminato; il lavoro ripartito (job sharing). Trovata l'intesa riduzione degli intervalli tra contratti successivi a termine, così come per il capitolo del part time, il tele lavoro e la formazione continua.
Ancora da limare alcuni aspetti dell'apprendistato. L'ultima parte della giornata è stata dedicata al tema della Previdenza Complementare. i punti di non condivisione riguardano: prevedere una contribuzione minima, eventualmente da integrare in parte specifica e, come da piattaforma, l'inclusione dei tempi determinati nella platea dei lavoratori che possono iscriversi alla previdenza integrativa. Su questo versante abbiamo dovuto ribadire con determinazione la richiesta di superare una discriminazione inaccettabile. Le parti datoriali difendono con forza l'attuale esclusione dei ctd. Il sindacato unitariamente ha ribadito come irrinunciabile l'estensione a tutte le lavoratrici e ai lavoratori della previdenza complementare. Prossimo appuntamento venerdì 21 su un tema fondamentale come la clausola sociale.

13 giugno


Parte Generale. Trattativa sul mercato del lavoro, sempre in Assaereo, alla presenza di tutte le Associazioni datoriali. Sempre in delegazioni ristrette, con effettiva concretezza. Affrontato e discusso l'intero capitolo "mercato del lavoro": una decina di articoli dal part-time al ctd; dalla stagionalità all'apprendistato. Si sono confrontate, come normale, le due posizioni: la ricerca datoriale di ulteriore flessibilità e la richiesta di normare e regolare maggiormente le flessibilità, con un occhio a trovare le soluzioni alle paradossali ulteriori aggravanti derivate dalla "legge fornero". A tal proposito, si è convenuto l'intervento sulla riduzione degli intervalli tra contratti successivi. Sono emersi punti di non condivisione sui limiti in sommatoria dei diversi ctd, le Associazioni Datoriali richiedono estensione a 60 mesi mentre noi rivendichiamo i 36 mesi.
Nessuna intesa sul lavoro ad intermittenza o sul lavoro ripartito ma ciò che conta e continuare a verificare al tavolo l'atteggiamento negoziale concreto che sta determinando il tentativo di giungere alla definizione della intera parte generale nel corso di questo mese, come dichiarato a maggio.
La riunione di oggi si conclude avendo isolato alcuni articoli su cui non c'è accordo e che richiedono quindi ulteriori approfondimenti e riflessioni. Si proseguirà con gli appuntamenti già fissati per i giorni martedì 18 relativamente a: proseguimento sul mercato del lavoro e previdenza integrativa mentre il negoziato sulla "clausola sociale" previsto per giovedì 20 è spostato a venerdì 21.

11 giugno


Parte Generale. Proficua giornata di trattativa, sempre in Assaereo, alla presenza di tutte le Associazioni datoriali. Si è lavorato in delegazioni ristrette, come convenuto, con effettiva concretezza.
Abbiamo affrontato e discusso: Premessa ; Ambito di applicazione e 24 articoli della "parte generale", raggiungendo una sostanziale intesa sui testi ad eccezione di 4 o 5 articoli dove è necessario tornare, in attesa di alcune riformulazioni che ci siamo reciprocamente assegnati ed in coerenza con la discussione svolta oggi.
Esprimiamo un giudizio sostanzialmente positivo sulla lunga giornata di trattativa.
Confermato il calendario definito: si proseguirà giovedì 13 con la definizione della parte relativa al "mercato del lavoro". Gli appuntamenti già fissati per i giorni martedì 18 riguardano la previdenza integrativa e giovedì 20 il negoziato sulla "clausola sociale".
Prossimo appuntamento giovedì 13 giugno.

6 giugno


Parte Generale. Convulsa giornata di trattativa a causa del concomitante negoziato - sempre in Assaereo - con Alitalia, che ci ha visto raggiungere un accordo in tarda serata con la Compagnia.
Tornando al CCNL, alla presenza di Assaeroporti, Assaereo, Assohandlers, e Assocontrol, si è lavorato in delegazioni ristrette e con effettiva concretezza. Si è definito calendario e articolazione di merito del negoziato prefiggendoci la conclusione della trattativa per fine mese con la conseguente stipula della parte generale.
Confermata la scelta della delegazione ristretta il confronto prosegue con la risoluzione definitiva dei capi 1 e 2 della parte generale, attesa per il prossimo martedì 11. Si proseguirà giovedì 13 con la definizione della parte relativa al mercato del lavoro, con la restante parte di trattativa da concludersi con gli appuntamenti già fissati per i giorni martedì 18 e 25 e per giovedì 20 e 27. L'importante accordo interconfederale su democrazia e rappresentanza, raggiunto la scorsa settimana, rende possibile risolvere una parte delicata, che era in discussione, recependo integralmente i contenuti dell'intesa unitaria OO.SS. Confindustria.
Prossimo appuntamento martedì 11 giugno.

29 maggio


Parte Generale. Nuova giornata di trattativa sulla parte generale del CCNL del Trasporto Aereo.
L'unica nota positiva di giornata è rappresentata dalla presenza al tavolo delle rappresentanze datoriali che si aggiungono al negoziato: Assocontrol in rappresentanza delle aziende di servizi di assistenza al volo e FAIRO per le Compagnie aeree straniere.
Si estende quindi la rappresentanza datoriale e si prosegue quindi nel solco del completamento della filiera dell'intera industria del Trasporto aereo Italiano.
Ci è stato consegnato un documento presentato come il tentativo di sintesi, frutto di un lavoro congiunto tra le Associazioni datoriali, del confronto fin qui svolto.
I temi sono quelli dei capi 1 e 2 della "parte generale". E' bastato però verificare i contenuti del documento sugli articoli "premessa ed ambito di applicazione; relazioni industriali e articolazione della contrattazione collettiva", per rendersi conto della lontananza incolmabile con le rivendicazioni sindacali fin qui esposte.

I contenuti non condivisi sono stati tali che unitariamente abbiamo richiesto di fermare il confronto, preferendo ribadire la necessità di affrontare una fase davvero positiva del confronto basata sulla necessità di avvicinare le posizioni fin qui espresse e non semplicemente il continuo ribadire le proprie convinzioni.
Il brusco stop ha prodotto un risultato certo: il rinvio a martedì 4 giugno del confronto con, già programmata, una iniziale ristretta che sgombri il campo dalle inutili posizioni di retroguradia.
Ci misureremo sulla capacità di abbandonare posizioni ideologiche che possono provocare la rottura del tavolo.
Auspicando che la frizione odierna abbia prodotto tra le Associazioni Datoriali il giusto livello di allarme.

24 maggio


Parte Generale. Si è svolto l’incontro con tutte le Associazioni Datoriali sul tema “Mercato del lavoro”. L’incontro di natura tecnica ha approfondito le varie problematiche e criticità riguardanti gli articoli riferiti a:
contratto a tempo parziale, contratto a tempo determinato stagionalita’ e intervalli, apprendistato somministrazione lavoro intermittente e ripartito telelavoro formazione.
Nel corso dell’incontro le OO.SS. hanno ribadito la necessità che il tema mercato del lavoro venga affrontato senza pregiudiziali ideologiche e con un concreto approccio alle questioni reali che interessano il settore del trasporto aereo.
In questo senso, il dichiarare la disponibilità a riconoscere le questioni connesse agli intervalli tra un contratto a termine, è altrettanto necessario riconsiderare alcune tipologie di contratti, che ad avviso di tutte le Organizzazioni Sindacali, non necessitano all’insieme dell’industria del trasporto aereo e finiscono per introdurre forme spurie di precarietà della forza lavoro.
Il confronto sui temi della parte generale del CCNL prosegue mercoledì 29 prossimo alle ore 15,00 presso Assaereo con tutte le Associazioni Datoriali.

21 maggio


Parte Generale. Nuova sessione di trattativa sulla parte generale del CCNL del Trasporto Aereo.
La riunione si è tenuta alla presenza delle Associazioni Datoriali Assaeroporti, Assaereo, Assohandlers e Assocatering, presso la sede di Assaereo.
Una riunione proficua che ha registrato finalmente un positivo atteggiamento negoziale da parte datoriale. Si è convenuto sulla necessità di avviare una fase stringente di negoziato per addivenire in tempi brevi alla sottoscrizione della "parte generale".
L'assunzione di questo impegno comporta un coerente atteggiamento negoziale e uno stringente lavoro di mediazione, accettabile per le parti, senza difese ideologiche delle reciproche impostazioni. La nuova impostazione e l'assunzione di responsabilità dichiarate hanno trovato riscontro nell'affrontare i vari istituti.
Passi in avanti si sono registrati sull'ambito di applicazione: le Associazioni Datoriali. hanno accettato l'impostazione sindacale della platea generalizzata dei lavoratori dell'industria del Trasporto Aereo, nessuno escluso.
Parimenti sull'Osservatorio Nazionale si è registrata condivisione sull'istituzione dello stesso, convenendo sui contenuti relativi anche alla responsabilità sociale delle imprese, recuperando il concetto del bacino dei lavoratori espulsi dal ciclo produttivo, contenuto nella piattaforma sindacale. Una sede, quella dell'Osservatorio, utile a produrre una dinamica di iniziative congiunte del sistema trasporto aereo verso le istituzioni. Molto tempo è stato dedicato alla articolazione della contrattazione collettiva.
Le due impostazioni tendono ad avvicinarsi, sul tema della centralità del CCNL e della puntuale definizione delle materie demandate dallo stesso al 2° livello di contrattazione. Attenzione particolare è stata rivolta al tema delle intese modificative per le quali le Organizzazioni Sindacali. richiedono una puntuale normativa che identifichi prerequisiti e procedure per definire eventuali intese modificative.
Si è infine convenuto che per l'importanza delle materie da trattare si terranno dei tavoli monotematici. Il primo sulla clausola sociale, registrando finalmente la consapevolezza,da parte datoriale, che non può essere eluso il confronto e la definizione della stessa all'interno della parte generale. il secondo tavolo sarà sulla previdenza integrativa.
Venerdì prossimo si terrà un tavolo tecnico sul mercato del lavoro mentre le successive riunioni sono fissate per mercoledì 29 e venerdì 31. A partire da Giugno poi, le giornate di martedì e giovedì di ogni settimana saranno dedicate alla trattativa fino alle definizione dell'intesa sulla parte generale.
A maggior conferma dei passi avanti registrati è stata annunciata a partire dalla prossima settimana, la presenza al tavolo anche della associazioni datoriali FAIRO (compagnie aeree straniere) e di ASSOCONTROL (aziende del sistema di assistenza al volo - ATM ) che confermano il progressivo completamento di tutta la filiera del trasporto aereo al tavolo di stipula del CCNL.

15 maggio


Parte Generale. La riunione si è tenuta alla presenza delle Associazioni datoriali Assaeroporti, Assaereo, Assohandlers e Assocatering, presso la sede di Assaereo.
Una nuova sessione di trattativa sulla parte generale del CCNL del Trasporto Aereo. La parte datoriale ha richiesto di conoscere le valutazioni sindacali sui capi 3 e 4 (mercato lavoro e rapporto lavoro) consegnati lunedi 13 u.s. e ha illustrato le valutazioni datoriali sul documento sindacale sui capi 1 e 2 (relazioni industriali e tutele sociali).
Da parte datoriale si conferma la difficoltà a condividere il senso della visione sindacale: un CCNL, unico punto di riferimento, unica regola da applicare ad ogni attività del trasporto aereo. Un concreto ed esigibile cambio di passo dove Regole e Esigibilità delle Norme prendano il posto del Dumping delle condizioni diversificate. Su questa questione si è presto concentrata quasi tutta la riunione. Da parte sindacale abbiamo ribadito con forza che è arrivato il momento, anche per le parti datoriali, di assumere un approccio alla materia adeguato a tentare di salvare l'industria italiana del trasporto aereo vicina al tracollo. La via di ulteriori attacchi al costo lavoro ma sopratutto la via delle diversificate condizioni contrattuali, delle cessioni di attività, degli appalti e subappalti, dell'applicazioni di numerosissimi diversificati contratti di lavoro a lavoratrici e lavoratori che svolgono le stesse identiche mansioni, trova il Sindacato determinato ad opporsi con tutta la forza e le iniziative necessarie. Il CCNL come strumento di riforma e regolazione del settore. L'avvio di una possibile fase di rilancio, dove la competizione tra aziende che esercitano la propria attività in regime liberalizzato, si giochi sulla capacità delle stesse e sulla qualità dell'offerta e non sulla evasione o elusione di leggi regole e contratti. Abbiamo registrato, in finale di riunione, alcuni timidi segnali di condivisione degli assunti sindacali da parte di alcuni rappresentanti datoriali. Ci auguriamo che la riflessione richiesta alla controparte determini quel salto di qualità e concretezza necessarie alla trattativa. A sostegno della nostra richiesta abbiamo proposto di modificare il metodo di lavoro e l'organizzazione dello stesso. Un lavoro congiunto sulla scrittura dei testi articolo per articolo ed una programmazione certa dell'attività negoziale. Le associazioni Datoriali hanno condiviso la proposta sindacale sul metodo, i lavori proseguiranno a regime con due giornate fisse di trattativa fino alla sottoscrizione dell'accordo sulla parte generale del CCNL, ogni martedi e giovedi. La prossima settimana, per alcuni impegni precedentemente fissati, gli incontri si svolgeranno martedi 21 alle ore 15, capo 1 e 2 e venerdi 24 capi 3 e 4.

13 maggio


Parte Generale. Nuova giornata di trattativa sulla parte generale del CCNL del Trasporto Aereo. La parte datoriale ha consegnato ed illustrato un documento sui capi 3 e 4 della parte generale: Mercato del Lavoro e Rapporto di lavoro. La presentazione del testo ha evidenziato un taglio oltre il limite della provocazione con contenuti di rilevante profilo ideologico.
La somma di tutti gli istituti possibili e non, che segnano la condanna ad una precarietà senza limiti. Non è molto interessante capire se si tratta di un inutile impostazione ideologica e provocatoria o semplicemente il tentativo di dilatare i tempi del negoziato, resta l'effetto negativo sulla trattativa.
Abbiamo illustrato unitariamente a chiare lettere la necessità di un cambio di passo. Confermata la disponibilità sindacale a discutere senza pregiudiziali a patto però, che l'approccio negoziale sia rivolto a ricercare l'intesa su temi ritenuti comunemente come essenziali in questa difficile fase del lavoro e del trasporto aereo italiano.
Marcando la distanza dai contenuti del documento datoriale appena presentato, abbiamo proceduto, per parte sindacale, all'illustrazione delle proposte unitarie di modifica dei testi relativi ai capi 1 e 2 : relazioni industriali e tutele sociali; di particolare importanza la proposta sindacale sull'articolazione della contrattazione collettiva e sull'ambito esteso e generale di applicazione. Ribadita la valenza dell'Osservatorio nazionale nel quale inserire il "bacino nazionale per il reimpiego" dei lavoratori espulsi dal ciclo produttivo del trasporto aereo.
La centralità del CCNL, l'identificazione puntuale delle materie negoziabili al secondo livello e la definizione certa dei prerequisiti e delle eventuali procedure per le materie derogabili. il riferimento al negoziato in corso a livello interconfederale sul modello di rappresentanza e rappresentatività e validazione degli accordi. Al termine dell'illustrazione abbiamo consegnato il documento sindacale e comunicato alle associazioni datoriali che al termine della prossima riunione di parte generale, programmata per mercoledi 15 alle ore 15,00, è intenzione sindacale procedere ad una prima valutazione dello stato della trattativa.
Per meglio sostanziare il posizionamento sindacale abbiamo informato le controparti della nostra volontà di non partecipare a riunioni di parte specifica in attesa di una definizione chiara del negoziato sulla parte generale.
Cancellate quindi le riunioni di domani e giovedi con assocatering e assohandlers attendiamo l'appuntamento di mercoledì con la ferma volontà di misurare lo stato di reale praticabilità ed avanzamento del negoziato. Nella mattinata dello stesso giorno di mercoledì è stata convocata una Segreteria Nazionale unitaria.

16 aprile


Parte Generale. La riunione si è tenuta alla presenza delle Associazioni datoriali Assaeroporti, Assaereo, Assohandlers e Assocatering, presso la sede di Assaereo. Le Associazioni Datoriali hanno illustrato il documento annunciato nel corso del precedente incontro. Il testo è frutto del lavoro tra associazioni datoriali e si basa sulla correzione; integrazione; cancellazione; del testo del "CCNL del personale di terra del trasporto aereo" del 2010 e più precisamente i capi da 1 a 6 e 10 e 11.
Apprezzata la progressiva concretizzazione del lavoro e l'emergere di testi dove si chiarisce la prospettiva rivendicativa datoriale. Le Associazioni Datoriali hanno dato particolare enfasi alle questioni legate ai temi della rappresentanza e rappresentatività ai livelli di contrattazione e alle RSU. Il legame con alcune rivendicazioni datoriali è infatti ben saldo. L'ipotesi datoriale contiene un approccio radicale verso la indeterminatezza dei contenuti del CCNL, rivendicando la possibilità di avere ampio margine di manovra sul secondo livello di contrattazione ma sopratutto sul versante delle materie derogabili che, per parte datoriale, si evince siano tutte, minimi tabellari a parte!
Un approccio unitariamente definito non condivisibile. Da registrare qualche passo avanti sul delicatissimo e centrale tema della clausola sociale. Per la prima volta si è passati dalla richiesta datoriale di cancellazione della stessa a una richiesta di riscrittura della clausola per acquisire certezza di applicazione ed esigibilità generale anche a fronte di alcune sentenze dei giudici del lavoro e della esperienza vissuta negli aereoporti italiani.
Nella replica sindacale, dove si è registrata una forte tenuta unitaria abbiamo ribadito l'esigenza di proseguire fattivamente il lavoro ed annunciato una riscrittura sindacale dei testi oggi presentati, in perfetta linea con i contenuti della piattaforma sindacale. Sottolineati come fondamentali i temi di parte generale in grado di cogliere l'obiettivo di riforma e stipula del CCNL Aereo: la chiara identificazione delle materie del 1°livello nazionale di contrattazione, quelle demandate al secondo livello, oltre che una puntuale identificazione di titoli e limiti alla derogabilità. Un punto di vista questo che ad oggi segna la maggiore distanza tra le parti, che segnerà però la possibilità di addivenire nei tempi richiamati di maggio-giugno ad una ipotesi di testo condivisibile. C'è molta strada da fare per questo abbiamo sentito l'esigenza di riepilogare con forza alcuni temi ad esempio che saranno al centro della nostra riscrittura dei testi quali ad esempio: previdenza integrativa; clausola sociale; 1° e 2° livello negoziale; limiti alla derogabilità; appalti; diritti sindacali; ambito di applicazione generalizzato. Ci siamo aggiornati con due date programmate di trattativa sulla parte generale che rendano possibili il lavoro tra le OO.SS e gli approfondimenti e riflessioni tra le parti datoriali ai giorni 13 e 15 maggio p.v.

28 marzo


Assohandlers. Si è svolto il previsto incontro con l’Associazione Datoriale Assohandlers. Nel corso dell’incontro si è comunemente deciso di continuare gli approfondimenti sui temi contrattuali relativi alla sezione Handlers nel prossimo incontro fissato per il 17 aprile. Nel contempo si è convenuto di sottoscrivere un Verbale di Accordo sul tema dei contratti a termine stipulati a norma dell’art. 1 della legge 368/01 in merito ai termini di intervallo (20 e 30 giorni) come già previsto dall’art. 2 e dal CCNL 8 luglio 2010.

27 marzo


Parte generale. La riunione si è tenuta alla presenza delle Associazioni datoriali Assaeroporti, Assaereo, Assohandlers e Assocatering, presso la sede di Assaeroporti. La riunione segue quella del 19 u.s. che ha registrato l'incidente dell'abbandono del tavolo da parte di Assaereo. Oltre al ritorno al tavolo dell'associazione dei vettori si è finalmente registrato un avanzamento dal punto di vista del metodo. Le Associazioni Datoriali hanno illustrato una loro ipotesi per quanto attiene al "capo 1" della parte generale, avvalendosi di testi, seppur in forma non esaustiva. La presentazione delle posizioni aziendali su un testo danno al confronto quella caratteristica di concretezza più volte richiamata dalle Organizzazioni sindacali.
Naturalmente ci sono i contenuti della presentazione datoriale non condivisibili. Tra questi citiamo ad esempio una definizione dell'ambito di applicazione riferito ai soli lavoratori dipendenti di aziende aderenti alle AA.DD. firmatarie mentre, al contrario, dovrebbe essere assolutamente condivisa tra le parti l'esigenza di applicazione del ccnl di settore a tutte le aziende che svolgono attività di trasporto aereo, indipendentemente se aderenti o meno ad una delle associazioni datoriali. Riteniamo su questo punto di aver colto, da parte datoriale, una condivisione a riguardo degli interventi sindacali sul punto.L'altro più generale tema che si è reso necessario ribadire con forza è la rivendicazione di una spiccata caratterizzazione del profilo contrattuale. Rivendichiamo il CCNL delle Regole. Chiare ed esigibili. Questo dovrà emergere con nettezza, al contrario di oggi, nel prossimo incontro, programmato per il giorno 16 Aprile, quando ci si scambieranno i primi testi e si affronteranno i temi relativi al sistema delle relazioni industriali; clausola sociale; che dovranno rendere credibile la condivisione datoriale circa la rivendicazione sindacale oggi espressa al tavolo negoziale di collocare a maggio la finestra utile a sottoscrivere l'accordo per la Parte generale del CCNL, per poter avviare concretamente il negoziato delle parti specifiche.
Domani si svolgerà la riunione in prima fase di procedura di raffreddamento presso Assaereo, vista la presenza dell'associazione datoriale al tavolo odierno confidiamo in una positiva conclusione.

Assocatering. Al termine dell’incontro con tutte le Associazioni Datoriali per la Parte Comune, si è svolto il previsto incontro con Assocatering per la Parte Specifica. Nel corso dell’incontro l’Associazione Datoriale ha esplicitato alcuni temi che, a loro avviso, andrebbero discussi e approfonditi.
In particolare gli argomenti sollevati riguardano:

La delegazione sindacale, in particolare la FILT/CGIL, ha ribadito con forza la necessità che, per far marciare il negoziato, occorre togliere dal tavolo problematiche estremamente penalizzanti per i lavoratori e viceversa concentrarsi sulle questioni concrete, senza scimmiottare modifiche in peggio apportate in altri contratti. Disponibili a discutere le questioni legate al mercato del lavoro anche a seguito delle modifiche intervenute con la c.d. riforma “Fornero”. L’incontro è terminato con l’aggiornamento al giorno 16 aprile a seguire con il programmato incontro sulla Parte Comune che si terrà presso la sede Assaereo.

19 marzo


Parte generale. La riunione si è tenuta alla presenza delle Associazioni datoriali Assaeroporti, Assaereo, Assohandlers e Assocatering, presso la sede di Assaeroporti che ha introdotto informando le OO.SS. dell'assenza della associazione Fairo, per problemi organizzativi della stessa e rassicurando sull'esistenza di contatti diretti ed aggiornati tra le AADD. Le Associazioni datoriali ci hanno consegnato un documento in bozza, come annunciato nella riunione precedente. Ancor prima di poter iniziare l'illustrazione del documento da parte di Assaeroporti, da parte datoriale sono state richieste più sospensive, facendo emergere con evidenza l'assenza di una sintesi condivisa dei contenuti del documento da parte delle diverse Associazioni.
Verificati i contenuti del documento in attesa delle delegazioni datoriali ci si è resi conto della distanza dei contenuti dello stesso dalla piattaforma sindacale unitaria. Alla ripresa del confronto, si è preso atto dell'assenza di Assaereo che ha deciso di abbandonare il tavolo.
Quanto accaduto, aggiunto a contenuti del documento (nemmeno illustrato) non condivisibili per metodo ed impostazione, in contrasto con la piattaforma sindacale, ha indotto le OO.SS. ad una unica dichiarazione unitaria, richiamando le parti datoriali ad un immediato "cambio di passo" da concretizzarsi in uno stringente e puntuale riferimento ai contenuti della piattaforma sindacale. Ribadita la richiesta di una logistica adeguata al negoziato di un CCNL, cosi come forte è stato il richiamo a ricercare un momento di sintesi tra Associazioni datoriali cosi da evitare il ripetersi dei fatti di oggi.
Le OO.SS hanno comunicato: l'annullamento di tutti gli appuntamenti di parte specifica in attesa di verificare nella riunione del giorno 27, il superamento dei problemi insorti oggi e la disponibilità datoriale ad entrare nel merito dei contenuti della parte generale della piattaforma sindacale; l'apertura della prima fase di procedura di raffreddamento nei confronti di Assaereo per aver abbandonato il tavolo di confronto; infine ribadito l'odg della riunione del 27 sempre su parte generale e che il CCNL del Trasporto aereo deve concretizzarsi nella definizione di regole esigibili contenute nella parte generale quindi applicate all'intera platea di lavoratrici e lavoratori del settore, abbiamo dichiarato conclusa la giornata di trattativa.

8 marzo


Parte generale. La riunione si è tenuta naturalmente alla presenza di tutte le Associazioni datoriali presso Assaeroporti che ha introdotto informando le OO.SS. dell'attivazione di relazioni con l'associazione delle compagnie straniere FAIRO e di Federtrasporti interessate a partecipare al negoziato.
Da parte sindacale è stata ribadita con forza la richiesta di vedere il completamento della rappresentanza datoriale dell'intera industria del T.A. italiano, presente da subito al tavolo negoziale. Le Associazioni datoriali ci hanno informato del lavoro in atto tra le loro rappresentanze per la costruzione di un punto comune relativo alla parte generale, utile alla definizione di un documento di sintesi da presentare alle OO.SS. nel corso dei successivi incontri. Larga parte della discussione si è concentrata sul valore dei contenuti della parte generale e su un non condiviso richiamo datoriale alla snellezza della stessa.
Si è ribadito che la piattaforma sindacale è costruita guardando alla parte generale dei diritti come elemento di valore e preventivo di una discussione sulle parti specifiche. Ribadito con forza che il CCNL del Trasporto aereo deve concretizzarsi nella definizione di regole esigibili ed applicate all'intera platea di lavoratrici e lavoratori e raggiungendo finalmente un punto di condivisione sulla esigenza di dare maggiore continuità e concretezza al negoziato, al termine di uno scambio di vedute sui contenuti di parte generale e registrato il richiamo delle associazioni a non tralasciare il negoziato di parte specifica, è stato condiviso il calendario dei prossimi incontri per il giorno 19 e 27 marzo. Entrambe le giornate dedicate al confronto sulla parte generale. Per parte sindacale abbiamo indicato all'odg dei due incontri i contenuti della pag 6 della piattaforma: ambito di applicazione; relazioni industriali; articolazione della contrattazione; responsabilità sociale; clausola sociale.

5 marzo


Assohandlers. Nel corso dell’incontro del giorno 4 con Assohandlers, le OO.SS. hanno ribadito le linee guida delle richieste, in particolare sul tema delle regole la necessità di una riscrittura del capitolo CLAUSOLA SOCIALE, al fine di rendere tale norma esigibile a tutela sia dell’occupazione del settore sia per evitare fenomeni di DUMPING SOCIETARIO. Su tale tema, l’Associazione si è resa disponibile ad una riscrittura del testo contrattuale di intesa con le altre Associazioni. Inoltre Assohandlers ha posto sul tavolo alcuni temi quali:

Nel corso del dibattito le OO.SS. hanno evidenziato la necessità di un impegno di Assohandlers per la elaborazione della Parte Comune quale condizione indispensabile per proseguire sulle parti specifiche. Al termine della riunione si è convenuto di approfondire gli argomenti del confronto con l’avvio di due tavoli tecnici che si terranno il 20 marzo mattina e pomeriggio.

25 febbraio


Sezione Vettori. Si è tenuto l’incontro con Assaereo per la sezione Vettori. L’associazione ha evidenziato, purtroppo ormai tradizionalmente, la crisi strutturale di tutte le Compagnie Aeree italiane. Lo stato di crisi delle principali Compagnie, sembra senza soluzione, in un quadro deregolamentato come quello italiano. L’assenza di sistema ha determinato l’incapacità per le imprese italiane di trasporto aereo di competere con risultati economici sufficienti. Tutto ciò naturalmente condiziona l’approccio negoziale di Assaereo. Abbiamo registrato favorevolmente le dichiarazioni datoriali circa la necessità di sistema; dell’importanza della parte generale del CCNL che “deve contenere aspetti non solo di cornice” e l’approccio di concretezza che l’associazione ha esplicitato. Per nulla condivisi i riferimenti alla esigenza di incidere sugli automatismi retributivi; sulle condizioni di impiego del personale navigante; sulle “flessibilità del mercato del lavoro” piuttosto che non meglio precisate “rigidità” Abbiamo voluto sottolineare immediatamente il rischio rappresentato dall’introduzione nel negoziato di elementi di inutile ideologia contenuti nell’approccio di Assaereo. Inutile pensare di poter ulteriormente scaricare sul lavoro le crisi aziendali. Abbiamo inoltre introdotto, anche per questa sezione, i nostri richiami alla definizione di regole esigibili. Tra i diversi contratti aziendali applicati nelle compagine aeree è chiaro che quello AZCAI è per dimensioni un chiaro riferimento per la parte relativa ai naviganti. Al pari delle aziende però anche le Organizzazioni Sindacali intendono apportare modifiche ed integrazioni a quel riferimento. L’obiettivo sindacale è l’inclusione dei troppi lavoratori tenuti fuori, fino ad oggi, da contratti condivisi. I regolamenti unilaterali applicati in qualche vettore non vanno certo in quella direzione e non sono da noi riconosciuti come riferimento. Il confronto odierno ha determinato la proposta datoriale di ipotesi di rinvio della riunione del 28 sulla parte generale. Ciò a seguito della condivisione del punto di vista sindacale circa l’importanza rivestita dalla “parte generale” che necessità quindi di lavori preparatori tra Associazioni datoriali. Possibile quindi nelle prossime ore un rinvio della riunione sulla parte comune del 28 febbraio.

11 febbraio


Sezione Gestori. Si è svolto l’incontro con Assaeroporti per la sezione Gestori. Assaeroporti ha evidenziato uno scenario fortemente negativo su movimenti e passeggeri su quasi tutti gli aeroporti (grandi e piccoli), e la crescente preoccupazione per la crisi delle principali compagnie aeree, che influisce negativamente anche sulle società di gestione. Particolare criticità è anche rappresentata dalla situazione degli aeroporti milanesi e dalla spada di Damocle che pesa su SEA, per la nota sentenza comunitaria. Nel merito della piattaforma contrattuale, Assaeroporti si è dichiarata disponibile al confronto, mostrando particolare interesse per proposte sul “welfare contrattuale” come previdenza integrativa e assistenza sanitaria. Dopo un approfondimento sulla necessità di traguardare comunemente l’obiettivo della definizione di regole esigibili affrontato nella prima riunione di parte generale, si è deciso comunemente l’aggiornamento sulle tematiche contrattuali nelle riunioni fissate per il 5 e 15 marzo 2013.

7 febbraio


Sezione Assohandlers. Si è svolta la prevista riunione con l’Associazione Datoriale Assohandlers relativa alla sezione specifica. Nel corso dell’incontro Assohandlers, nel rappresentare le gravi difficoltà del settore, ha evidenziato, tra l’altro, le sostanziali differenze di costo oggi esistenti con uno dei principali operatori di handling su Fiumicino, ossia Alitalia/CAI. Fatto che determina uno svantaggio competitivo, a loro dire, non più sostenibile.
Tale situazione di difficoltà viene aggravata anche dall’assenza di regole nel settore, con il proliferare di operatori, e dalla sempre più accentuata rincorsa al ribasso delle tariffe richieste dalle compagnie aeree. In tale contesto, secondo Assohandlers, il tema costo lavoro rappresenta un elemento di confronto ineludibile.
La delegazione sindacale ha ribadito quanto già evidenziato nelle riunioni precedenti: il vero fattore è rappresentato dalle regole esigibili, il riequilibrio della catena del valore nella filiera e lo stop alla concorrenza al ribasso praticata dagli handlers.
Al termine della riunione si è comunemente deciso di aggiornarci al 19 febbraio.

1 febbraio Avviata la trattativa per la stipula del CCNL del Trasporto aereo con l'insediamento del Tavolo Negoziale.